Dettagli Recensione

 
Sunset Limited
 
Sunset Limited 2014-11-15 14:20:14 Valerio91
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Valerio91 Opinione inserita da Valerio91    15 Novembre, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Black and White, Light and Darkness

Sunset Limited è una breve opera teatrale, trasposta anche in televisione, che tiene fede al proprio nome, travolgendoti come un treno in piena corsa. Come quel Sunset Limited, al di sotto del quale uno dei protagonisti aveva trovato la soluzione e la fine al tormento dell’esistenza, ma “salvato” appena in tempo dall’altro.
Non vi sono a questo punto che due individui in un sudicio appartamento, un bianco, stufo della vita e di questo marcescente mondo, e un nero, servo di Dio dal passato travagliato e violento. Si sederanno ad un tavolo con nient’altro che una Bibbia, dando vita a un dialogo tra la fede e il rifiuto di Dio, cercando di scrutare i motivi di un uomo che decide di darsi il capolinea al Sunset Limited.

Alla soffusa luce di questo mondo avvolto dalle tenebre, l’uomo non riesce a farsi strada, perché a rallentarlo, oltre al buio incessante, vi è la mancanza di un percorso preciso da seguire, di una mappa, mancanza che è dovuta a un’altra, ovvero quella di un obiettivo, di una meta da raggiungere. Come si può intraprendere un viaggio senza sapere dove questo ci dovrà portare? A quale scopo attraversare questo sentiero alla cieca, accompagnati soltanto da dolori e sofferenze? Un percorso al cui orizzonte non c’è altro che tenebra ancor più fitta, e quanto più lo si attraversa, tanto più si rimane delusi dal paesaggio e dalla perdita dei valori degli smarriti compagni di viaggio. Se il premio finale è la morte, perché non trovarla subito evitando un percorso, che è soltanto l’agonia dell’osservare un mondo che scivola sempre più a fondo?
Questo è il pensiero di chi rifiuta Dio o di ha paura di conoscerlo, Dio che può rappresentare l’unica fonte di luce. Egli ci offre un altra strada, ancor più difficile e tormentata, ma che non porta infine alle tenebre assolute, alla morte, ma alla vita eterna. Seppur nel cuore di ogni uomo è marchiata a fuoco la verità di Dio, l’imperfezione ha portato lì anche la tendenza a rifiutare quella verità, con la quale condivide lo stesso cuore, mutandolo in una sorta di yin yang pulsante.
Prima o poi però , ogni cuore dovrà cedere alla luce, o alle tenebre, non si può scappare.
McCarthy mette di fronte il bianco e il nero, in tutti i sensi possibili, ma non si sa se l’uno salva l’altro, o l’altro trascina l’uno nell’oblio.
Profondo come sempre.

“NERO: Se a qualcuno serve qualcos’altro a parte Dio, allora è in un mare di guai. E se stai dicendo che il mio modo di vedere il mondo è ristretto, bé, non posso darti torto. Certo, potrei farti notare che non sono io quello che stava al binario a riscaldare i muscoli per il grande salto.”

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Cormac McCarthy puro e semplice.
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

8 risultati - visualizzati 1 - 8
Ordina 
Bellissimo commento Valerio.
In risposta ad un precedente commento
Valerio91
15 Novembre, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie mille Francesca. :)
Bel commento Valerio.
Dell'autore ho annotato altri titoli, primo fra tutti "La strada".
In risposta ad un precedente commento
Valerio91
15 Novembre, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Ad ogni libro lo adoro di più. E' davvero un grande autore. Fonte di grande ispirazione.
Valerio, stai diventando la nostra guida in tema Mc Carthy!
In risposta ad un precedente commento
Valerio91
16 Novembre, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
hahahahha grazie Silvia! Mi lusingherebbe tantissimo, non ti nascondo che McCarthy è ormai il mio preferito. Ha trovato la strada per parlare al mio cuore e alla mia mente. Un grande autore davvero. Dovete aspettarvi mie recensioni di tutti i suoi libri, che sono ormai quasi interamente nella mia libreria, in attesa del loro turno. :)
McCarthy sara' di sicuro uno dei primi libri che comprero' finita l'austerity.
L'unico titolo che trovo in scambio e' Non e' un paese per vecchi, di cui avevo visto il film che ho completamente scordato, ricordo solo la noia mortale. Val la pena di tentare col libro, lo hai per caso letto ?
In risposta ad un precedente commento
Valerio91
17 Novembre, 2014
Ultimo aggiornamento:
17 Novembre, 2014
Segnala questo commento ad un moderatore
Si l'ho letto. E' quello che ho gradito meno degli altri, ma mi è piaciuto comunque e merita una rilettura da parte mia, l'ho letto in un periodo non favorevole. Io te lo consiglierei, aggiungendo però che quello che mi è piaciuto di più in assoluto è Suttree. Un avvertenza su quest'ultimo... La crudezza e la volgarità, non si fanno desiderare per niente.
8 risultati - visualizzati 1 - 8

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una grande storia d'amore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Proprio come te
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Il mantello
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Croce del Sud
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri