Dettagli Recensione

 
La trama del matrimonio
 
La trama del matrimonio 2015-12-16 14:27:20 lapis
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
1.0
lapis Opinione inserita da lapis    16 Dicembre, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il triangolo no, non l’avevo desiderato

Mi è davvero difficile scrivere un commento a questo testo perché, nel tentativo di chiamare a raccolta le mie sensazioni ed emozioni di lettore, mi rendo conto di non trovarle. Trovo un aggettivo: cerebrale.

Il tema non è, come potrebbe sembrare inizialmente, un triangolo amoroso, quanto più un’argomentazione delle effettive possibilità di amare in un contesto in cui la vera conoscenza di sé e degli altri sembra preclusa e in cui i legami sono divenuti precari e instabili. Il matrimonio non è più il coronamento dell’amore come per le eroine dell’Ottocento inglese. Come è possibile allora scrivere un romanzo d’amore? Eugenides costruisce di fatto un romanzo di “scomposizione dell’amore”.

Tre protagonisti. Tre voci. Tre rappresentazioni della cultura universitaria statunitense dei primi anni Ottanta: l’arte e il fascino dei grandi classici, la logica dissacrante dello strutturalismo e della semiotica, la spiritualità della teologia. Tre incarnazioni diverse dell'americano medio: la ragazza che sacrifica le possibilità di carriera sull’altare di un matrimonio precoce, il ragazzo geniale cresciuto in un contesto familiare nocivo che deve convivere con le proprie manie depressive e il ragazzo timido, sempre in ombra, che cerca nella religione la sublimazione di sé. Tre fragilità che cercano inutilmente nell’altro la propria salvezza.

I personaggi vengono denudati, pezzo dopo pezzo, pagina dopo pagina, in una narrazione complessa che procede lentamente tra spazi e tempi diversi. Il tutto infarcito con innumerevoli citazioni e riferimenti filosofici, a tratti anche difficili da seguire per i non addetti ai lavori, come me. Non si può dire che il libro sia mal scritto o che l’autore non abbia cercato di addentrarsi nelle profondità interiori dei protagonisti, e magari sono io a non avere tutti gli strumenti per capirlo o apprezzarlo fino in fondo, ma la sensazione complessiva è che questo discorso sull’amore non prenda vita dalla forza emotiva del racconto ma sia frutto di scelte di testa, di una volontà autorale che si impone sulla storia stessa. Per questo mi trovo a non consigliarlo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
190
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

8 risultati - visualizzati 1 - 8
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

siti
16 Dicembre, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Ottimo commento in tutte le sue parti, talmente bello che sprona invece a leggere il libro: hai fatto scorgere una complessità di fondo che mi affascina.
In risposta ad un precedente commento
Portoro
16 Dicembre, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Sì, ha incuriosito, e molto, anche me.
lapis
17 Dicembre, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie mille, davvero.
Il romanzo non mi ha convinto come il precedente Middlesex, ma è un bellissimo complimento essere riuscita a suscitare la vostra curiosità!
Anch'io, leggendoti, ho avuto la stessa reazione di Laura.
Ciao! :-)
In risposta ad un precedente commento
lapis
18 Dicembre, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Bruno. Siete gentilissimi :)
Ciao,
bel commento. Io questo libro l'ho letto e invece l'ho trovato molto piacevole, non è scontato e a suo modo è complesso nel spiegare i vari volti dell'amore. é un libro diverso dai soliti romanzi e lo stile di Eugenides è davvero unico. Anch'io ho preferito Middlesex ma anche questo non è male!
In risposta ad un precedente commento
Lyda
19 Febbraio, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Infatti. Dunque, visto che non sono per le cose facili... nella sua complessità di fondo, l'ho apprezzato. Sebbene quell'iniziale difficoltà a decollare, a causa di certe pagine troppo articolate nei primi capitoli.
In risposta ad un precedente commento
Lyda
19 Febbraio, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Diciamo che, se la chiave di lettura è l'analisi psicologica di tre personalità molto diverse, e non solo l'attesa di un classico triangolo amoroso, il romanzo è assai piacevole.
8 risultati - visualizzati 1 - 8

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il castagno dei cento cavalli
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Sulla pietra
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Qualcun altro
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il bacio del calabrone
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Giorno di vacanza
Génie la matta
Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi
T
Il mondo invisibile
Moriremo tutti, ma non oggi
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Una primavera troppo lunga
La vedova
Il bambino e il cane
Giù nel cieco mondo
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno
Se solo tu mi toccassi il cuore
La salita verso casa