Narrativa italiana Gialli, Thriller, Horror Il male che gli uomini fanno
 

Il male che gli uomini fanno Il male che gli uomini fanno

Il male che gli uomini fanno

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Dopo Uccidi il padre e le Indagini del Gorilla, Sandrone Dazieri torna con un thriller dal respiro interazionale. Trent’anni fa Itala Caruso, poliziotta soprannominata la Regina e a capo di un giro di corruzione, viene incaricata di trovare le prove per mandare in carcere l’uomo accusato di essere il Persico, l’assassino che ha rapito e strangolato tre ragazze adolescenti. Itala non può rifiutare, ma sa che sta facendo la scelta sbagliata. Oggi, un uomo dai lunghi capelli bianchi rapisce sul cancello di casa la sedicenne Amala Cavalcante e la imprigiona nel sotterraneo di un vecchio edificio. Amala capisce che non uscirà viva da lì, a meno che non trovi il modo di fuggire. Francesca Cavalcante è la zia di Amala ed è un avvocato. Trent’anni prima ha difeso senza successo l’uomo accusato di essere il Persico. Lei sa che il suo cliente era innocente, e che il vero assassino è ancora in giro. E che forse è stato lui a rapire sua nipote. Gershom Peretz, detto Gerry, dichiara di essere un turista israeliano, ma è arrivato subito dopo il rapimento di Amala e sembra disposto a tutto pur di ritrovarla. Anche a uccidere.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il male che gli uomini fanno 2022-11-01 15:10:10 Lonely
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Lonely Opinione inserita da Lonely    01 Novembre, 2022
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il Persico

Il thriller di Dazieri si snoda su due binari paralleli, il presente e il passato . Una ragazza, Amala, viene rapita davanti al cancello della sua casa in pieno giorno, ma non viene richiesto alcun riscatto.
La polizia naviga in alto mare.
La zia della ragazza scomparsa, l'avvocato Cavalcante, si ritrova coinvolta in un indagine privata guidata da un personaggio alquanto ambiguo, un certo Gerry, forse una spia? un uomo dei servizi segreti? Il fatto è che l'uomo viaggia borderline, al limite della legalità, anzi oltre, e l'avvocato nonostante le sue remore non può che seguirlo se vuole ritrovare Amala viva. Nel frattempo si scopre che con la stessa modalità sono scomparse altre ragazze, e di alcune di loro il fiume ne ha restituito i corpi. Il modus operandi dell'omicida è lo stesso adoperato da un serial killer di trenta anni prima, il Persico. Solo che il presunto colpevole è stato arrestato dalla squadra di polizia di allora,capitanata da Itala Caruso, una donna a dir poco spiacevole, corrotta e omertosa, così come i suoi agenti, Dunque l'uomo arrestato trenta anni prima non era il colpevole? O c'è un emulatore?
La trama di questo libro è fitta e complessa, intrisa di tanti personaggi fortemente, anche se non apparentemente, legati tra loro, ma alla fine è un cerchio che si chiude perfettamente e tutto torna al suo posto.
Lo stile ricorda un po' Faletti o Carrisi, quello dei thriller di ampio respiro, che si possono svolgere in qualunque luogo, adatti anche a una sceneggiatura per un film, non a caso i libri di Dazieri sono tradotti in più di trenta paesi.
Il pregio di Dazieri sta nell'alternare perfettamente queste due storie parallele distanti nel tempo ma saldamente collegate e nel non far capire al lettore , fino all’ultimo, come, e soprattutto perché.
“Il male che gli uomini fanno sopravvive loro, il bene è spesso sepolto con le loro ossa”, questo l'incipit del libro,una citazione di Shakespeare , ed è anche ovviamente il senso della storia

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

L'orizzonte della notte
Pesci piccoli
Omicidio fuori stagione
Tutti i particolari in cronaca
Il giudice Surra e altre indagini in Sicilia
La forma dei sogni
Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l’amico misteriosamente scomparso in Sud America
Soledad. Un dicembre del commissario Ricciardi
Sua Eccellenza perde un pezzo
Il sale sulla ferita
L'educazione delle farfalle
L'ultimo ospite
La morra cinese
Colpo grosso ai Frigoriferi Milanesi
Colpo di ritorno
Il figlio del mago