Narrativa italiana Gialli, Thriller, Horror I fantasmi si vestono nudi
 

I fantasmi si vestono nudi I fantasmi si vestono nudi

I fantasmi si vestono nudi

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Non c’è nebbia, stanotte. Il portico di San Luca è un gioco di luci e di ombre sinuoso e percorso dall’eco di una processione: a quest’ora? Strano. Santo, diciassette anni, affronta a piedi la ripida salita che conduce alla basilica sul Colle della Guardia: muto, pensieroso, deluso da come sta andando la sua vita. Sogna di fare il ciclista ma, per ora, l’amico ed ex compagno partigiano di suo padre, Arci, gli ha rimediato un lavoro da apprendista tipografo. Che gli sta stretto ancora prima di cominciarlo e che – anche se ancora non lo sa – presto lo metterà pure nei guai con la giustizia. Ma proprio in questa notte dubbiosa e insoddisfatta, il destino ha in serbo per Santo una sorpresa: fermandosi per riprendere fiato, infatti, incontra Crisantemia, una ragazza bella, dolce, bionda... e nuda. E morta. Quando? Una decina di anni prima, nel 1945, mancavano appena poche ore alla Liberazione di Bologna. Dove? Lì, nell’orfanotrofio che si trova sulla curva non per niente detta «delle Orfanelle». Come? Lei non lo ricorda, ma è stata una morte violenta. Santo si ritrova così nelle insolite vesti di indagatore, con grande preoccupazione di sua madre vedova e del suo amico Biella. Il compagno Arci, invece, è disposto a dargli una mano, anche se non è tanto disposto a credere che si sia fidanzato con una ragazza defunta.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
I fantasmi si vestono nudi 2023-09-04 07:27:55 ornella donna
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    04 Settembre, 2023
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Congiunzione tra gotico e giallo

Loriano Macchiavelli firma un nuovo libro, intitolandolo I fantasmi si vestono nudi, edito da Solferino edizioni. In questo romanzo l’autore si dimostra particolarmente abile nell’intessere una trama , che è una commistione tra gotico e giallo contemporaneamente. Sicuramente non mancano i fantasmi!
Siamo a Santacaterina, sotto i portici di Bologna, e l’atmosfera è rarefatta . Lo stesso autore nel suo blog personale afferma che:
“Si sappia che i fantasmi si vestono nudi è il mio omaggio al 25 aprile 1945, settantotto anni dopo”.
C’è un ragazzo che si allena in bicicletta, in salita alle Orfanelle,
“quelle bambine dalle manine fredde”,
che incontra una donna nuda, eterea che pare volare. E’
“Una donna che non si è adeguata. Che ha avuto il coraggio di portare nella tomba il suo segreto. Ci porterà dolore.”
Una donna che pare non vergognarsi della sua nudità, perché, come spiega un suo collega,
“Da dove vengo io, i fantasmi si vestono nudi”.
Inizia con questo dibattito, tra realtà e follia, un romanzo che guarda alla Storia con occhi diversi, quasi sognanti, perché:
“Anche i sogni sono puro pensiero e come pensiero si possono congiungere con un altro pensiero. Quando avviene, il sogno diventa realtà del pensiero del vivente. I sogni ci sono e non ci sono.”
L’ultimo libro di Macchiavelli è un grande omaggio alla memoria, di quelli che non ci sono più, alle imprese dei dimenticati. Scritto con una prosa elegiaca che incanta, è una lettura di grande fascino, per non dimenticare chi ha dato la vita in nome di una libertà troppo a lungo agognata e forse mai raggiunta del tutto. L’incontro di un ragazzo, Santo, e di una ragazza che non c’è più, di nome Crisantemia, diventa il paradigma per una vicenda che tocca i tasti del cuore, con eleganza e magia. Fantasia o realtà? Buona lettura.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
70
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Stivali di velluto
Brisa
Il dolce sorriso della morte
Una morte onorevole
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Dalla parte del ragno
L'orizzonte della notte
Pesci piccoli
Omicidio fuori stagione
Tutti i particolari in cronaca
Il giudice Surra e altre indagini in Sicilia
La forma dei sogni
Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l’amico misteriosamente scomparso in Sud America
Soledad. Un dicembre del commissario Ricciardi
Sua Eccellenza perde un pezzo
Il sale sulla ferita