Dettagli Recensione

 
L'amore ai tempi del colera
 
L'amore ai tempi del colera 2014-06-04 07:06:21 PICCOLO P.
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
PICCOLO P. Opinione inserita da PICCOLO P.    04 Giugno, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'unico modo degno di morire è morire per amore

ATTENZIONE: CONTIENE SPOILER
Inizio col dire che secondo me questo libro è un capolavoro. Di letteratura ma soprattutto di vita. Nelle prime 80 pagine ho apprezzato lo stile di scrittura di Gabriel, con il suo ritmo lento, ma costante, incalzante e ricco di colore e profumo. Da quel punto in poi mi sono sentito strappare dalle pagine di un libro per essere catapultato in una realtà viva. La narrazione era così sentita che non ho potuto fare a meno di credere che un uomo come Florentino Ariza sia esistito veramente , con la sua incredibile storia. Le sue sensazioni, il suo amore inesauribile, la sua forza, la sua vita fatta di abnegazione per un ideale, per raggiungere il quale ha prima assaggiato le delizie offerte da ogni tipo di donna. Solamente per allenare la prestanza del suo fisico e l'entità del suo desiderio quando ne sarebbe stato richiesto lo spessore. Uomini come Florentino provocano sentimenti altalenanti negli altri uomini: danno conforto nell' alimentare la certezza che anche l'uomo quando vuole può conservare per tutta la sua vita una dignità incrollabile nel perseguire quello in cui crede. Oppure tolgono dolcemente le forze a tutti coloro che, illuminati dall'ammirazione, si rendono conto di non essere mai stati all'altezza di un neanche lontano paragone. Uomini come Florentino non si odiano: il sentimento peggiore che si possa provare nei loro confronti è invidia. In ogni caso nessuno può descrivere sensazioni e sentimenti in maniera così fedele e sincera senza che ne abbia avuto notizia diretta o li abbia provati direttamente. Florentino è esistito, forse sotto altro nome, forse nella persona di Garcia Marquez stesso. Nella caratterizzazione delle altre persone del romanzo l'autore è meno preciso, non entra quasi mai nei loro pensieri, e quando lo fa usa sempre il metro di giudizio di Ariza. E' il caso del Dottor Urbino, ma soprattutto di Fermina Daza, una donna enigmatica, cha abbiamo imparato a conoscere attraverso le sue uscite pubbliche, mai per la sua vita privata. Anche nella parte finale, in cui Fermina rivela tutta se stessa, parecchi suoi sentimenti ci vengono celati. Cosa aveva di tanto speciale questa donna? tante belle qualità, ma Florentino ha conosciuto nella sua vita diverse donne più interessanti e "vere" di lei. Ai nostri occhi di lettore è apparsa una donna che, non me ne vogliate, ricorda a grandi linee la Daisy di Jay Gatsby. Una donna che ha vissuto gran parte della sua vita seguendo i dettami delle convenzioni sociali dell'epoca, certamente con un carattere di particolare rilievo, evidenziato anche dalla sua andatura da "cerva". E' stato Florentino a trasfigurarla ai suoi occhi, sublimandola nel centro dell'universo, il suo universo, fino a raggiungere un obiettivo che più volte è sembrato sfuggirgli di mano. Ma il destino ha saputo premiare la sua perseveranza dandogli la possibilità di realizzare il suo giardino dell'Eden a bordo di una nave da crociera fluviale, dove consumerà il resto della sua vita vivendo sospeso in una bolla di felicità fino a quando il destino stesso non deciderà di farla scoppiare come una bolla di sapone. Senza preavviso. In ogni momento. Perché non esiste nessun modo degno di morire, se non morire per amore ...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
i libri di Isabel Allende
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

7 risultati - visualizzati 1 - 7
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Bella recensione di questo romanzo che si legge col sorriso sulle labbra.
In risposta ad un precedente commento
PICCOLO P.
04 Giugno, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Considerazione interessante, la tua, perchè nel mio caso il sorriso è apparso solo alla fine. Ma non sei l'unico ad essere riuscito ad affrontarlo così :)
Bella recensione
Ho iniziato da qualche giorno e devo ammettere che le prime pagine mi hanno trasmesso un po di piacevole malinconia.
;-)
Bellissimo commento, carico di emozione e considerazioni interessanti sui personaggi....
In risposta ad un precedente commento
C.U.B.
05 Giugno, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Questo e' il libro col finale piu' bello che abbia mai letto.
L'ho amato tanto anche io.
In risposta ad un precedente commento
PICCOLO P.
05 Giugno, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
fino a pagina 80 non succede granchè , a livello emozionale, ma dopo è un crescendo continuo. Uno dei libri più belli mai letti....
In risposta ad un precedente commento
PICCOLO P.
05 Giugno, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Grandissimi personaggi e di notevole spessore. Ma ho potuto menzionare solo quelli principali. In realtà ce ne sono moltissimi altri interessantissimi...
7 risultati - visualizzati 1 - 7

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Un animale selvaggio
Valutazione Utenti
 
3.1 (4)
Ambos mundos
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Ci vediamo in agosto
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il mantello dell'invisibilità
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.2 (5)
Chi dice e chi tace
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

L'anno che bruciammo i fantasmi
T
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Il bambino e il cane
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno
Se solo tu mi toccassi il cuore
La salita verso casa
La mia Ingeborg
Lucy davanti al mare
Day
Ci vediamo in agosto
Il segreto della libraia di Parigi
Il club del pranzo della domenica
Il club delle fate dei libri
Il filo della tua storia

Copyright 2007-2024 © QNetwork - Tutti i diritti sono riservati
P. IVA IT04121710232