Dettagli Recensione

 
L'erba delle notti
 
L'erba delle notti 2015-01-27 21:25:35 Valerio91
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Valerio91 Opinione inserita da Valerio91    27 Gennaio, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L’eterna luce di una lampada

Mentirei se dicessi che ho preso tra le mani questo libro indipendentemente dal Nobel che ha vinto il suo autore. Oserei dire invece che difficilmente lo avrei preso se non fosse stato per questo; il premio tanto ambito ha destato in me l’enorme curiosità di capire cosa si debba creare per meritarlo. Quel che mi sono trovato davanti è un romanzo certamente piacevole, dai buoni contenuti e con uno stile distinto e a tratti evocativo. Mentirei anche se dicessi che non ho letto di meglio, ma chi sono io per smentire l’Accademia?

Uno scrittore di nome Jean e cognome ignoto, trae spunto da un semplice taccuino per ricostruire determinati frangenti della sua vita. Vedrà materializzarsi sotto i propri occhi loschi figuri, una donna enigmatica che ama senza pretendere alcuna spiegazione e un sé stesso immerso in una Parigi pregna di angoli bui, popolati da cose e persone che a quel tempo ignorava. Nel tempo presente quelle tenebre appaiono rischiarate da una luce solare, ma ormai non ha più importanza. Il tempo diventa un’entità che sembra quasi non esistere, la vita si svolge in tutte le sue parti nello stesso momento e sotto i nostri occhi, e ci ritroviamo a incontrare persone sparite dalla nostra vita da tempo e versioni di noi stessi che hanno fatto altrettanto. Persone che non possono sentirci e delle quali conosciamo già la sorte senza avere il potere di cambiarla. Percorriamo il nostro sentiero lasciandoci alle spalle luoghi che nella nostra mente sembrano immersi in stagioni diverse in base alla bellezza del ricordo che le ha popolate, luoghi nei quali lasceremo la nostra traccia come una lampada accesa eternamente, la cui luce sembra gridare che noi siamo stati lì e che una parte di noi stessi ci rimarrà per sempre. Luoghi che possono prendere le sembianze di cuori, quelli delle persone che abbiamo amato e che forse non rincontreremo mai se non per la strada, rese vive dai nostri ricordi ma rese sorde dallo scorrere inesorabile del tempo.

“Anch’io provo una strana sensazione se penso alle lampade che abbiamo dimenticato accese nei luoghi in cui non siamo mai tornati… Non era colpa nostra. Ogni volta dovevamo andarcene in fretta e in punta di piedi. Sono certo che nella casa di campagna abbiamo lasciato una luce accesa da qualche parte. E se fossi io l’unico responsabile di quella negligenza o dimenticanza? Oggi sono convinto che non si trattava né di dimenticanza né di negligenza, ma che al momento di andarcene ero io ad accendere di proposito una lampada. Forse per scaramanzia, per scongiurare la malasorte e soprattutto perché rimanesse una traccia di noi, un segnale che indicasse che non eravamo davvero assenti e che un giorno o l’altro saremmo tornati.”

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
180
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

8 risultati - visualizzati 1 - 8
Ordina 
Bravo, bella recensione. Libro in lista, da leggere a breve.

Saluti
Riccardo
anche io mi dico "cosa riesce a fare la pubblicità indotta da un premio e di conseguenza l'editoria"....
chiaramente se Modiano meritava di risorgere dalla polvere, ben venga tutto ciò!
In risposta ad un precedente commento
Valerio91
28 Gennaio, 2015
Ultimo aggiornamento:
03 Febbraio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
@riccardo: Grazie... spero ti piaccia :)
In risposta ad un precedente commento
Valerio91
28 Gennaio, 2015
Ultimo aggiornamento:
03 Febbraio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
@silvia: Questo è il suo primo romanzo che leggo e questo premio gli ha dato una visibilità non indifferente... sono d'accordo con te, se lo merita ben venga!
Ciao Valerio. Concordo sostanzialmente con la valutazione che emerge dal tuo bel commento.
Sicuramente questo libro non è il capolavoro di Modiano: oltre a questo ho letto solo "Dora Bruder" (certamente migliore). Mi dicono siano belli "Nei caffé della giovinezza perduta" e "Bijou".
Debbo dire, però, che quest'autore ha uno stile inconfondibile : lieve, essenziale, e tale da non concedere nulla al mercato editoriale. Con ciò che talvolta ci tocca leggere, mi pare sia fra gli scrittori meritevoli di particolare attenzione.
siti
28 Gennaio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Io continuo a studiarlo attraverso i vostri pareri: il quadro che si sta delineando inizia a chiarirsi sempre più. Il tuo commento è bello e sincero. Per il momento non lo leggerò.
In risposta ad un precedente commento
Valerio91
29 Gennaio, 2015
Ultimo aggiornamento:
03 Febbraio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
@emilio: Concordo con te e spero davvero che Modiano sia un'autore del quale valga la pena leggere altro e di certo lo farò...
In risposta ad un precedente commento
Valerio91
29 Gennaio, 2015
Ultimo aggiornamento:
03 Febbraio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
@siti: Grazie mille... È questo il bello di questo sito... Si può capire se valga la pena o no di imbattersi in una certa lettura, in base alle nostre opinioni... :)
8 risultati - visualizzati 1 - 8

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri