Di punto in bianco Di punto in bianco

Di punto in bianco

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


In autunno le colline piemontesi sono uno stato dell'anima: nebbia azzurrina che cinge i crinali, tenue malinconia a invadere i cuori. Lo sa bene il commissario Bartolomeo Rebaudengo che ha deciso di darci un taglio con omicidi, scene del crimine, tecniche del profiling, e di ritirarsi in Langa. Per quelli come lui, però, non c'è pensione che tenga. E così il poliziotto si ritrova a indagare sulla morte del giovane Dario, scomparso dopo un festino a base di alcol e droghe, e ritrovato cadavere a distanza di alcuni giorni. Ma il delitto è anche l'occasione per rivedere Ardelia Spinola, il medico legale dall'intuito infallibile, che ha il vizio di cacciarsi nei guai e che nasconde la sua fragilità dietro una tagliente ironia. La passione di un tempo ha lasciato spazio al gioco delle schermaglie e al tarlo dei rimpianti, nonostante i due - diversi come il giorno e la notte - continuino a fare scintille. Intanto c'è il diavolo sulle colline, e ci mette pure la coda dettando un'impressionante sequenza di tragiche casualità e colpevoli omissioni, inestricabili equivoci e gesti rovinosi. La caccia sospingerà Ardelia e Bartolomeo nelle ombre di una terra ancora selvaggia e nelle tenebre di una mente ossessionata dalla vendetta.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
2.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Di punto in bianco 2019-03-25 18:56:20 ornella donna
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    25 Marzo, 2019
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Terra di Langa, terra ambigua e di fascino

Si respira aria di Langa nell’ultimo libro di Cristina Rava, intitolato Di punto in bianco. Il libro, per gli appassionati e per gli intenditori dell’autrice, vede il ritorno del Commissario Rebaudengo , qui affiancato dal medico legale Ardelia Spinola.
La trama è semplice: il commissario Rebaudengo ha ereditato da una lontana parente una vecchia villa, dove, dopo una breve ristrutturazione, si reca a vivere. Il paese è un luogo tranquillo, pacifico, un oasi di tranquillità e di pace, dove gustare con metodo i piaceri della buona tavola. Ad esempio:
“un po’ di bagna cauda? (..) Allora come antipasto posso preparare un po’ di carne cruda battuta al coltello, può essere che uno scorzone piccolo Mirco ce l’abbia, magari un bianco d’alba, …(…) Va bene un terrina piccola di insalata russa e un vassoio di puvrun al forno con salsa verde… più fine della bagna causa, eh! Aglio, prezzemolo, acciughe, aceto, … più fine? E di primo agnolotti in brodo? E di secondo siamo d’accordo per un bollitino misto? Come contorno? Carote e patate saltate in padella. Perfetto. E dolce? Un bunet.”
Il luogo idilliaco è Malpotreno:
“Malpotreno è un’antica manciata di case cresciute sul crinale della collina. Abitanti pochi, rare auto posteggiate nei cortili o sul ciglio della strada, per il resto gatti e silenzio. Si respira una selvatica bellezza che impregna i vetusti muri in malta e pietra, come le chiese, erette al tempo.(..) quello che ha sempre amato della sua terra è il respiro dei secoli, la potenza della Storia, la memoria delle radici e per paradosso il feroce orgoglio delle fazioni.”
In tale pace si verifica un evento inspiegabile: la scomparsa prima, e la morte, dopo, di Dario Colombero. Un ragazzo di ventitré anni, che dopo una serata passata in compagnia di amici non viene più trovato. Il male si aggira tra i vicoli e prima di scoprire i particolari la strada da percorrere sarà lunga ed impervia.
Un romanzo che gravita, soprattutto, sulla descrizione di queste terre, così particolari, così misteriose. Infatti:
“Queste colline sono una terra intrisa di vino e di sangue, popolata di gente troppo severa, che anche quando ride conserva un cuore triste.”
Senza mai dimenticare da chi sono state popolate ed abitate, ovvero:
“Fenoglio e Pavese affiorano sempre quando si torna alla crudele campagna langarola, così benigna e mite solo se guardata con occhi da turista in cerca di sapori, vini e paesaggi. Sotto, inestricabilmente avvinghiata alla bonomia, alla ingenuità, alla generosità, sopravvive l’amara radice dell’attaccamento alla roba, dell’invidia, della paura.”.
Un giallo leggero, scritto ed elaborato con una prosa e una trama molto semplice, ma che si legge con velocità e partecipazione. Un testo che però non rappresenta il meglio della produzione letteraria di un’autrice molto prolifica. Ma che in questo caso non entusiasma molto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
  • no
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Sorelle sbagliate
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una vita in parole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Stelle minori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
I tredici passi
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Divino amore
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Il cuoco dell'Alcyon
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Tutto sarà perfetto
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Bugie e altri racconti morali
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ninfa dormiente
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il sussurro del mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La scuola
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Al Tayar
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri