Saggistica Scienze umane L'amore sempre
 

L'amore sempre L'amore sempre

L'amore sempre

Saggistica

Editore

Casa editrice

L'esperienza della malattia terminale rappresenta una sfida gravida di significato non solo per i malati, ma per tutta la società, che su di essa può e deve misurare la propria capacità di accogliere e aiutare le persone, anche quando la loro vita è ormai priva di prospettive. Ma che cosa accade nei luoghi dove i malati trascorrono gli ultimi giorni o le ultime settimane della loro esistenza? Quali emozioni si intrecciano, quali dialoghi nascono, quali sentimenti maturano? Le storie raccolte da Attilio Stajano riflettono vicende e sensibilità molto diverse, ma presentano un tratto comune: alla fine, quando i gesti e le parole fatalmente si rarefanno, resta solo l'amore. Mettersi in paziente e sensibile ascolto di chi ci sta per lasciare può insegnarci molto riguardo al significato profondo della vita e della morte. Soprattutto ci insegna a vivere meglio, fino alla fine.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Per poter scrivere un commento ti devi autenticare o registrare
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuti 
 
4.0  (1)
Approfondimento 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
 
L'amore sempre 2022-02-05 12:41:29 Pelizzari
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuti 
 
4.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    05 Febbraio, 2022
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Gratitudine

Questo tipo di libri mi attira perché penso che un domani, spero sempre molto lontano, mi possano aiutare a superare quello che sarà il momento più brutto della mia vita. Però nello stesso tempo mi mettono angoscia, perché parlano di uno dei momenti più delicati che nella vita vanno affrontati, ovvero il tema del fine vita. E, personalmente, sento molta più ansia nel pensare questi momenti per i miei familiari che per me stessa. Mi fa male leggere questi esempi di vita. Perché sono veri. Terribilmente veri. E perché vorrei averli sempre lontani, quando invece non sono così lontani. Questo saggio affronta in un modo delicatissimo l’aspetto dell’irrisolto. Che va risolto prima che sia troppo tardi. Per dare un senso di pace, se possibile, a chi se ne va e a chi resta. Questi argomenti mi destabilizzano, li rifiuto ma so anche che li devo accogliere e prima o poi anche accettare, ma mi fanno male. La penna dell’autore è terribilmente vibrante di emozioni. Prime fra tutte l’importanza del restare in ascolto ed il senso di gratitudine. Perché, nonostante tutto, bisogna sempre essere grati.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa delle luci
Valutazione Utenti
 
2.5 (1)
Bournville
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il ragazzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Brave ragazze, cattivo sangue
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Angélique
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita in tasca
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tasmania
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il lungo addio
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un cuore nero inchiostro
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Oblio e perdono
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Respira
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una piccola pace
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

A proposito del senso della vita
Vietato scrivere
L'amore sempre
Homo Deus
Eros il dolceamaro
Quando i figli crescono e i genitori invecchiano
Questo immenso non sapere
Un mondo sbagliato
Il metodo scandinavo per vivere felici
Storia dell'eternità
Basta dirlo
Contro il sacrificio
Il corpo elettrico
Il grido di Giobbe
Verso un sapere dell'anima
Le leggi delle mappe mentali