Dettagli Recensione

 
Sottomissione
 
Sottomissione 2023-02-25 07:13:40 Clangi89
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Clangi89 Opinione inserita da Clangi89    25 Febbraio, 2023
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Società e cosa ne resta

Era da diversi anni che volevo leggere Sottomissione. Ricordo lo scalpore che fece in occasione della sua edizione, vicina all'attenzione a Charlie Ebdo.
Il romanzo intende  provocare il lettore che si ritrova in Framcia, epoca contemporanea, sotto le elezioni del nuovo presidente della Repubblica. Francois Hollande ha infatti ultimato il mandato.
La prima tornata delle elezioni è bruscamente interrotta da una guerriglia civile delle forze estreme che disseminato sangue e terrore bloccando i seggi. Ma forze di destra? Forze di sinistra? Forze dei fratelli mussulmani che concorrono a piena voce alle elezioni? Nessuno sa dirlo.
I giornali sono un tripudio di inutile qualunquismo mascherato da finta etica, la politica gioca senza vere e proprie opposizioni in campo.
Nel caos che si diffonde viene tutto messo a tacere per procedere alla seconda tornata delle elezioni, in sicurezza. I sondaggi danno esiti incerti sui pronostici, 50% a ciascuno dei due schieramenti. A pieno titolo vince Ben Abbes, leader dei fratelli mussulmani. L'opposizione in realtà non esiste.
Gli eventi di fantapolitica sono filtrati dalla voce del professor Francois. Esperto letterato di Joris Karl Huysmans, docente di letteratura presso la Sorbona di Parigi. Ultraquarantenne si trova all'apice della carriera, intento a scrivere un'opera su Huysmans, fondamentalmente solo, passa da un'avventura ad un'altra con le studentesse ammiccanti. Avventure che si interrompo caso strano con le elezioni!
Accompagnati dal protagonista che parla in prima persona si assiste al cambiamento ineluttabile della società. I costumi, i vestiti delle donne cambiano sotto il nuovo schieramento politico e l'educazione subisce un brusco ribaltamento. Francois viene rimosso dalla cattedra, a meno che non si converta all'Islam, è implicito.
La decadenza del protagonista, la sua solitudine e l'individuazione pregnante della società che crolla vanno di pari passo con la politica di stampo islamica.
Una politica che riprende concetti, valori e strutture gerarchiche che la società aveva lasciato dietro le spalle. La famiglia, l'economia, le donne: tutto sta cambiando nell'ottica della sottomissione ai diversi livelli.
Una trama con un intreccio degli eventi che ho trovato molto interessante, l'autore vuole provocare e le sue parole secondo me ci riescono.
È interessante notare quanto la società nel racconto risulta ciclica, i valori dimenticati del passato, la decadenza dell'occidente sono temi pregnanti nel libro. Non mancano infine numerosi riferimenti ad autori letterali, opere e luoghi francesi. Un viaggio nella fantapolitica che va letto, anche se non si condivide quella versione, la lettura serve al confronto.
La conclusione del romanzo che ho letteralmente divorato, è ineluttabile.
Consiglio un libro che riprende il tema della ineluttabilità, Fiorirá l'aspidistra di George Orwell. Consiglio anche il Grande Gasby, la decadenza di un ideale.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
un libro che riprende il tema della ineluttabilità, Fiorirá l'aspidistra di George Orwell. Consiglio anche il Grande Gasby, la decadenza di un ideale.
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Giorno di vacanza
Génie la matta
Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi
T
Il mondo invisibile
Moriremo tutti, ma non oggi
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Una primavera troppo lunga
La vedova
Il bambino e il cane
Giù nel cieco mondo
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno
Se solo tu mi toccassi il cuore
La salita verso casa