Dettagli Recensione

 
La trama del matrimonio
 
La trama del matrimonio 2019-02-19 15:28:23 Lyda
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
Lyda Opinione inserita da Lyda    19 Febbraio, 2019
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tre giovani esistenze in parallelo

Dopo tre opinionisti scettici e negativi più qualche anno di distanza, giusto per contrastare e rinvigorire lo scambio tra i lettori di questa sede, inserisco due personali righe sufficientemente positive sull'ultimo romanzo di Eugenides (titolo originale 'The marriage plot', uscito in Italia per Mondadori nel 2011), specificando un'importante premessa e cioè che, nel caso le attese fossero per il classico triangolo amoroso con esplicita e passionale narrazione così come suggerisce la copertina con i tre corpi, uno femminile e due maschili, avvinti e sospesi in una languida ed espressiva carezza, si resterebbe alquanto delusi e disattesi.
Madeleine, Leonard e Mitchell, le principali voci del testo, si muovono in una scoppiettante America di inizio anni 80 cercando il proprio tassello nel mondo dopo la fine del percorso universitario.
Le loro giovani esistenze, descritte sostanzialmente nell'arco temporale di un anno o poco più, sono fisici prestanti e menti colte fatte di sogni, speranze, ormoni, ideali e spiritualità, che si intrecciano di continuo in una narrazione tra spazi territoriali e persino tempi diversi (sono frequenti le rievocazioni al passato).
E' il matrimonio, tema principale della letteratura tradizionale Ottocentesca e indiscusso protagonista dei maggiori capolavori femminili dell'epoca, che in questo corposo romanzo ritroviamo, sebbene rivisitato in chiave contemporanea cioè con un nuovo senso dopo la comparsa di termini quali, 'divorzio', 'parità dei sessi' ed emancipazione femminile.
Ultimamente è difficile trovare un libro che parli solo di matrimonio, altri e ben più variegati sono gli argomenti attuali anche se, il tema in questione (per alcuni ormai scavalcato a beneficio di generi più futuristici tipo fantasy e Cyberpunk) resta pur sempre una parte importante della vita intima di ciascuno di noi, che lo si desideri e sogni ad occhi aperti così come il contrario, di conseguenza leggerne è un po' come ragionare sui nostri stati interiori o sulle nostre aspettative più intime.
E si può dire che “La trama del matrimonio” sia una lettura erudita perché pullula di riferimenti e citazioni letterarie – in particolare su Roland Barthes e il suo 'Frammenti di un discorso amoroso' - nonché di ampi tratti filosofici e psicologici che si addentrano nelle personalità e nelle realtà di provenienza assai differenti dei tre protagonisti, così come un testo ricco di fascinose descrizioni territoriali in quanto uno dei tre neo-laureati, Mitchell, parte per un anno sabbatico in Europa e in Asia alla ricerca del proprio sé o forse in fuga dall'amore idealizzato e non corrisposto (o almeno, non concretizzato), quello per Madeleine, studentessa avvenente e 'perfettina' che si innamora invece di Leonard. Ecco, tra l'altro quest'ultimo personaggio permette all'autore l'approfondimento sullo spinoso tema della depressione e dei vari sotto-generi molto chiacchierati e sempre più frequenti negli ultimi decenni, la bipolarità e le attitudini maniaco-depressive, in quanto oltre alla bellezza esteriore, all'intelligenza e a un ottimo livello di cultura, mostra e si impantana sempre più in eccessi comportamentali e gravi squilibri nervosi.
A questo punto non aggiungo altro altrimenti potrei 'spoilerare', e non è mia abitudine.
Ma un'ultimissima cosa la dico, è un avvertimento per quella lieve pecca nella trama iniziale: perseverate sul principio della lettura, perché l'articolazione di certe pagine non aiuta e la storia, lì per lì, pare non decollare mai. Ma una volta preso il volo, soprattutto quando lo farà anche Mitchell recandosi a Parigi, vi ripagherà a sufficienza.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Ciao Lyda io ho letto questo libro di Eugenides molti anni fa e come te l'ho apprezzato a differenza delle recensioni che ho trovato qui nel sito.
Di sicuro non mi ha preso come Middlesex ma l'ho trovato particolare e come dici tu il matrimonio al giorno d'oggi è un concetto leggermente superato ma Eugenides lo rende interessante con questo quasi triangolo amoroso. Ricordo che tutti e 3 i personaggi mi avevano lasciato molta tristezza.
Marta
In risposta ad un precedente commento
Lyda
13 Marzo, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Marta per le tue parole. Non so che età tu abbia (o almeno, avessi al tempo della lettura) ma la vita insegna molte cose e una, è proprio che l'amore è il motore che muove tutto quanto. Senza, l'esistenza sarebbe assai piatta sebbene spesso, e in particolare quando si esaurisce o non è corrisposto, si porti dietro una profonda tristezza o una vera e propria depressione psico-fisica. Ma merita, merita comunque. Merita andare avanti, merita ricominciare. Forte di questa convinzione, alla fine del libro, non mi sono fatta contagiare dall'alone di mestizia riguardo i tre ragazzi (soprattutto i due maschi) pensando che comunque, la parola 'fine' (del romanzo) si era materializzata ma le loro vite erano solo all'inizio...
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
L'America in automobile
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Day
Il segreto della libraia di Parigi
Il club del pranzo della domenica
Il club delle fate dei libri
Il filo della tua storia
Un oceano senza sponde
L'ora di greco
Gli altri
Baumgartner
I lupi nel bosco dell'eterno
Fino alla fine
L'ultima cosa bella sulla faccia della terra
Lezioni di chimica
Sotto la pioggia gentile
La doppia vita del giudice Savage
Figli, figlie