Dettagli Recensione

 
Cambiare l'acqua ai fiori
 
Cambiare l'acqua ai fiori 2019-12-15 09:41:22 evelyn73
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
evelyn73 Opinione inserita da evelyn73    15 Dicembre, 2019
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Prima parte bella, poi ..

Forse perché nutrivo grandi aspettative nei confronti di questa lettura, forse per la mia (errata) supposizione che il romanzo avrebbe dipanato il mistero attorno alla nascita della protagonista Violette, fatto sta che ho terminato la lettura provando delusione. Fino circa a metà del libro (sono oltre 400 pagine) il racconto scorre veloce, è piacevole, simpatico, coinvolgente ed accattivante, tanto che la mattina puntavo la sveglia un'ora prima del necessario per continuare a leggere. Dopo, a mio parere, la narrazione perde il ritmo, diventando a tratti noiosa, pesante e ripetitiva. La storia racconta le vicende (per lo più amorose) di varie persone che per motivi diversi vengono a contatto con la quotidianità, trascorsa o attuale, di Violette. Queste vicende però risultano eccessivamente intricate, con salti temporali che seppur chiari, rallentano la fluidità della narrazione, costringendo spesso a ricollocare mentalmente i vari personaggi al posto e al momento giusto. Ridondanti le descrizioni delle conquiste sessuali di Philippe; intenso invece il personaggio di Sasha e di come egli riesca lentamente a infondere speranza e serenità a Violette, segnata dal dramma più devastante che possa capitare ad una donna.
Cento, centocinquanta pagine in meno avrebbero fatto di questo libro un piacevole ricordo da conservare.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Ciao Evelyn, qualche mese fa anch'io mi sono avventurata nella lettura di questo romanzo: a me non è piaciuto nemmeno l'inizio purtroppo. Anch'io avevo buone aspettative, tutte completamente deluse, tanto che alla fine, abbastanza stufa, non sono riuscita nemmeno a finirlo. Lettura consigliata: no! Siamo d'accordo!

11 Febbraio, 2021
Segnala questo commento ad un moderatore
In effetti si fa un po' fatica a seguire le vicende intricate dei numerosi personaggi. Ma nello stesso tempo il libro ti prende, non riuscivo a smettere di leggerlo, forse perché è facile immedesimarsi con Violette e si spera che alla fine trovi qualcosa di bello. Ho trovato anche io un po' ridondanti le imprese di Philippe, però servono a capire che tipo è e a spiegare i suoi comportamenti. Assolutamente superflua la storia della madre del poliziotto e del suo amante Gabriel, mi è sembrata poco verosimile e quasi un po' ridicola. Belle le citazioni che aprono ogni capitolo. In fondo è un romanzo rosa, col premio alla fine per la sventurata protagonista. Ma con momenti profondi, soprattutto sulla maternità, l'amicizia (bello il personaggio di Celia) e la natura.
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tre gocce d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il rogo della Repubblica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'inverno dei Leoni. La saga dei Florio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Yoga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grido della rosa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una rosa sola
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I demoni di Berlino
Valutazione Utenti
 
4.8 (2)
L'uomo del bosco
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo del porto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri