Non tutto è perduto Non tutto è perduto

Non tutto è perduto

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Il commissario Bordelli è andato in pensione e la malinconia si fa sentire, nonostante la presenza sempre più stretta della bella Eleonora e le immancabili cene della Confraternita. Il giovane sessantenne fa lunghe passeggiate in collina, ripensa al passato, e a poco a poco si fa strada nella sua mente l'idea di risolvere l'unico caso della sua carriera rimasto insoluto: un ragazzo, figlio di un industriale fascista, ucciso nel 1947 con diverse coltellate... forse una vendetta? Era la sua prima indagine, e all'epoca non era riuscito a venirne a capo, anche perché molto presto era arrivato l'ordine di lasciar perdere, non era il clima giusto per rovistare nelle tragedie della guerra, l'Italia aveva bisogno di pace e di serenità. Ma adesso, dopo ventitré anni, può provare a risolverlo, anche se non ufficialmente. Nel frattempo cerca di dare una mano a Piras, diventato vice commissario, e finisce per ritrovarsi alle prese con due crimini odiosi che reclamano giustizia, una giustizia che forse andrà cercata al di fuori delle regole...



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Non tutto è perduto 2024-06-05 13:32:24 Lonely
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Lonely Opinione inserita da Lonely    05 Giugno, 2024
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un commissario in pensione

Il commissario Bordelli ha varcato la soglia della pensione. Ora ha tanto tempo libero da passare con il suo cane in mezzo ai boschi, con la bella e giovane Eleonora, e con i suoi amici, organizzando quelle belle cene dove tutti raccontano un pezzo di vita e un pezzo di storia.
Ma Bordelli decide di rispolverare un vecchio caso di circa venticinque anni prima , che lui stesso, alle prime armi, non era riuscito a risolvere, praticamente il suo unico caso insoluto.
Con tutta la tranquillità che il tempo, ora, gli regala, si mette a indagare su questo vecchio caso di omicidio.
Ma il tutto è diluito nelle lunghe giornate di riposo forzato, l'ex commissario non ha più nessuna fretta , ha solo curiosità e tanta voglia, o meglio necessità, di riempire la giornata con qualcosa di stimolante da fare. Tutto procede a rilento, tanto che fino alla fine del romanzo non ne verrà a capo, e si impegnerà ad aiutare Piras, a risolvere due casi, che il suo ex vice ha per le mani in questo momento.
Ho trovato questo romanzo di Vichi, un po' scollegato, come se anche lui non sapesse che farne del suo commissario. I pensieri di Bordelli sono praticamente sempre gli stessi e spesso risultano ridondanti e ripetitivi. Anche le indagini sono scollegate e senza un filo logico, insomma è come se il protagonista annaspasse nella sua libertà senza sapere che farsene. E si sofferma più a rifletterci che a godersela. Forse è voluto dall'autore, ma il risultato è dispersivo.
Meritevoli sono i racconti suoi e dei suoi amici, davanti a una bella cena e del buon vino, quelli hanno sempre il prezioso sapore della storia del nostro passato, che non dobbiamo mai dimenticare.

Indicazioni utili

Consigliato a chi ha letto...
lettura consigliata NI...
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Stivali di velluto
Brisa
Il dolce sorriso della morte
Una morte onorevole
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Dalla parte del ragno
L'orizzonte della notte
Pesci piccoli
Omicidio fuori stagione
Tutti i particolari in cronaca
Il giudice Surra e altre indagini in Sicilia
La forma dei sogni
Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l’amico misteriosamente scomparso in Sud America
Soledad. Un dicembre del commissario Ricciardi
Sua Eccellenza perde un pezzo
Il sale sulla ferita