Dettagli Recensione

 
Il prigioniero del cielo
 
Il prigioniero del cielo 2020-06-23 11:29:44 Pelizzari
Voto medio 
 
2.0
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    23 Giugno, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un pò decadente

Questo libro fa parte della tetralogia cosiddetta del cimitero dei libri perduti. Ne costituisce il terzo volume e, dei primi tre che finora ho letto, è, a mio avviso, il meno bello. Mi è dispiaciuto, anche perché nei confronti di quest’autore ho un grande debito personale. Dopo un periodo della mia vita in cui non sono stata affatto bene, mi ha fatto tornare la passione della lettura, che è sempre stata un mio tratto distintivo. Non a caso, la recensione del libro “Il gioco dell’angelo” è stata la prima che ho pubblicato su QLibri. Anche in questo terzo capitolo della saga l’ambientazione è a Barcellona, ma in queste pagine l’ho trovata molto cupa. L’alone di mistero, che è una caratteristica peculiare di queste storie, conferisce anche in questo caso un fascino innegabile alla storia, che però ha elementi anche molto grotteschi, che non ho apprezzato particolarmente. La piacevolezza della lettura è disturbata da alcuni tratti un po’ troppo decadenti, che secondo me sono abbastanza fuori luogo e che fanno perdere il magnetismo da cui ero stata colpita nei primi due volumi. Cercherò di ritrovare il mio Zafon nei meandri del labirinto del quarto libro della serie e intanto gli auguro buon viaggio, perché per me sarà sempre quello scrittore che mi ha permesso di ritrovare una parte importante di me stessa.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
L'ombra del vento
Il gioco dell'angelo
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

4 risultati - visualizzati 1 - 4
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Marika, io invece mi sono fermato a "L'ombra del vento" , un libro che sicuramente si fa leggere , ma che ho trovato 'non maturo' dal punto di vista letterario.
Là ho apprezzato quelle descrizioni di una Barcellona di tipo uggioso, lontanissima da quella convenzionale degli stereotipi 'da cartolina' .
In risposta ad un precedente commento
Molly Bloom
23 Giugno, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Nemmeno a me fa impazzire questo autore, purtroppo da poco scomparso. Emilio, ma sai che un po' lo è, uggiosa, Barcellona? Anche io me l'aspettavo più "colorata", vivace, ed invece, a parte le opere del famoso Gaudì e la famosa Rambla con la sua Bocqueria l'ho trovata piuttosto grigia.
In risposta ad un precedente commento
Pelizzari
26 Giugno, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Le atmosfere sono senza dubbio affascinanti e vi devo dire che complici sono anche le immagini di copertina delle diverse edizioni dei libri di questa tetralogia!
In risposta ad un precedente commento
Pelizzari
26 Giugno, 2020
Segnala questo commento ad un moderatore
Anche io mi immaginavo Barcellona molto colorata, non ci sono mai stata e non immaginavo che potesse avere anche questa vena malinconica.
4 risultati - visualizzati 1 - 4

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Giorno di vacanza
Génie la matta
Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi
T
Il mondo invisibile
Moriremo tutti, ma non oggi
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Una primavera troppo lunga
La vedova
Il bambino e il cane
Giù nel cieco mondo
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno
Se solo tu mi toccassi il cuore
La salita verso casa