Dettagli Recensione

 
Marina
 
Marina 2014-03-12 16:57:43 Valerio91
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Valerio91 Opinione inserita da Valerio91    12 Marzo, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Spunto per riflessioni profonde

Adesso è ufficiale, Zafòn, è uno scrittore che mi piace molto.
Riesce a dare anima e consistenza alle pagine che scrive, a coinvolgere il lettore nella storia ed a creare in lui una connessione con i personaggi, perlomeno i principali che popolano i suoi libri.
“Marina” come “L’ombra del vento” riesce in questi intenti, la sua lettura è molto piacevole e veloce. Le descrizioni di ambienti e personaggi, dettagliate ma non prolisse sono un piacere per la mente, ci sono pochi scrittori che riescono a farmi entrare nelle realtà che vogliono descrivere come ci sta riuscendo lo scrittore spagnolo.
“Marina” è ambientato nella sua tanto amata Barcellona, e vede come protagonisti Oscàr Drai, ragazzo che studia in un collegio, e la sua nuova amica Marina, bella quanto enigmatica, così come suo padre Germàn. Tra di loro nascerà un legame molto forte che si rafforzerà sempre più mentre cercano di scoprire il mistero che avvolge una tomba senza nome sulla quale è raffigurata una farfalla nera. Si imbatteranno in strane creature ibride tra umano e meccanico, figlie di una mente diventata ormai malata che nasconde una storia a dir poco particolare.
La storia è originale, molto piacevole e intrigante a leggersi. Se posso dire la mia “Marina” è un libro molto più leggero rispetto all’ Ombra Del Vento. Ma forse anche per questo non raggiunge i suoi livelli. Anche in questo libro però non ho potuto non notare che Zafòn è uno scrittore che io definirei un “manipolatore di emozioni”. Tiene il lettore nella sua morsa, ne manipola i sentimenti, con le situazioni che descrive ne guida le emozioni, le speranze riguardo i personaggi e gli eventi, riesce a creare un legame con i protagonisti, una fortissima empatia. Non posso dire che sia una delle trame più appassionanti e belle della mia modesta carriera di lettore, ma devo dire che lo spagnolo si difende bene, ed ha un punto di vista che mi piace molto riguardo all’amore. Ne ha una visione magica, quasi surreale, e senza alcun dubbio nel suo pensiero l’amore domina le persone, gli eventi, il mondo intero. Ma sono i legami descritti tra i personaggi ad essere molto forti, è questo è un aspetto che incute un po' di timore. Perchè? Perchè pare che nella realtà questi sentimenti si stiano un po' perdendo, pare che più la tecnologia vada avanti, più si facciano avanti e progrediscano realtà come i social network, più arriviamo ad essere in contatto con un’infinità di persone ma sempre meno profondamente. Nei tempi descritti nei romanzi di Zafòn, i legami tra le persone, amore o amicizia che siano, erano molto più forti. Questo è triste, perché l’opinione che ho io in merito alle persone che dovrebbero far parte della mia vita è molto rigida: meglio pochi ma buoni. Allora chiediamoci, è questa la direzione giusta da prendere? Secondo me no. Per questo Zafòn, mi stai piacendo, perché mi dai spunti di riflessione, ed è questo che un libro deve fare, non mi stancherò mai di ripeterlo, deve arricchirci e farci crescere. Ed è forse anche questo il motivo per cui le cose piano piano vanno alla deriva, si legge sempre meno, di conseguenza si riflette, e ci si interroga sui problemi sempre più raramente perché mancano gli spunti. Caro Zafòn, di spunti ne dai eccome, per questo meriti solo il mio plauso. Unica nota dolente... la conclusione, che abbassa un pochino il voto finale, ma è un opinione strettamente personale. Non dico altro.

"Il tempo fa al corpo ciò che la stupidità fa all'anima."

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
L'ombra del vento.
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Caro Valerio.....sei uno Zafoniano a tutti gli effetti...:)
In risposta ad un precedente commento
Valerio91
31 Marzo, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Si infatti, mi sa che piano piano lo sto diventando! :)
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.9 (2)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Un animale selvaggio
Valutazione Utenti
 
3.1 (4)
Ambos mundos
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Ci vediamo in agosto
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il mantello dell'invisibilità
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.2 (5)

Altri contenuti interessanti su QLibri

L'anno che bruciammo i fantasmi
T
Il mondo invisibile
Moriremo tutti, ma non oggi
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Una primavera troppo lunga
Il bambino e il cane
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno
Se solo tu mi toccassi il cuore
La salita verso casa
La mia Ingeborg
Lucy davanti al mare
Day
Ci vediamo in agosto
Il segreto della libraia di Parigi