Narrativa italiana Gialli, Thriller, Horror I morti non hanno fretta
 

I morti non hanno fretta I morti non hanno fretta

I morti non hanno fretta

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di I morti non hanno fretta, romanzo di Filippo Bologna edito da Mondadori. Fa freddo, in Versilia, passata l'estate. Nei cantieri del porto hanno trovato una ragazza impiccata. Si tratta della giovane Marta Innocenzi, che aveva da poco rilevato l'indebitata azienda di famiglia. L'ennesimo suicidio di un imprenditore vittima della crisi? Il commissario non è per niente convinto. Al posto della corda è stato usato un nastro di seta. E il nodo con cui è stretto il cappio è sconosciuto a tutti i pescatori del luogo.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0  (1)
Contenuto 
 
1.0  (1)
Piacevolezza 
 
1.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
I morti non hanno fretta 2014-09-29 12:34:08 doctordodo
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
doctordodo Opinione inserita da doctordodo    29 Settembre, 2014
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Libro da dimenticare

Premetto che abito a Viareggio e pertanto il fatto che si trattasse di un thriller ambientato nella mia città mi ha spinto all' acquisto al prezzo non modico di 17 euro.
Penso sinceramente che se una studente di prima media avesse messo per compito una tale storia, l' insegnante gli avrebbe dato una sonora insufficienza, perchè troppo banale e scontata.
Con tutta la buona volontà non riesco a trovare un solo lato positivo in questo insulso libretto di circa duecento pagine sia dal punto di vista dello stile, che del contenuto o della piacevolezza.
Personaggio principale della storia un inverosimile commissario Santini che non sa usare un cellulare, nè leggere messaggi, che si sposta solo con una bici da corsa anche d' inverno quando piove o tira vento da burrasca, single perchè vive con la madre ottantacinquenne che non vuole che esca la sera per andare con le donnacce e che scopa solo 4-5 volte all' anno con una prostituta ucraina , Sulla trama meglio stendere un velo pietoso.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Brisa
Il dolce sorriso della morte
Una morte onorevole
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Dalla parte del ragno
L'orizzonte della notte
Pesci piccoli
Omicidio fuori stagione
Tutti i particolari in cronaca
Il giudice Surra e altre indagini in Sicilia
La forma dei sogni
Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l’amico misteriosamente scomparso in Sud America
Soledad. Un dicembre del commissario Ricciardi
Sua Eccellenza perde un pezzo
Il sale sulla ferita
L'educazione delle farfalle