Dettagli Recensione

 
Il treno
 
Il treno 2008-02-07 03:34:50 Torreggiani Emanuele
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Torreggiani Emanuele    07 Febbraio, 2008

Terribile e magnifico

Finalmente. Finalmente è uscito un nuovo Simenon. Datemi un Simenon al giorno e mi levo di torno, così mi recito pregustando il piacere di entrare in una storia del grande belga. Le cose vanno così. L'attacco subito, di getto come si dice, e mentre sono quasi alla metà inizio a rallentare, sempre più piano, piano per perdurare il piacere di esserci e l'imminente dolore di dover lasciare la vicenda. Mi è accaduto con altri, dico Faulkner, Roth (Joseph, aggiunngerei quello vero)Bachmann, Kundera... Ma Simenon è un maratoneta, ti accompagna dentro la storia,ti prende per mano e ti mostra le cose e gli uomini che si muovono dentro. Mi ricordo sempre, allora quindicenne, quando aprii, del tutto casualmente o sotto il segno invisibile del destino, Pietro il lettone. Era un giugno sfolgorante e leggendo indossai un golf di lana per proteggermi dalle ventate gelide che arrivavano da Fecamp. Terribile Il treno dove si mette in scena, senza enfasi, il respiro della guerra. Terribile e magnifico perché, come al solito, Simenon affresca gli uomini per quello che sono senza comminare giudizi moralistici. Eppoi, dentro i fatti, questa passione, tra Marcel e Anna, che cresce dinanzi ai nostri occhi. E ci lascia dentro un autentico dolore, ch'è poi il dolore per la vita. Così difficile, per chiunque. Sì, un Simenon al giorno...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi legge.
Trovi utile questa opinione? 
41
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

mi avete convinto, preso !
Io credo che dovremmo fondare un gruppo di discussione su Simenon, magari anche solo per farlo conoscere e togliere di mezzo quell'immagine bontempona che gli ha dato Gino Cervi interpretando Maigret. Anzi, forse dovremmo formare gruppi di discussione su "libri Maigret" e "libri non-Maigret".... quando ripristineranno l'opzione gruppi...
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.1 (4)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Day
Ci vediamo in agosto
Il segreto della libraia di Parigi
Il club del pranzo della domenica
Il club delle fate dei libri
Il filo della tua storia
Un oceano senza sponde
L'ora di greco
Gli altri
Baumgartner
I lupi nel bosco dell'eterno
L'isola nello spazio
La stagione della migrazione a nord
Fino alla fine
L'ultima cosa bella sulla faccia della terra
Lezioni di chimica