Dettagli Recensione

 
L'ottava vita
 
L'ottava vita 2020-10-12 07:49:24 ornella donna
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    12 Ottobre, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I fili dell'esistenza feminile

L’ottava vita di Nino Haratischwili , edito da Marsilio, è un libro poderoso, denso, che tuttavia si legge con velocità e curiosità intensa. Si potrebbe così riassumere:
“Una ricetta segreta, sette donne, e un secolo di storia”
Brevemente: è la saga familiare che racconta la vita della famiglia Jashi dai primi del ‘900 al 2006. Scritta per Brilka, nipote, l’ultima nata nel 1993, da Niza, la zia, per la quale:
“il suo nome contiene una parola, una parola che nella nostra lingua significa cielo”.
Decide di scrivere la biografia della sua famiglia perché:
“Lo devo a te perché tu meriti l’ottava vita. Perché si dice che il numero otto equivalga all’eternità, al fiume che ritorna. Ti dono il mio otto.”
Tutto inizia da un tappeto e la sua storia diventa simbolo:
“Un tappeto è una storia. In quella storia si nascondono innumerevoli altre storie. (…) tu sei un filo, io sono un filo, insieme formiamo un piccolo ornamento, e insieme a molti altri fili formiamo un motivo.”
Così nasce questa poderosa vicenda che corre ininterrotta dalla Georgia comunista a Tblisi a Berlino, con un sottile filo rosso sangue che li accomuna, per cui:
“C’è un incantesimo che lega le donne della famiglia Jashi, nella Georgia che fu la Colchide della maga Medea. Un incantesimo o una superstizione: qualcosa di irresistibile che rende la ricetta segreta della cioccolata calda di famiglia un filtro pericolosissimo.”
Un libro importante, tutto al femminile. Un romanzo intessuto di sangue e di violenza. Le condizioni delle donne nella Georgia comunista erano al limite, gli stupri all’ordine del giorno, il loro peso nella società nullo. Eppure il testo trasmette la loro forza intrinseca, il loro coraggio con grande sapienza narrativa, trascinando il lettore verso altri mondi e altri lidi, differenti dall’attualità, ma ugualmente ricchi di malia e di fascino. Ricco di parole e di immagini, il testo emoziona e coinvolge. Adatto a chi ama le saghe, ma non solo. Un libro che trasuda anelito alla libertà e ai sentimenti, purezza e gioia di vivere. Una bellezza unica.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Giorno di vacanza
Génie la matta
Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi
T
Il mondo invisibile
Moriremo tutti, ma non oggi
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Una primavera troppo lunga
La vedova
Il bambino e il cane
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno
Se solo tu mi toccassi il cuore
La salita verso casa
La mia Ingeborg