Uno splendido inganno Uno splendido inganno

Uno splendido inganno

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Guido Moretti è un uomo onesto, integerrimo, e ha sempre svolto in modo ineccepibile le sue mansioni di contabile, prima in Italia e poi nella Svizzera italiana. Un giorno la stazione di servizio dove lavora, vicino alla frontiera, viene rapinata. Nessuno si fa male, ma Guido – e soltanto lui – nota un dettaglio, un piccolo fatto che non lo lascerà più in pace. Di lì a poco va in pensione. Cominceranno giornate monotone di passeggiate e partite a carte? Nemmeno per idea. Nella sua vita regolare s’insinuano gli occhi e la figura provocante di Karin, una bella truffatrice di professione. Si sarà davvero innamorata di Guido? E se così non fosse, allora che cosa vuole da lui? In una Zurigo ricca e pulita, nella quale i vizi sono nascosti sotto i prati ben tosati delle ville, e poi sulla riva placida di Ascona, con puntate a Milano, Andrea Fazioli dà vita a un giallo insolito con al centro i temi, più che mai attuali, della verità e della menzogna, della realtà truccata. Il perbenismo danaroso veste abiti eleganti sotto cui battono cuori molto ambigui, e i truffatori veri sono forse più limpidi, nei loro imbrogli simili a giochi di prestigio, degli austeri borghesi che collezionano soldi, residenze e quadri d’autore. E sanno esercitare una sottile forma di violenza nelle loro danze di riunioni e cocktail in riva al lago...



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Uno splendido inganno 2013-06-30 20:31:53 giuse 1754
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
giuse 1754 Opinione inserita da giuse 1754    30 Giugno, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Anche l'amore è uno splendido inganno

Un giallo decisamente atipico, dove non ci sono crimini né inutili spargimenti di sangue.
Andrea Fazioli pone l’accento sul labile confine tra l’onestà e il suo contrario. Con pochi, azzeccati personaggi ci fa capire quanto sia facile in determinate circostanze passare dall’altra parte della barricata, quella della truffa, dell’inganno.
Guido Moretti, contabile cinquantanovenne di un distributore di benzina nel Canton Ticino, assiste alla rapina che gli svelerà la doppia natura di un collega e segnerà in qualche modo l’inizio di un ripensamento sulla sua vita. Vedovo, due figlie ormai adulte, decide di andare in pensione e subito dopo incontra apparentemente per caso Karin-Vanessa, bella donna di vent’anni più giovane, che gli svelerà i trucchi e i retroscena di una truffatrice di professione.
I due inaspettatamente si innamorano e questo complicherà non poco il piano della grande “operazione” che Vanessa e i suoi complici hanno escogitato. Il lettore è spinto ad andare avanti nella lettura fino al disvelamento finale, ai risvolti inaspettati della truffa di cui ha creduto di capire i meccanismi.
Interessante la teoria delle strategie truffaldine: nella maggior parte dei casi il professionista sfrutta proprio la latente propensione alla disonestà del truffato per portare avanti la sua azione, oppure fa leva sulle debolezze del malcapitato per condurlo dove gli fa comodo.
Peter Muller, genero di Guido, sgomita per entrare nel club più esclusivo dei ricchi zurighesi, di cui fa parte
Thomas Kopf e cerca di imitarlo collezionando opere d’arte di grande valore. E’ proprio sfruttando la sua ambizione e l’illusione di credersi più furbo degli altri che Vanessa e i suoi soci riescono ad ordine ai suoi danni la grande truffa.
Lo svolgersi della vicenda “gialla” non impedisce a Fazioli di delineare con grandissima intelligenza e sensibilità il mondo interiore di Guido, colto proprio nel delicato momento in cui si è consapevoli che non saranno ancora molti gli anni da poter vivere intensamente. Trovo eccezionale che uno scrittore giovane come Fazioli (classe 1978) sia riuscito a entrare perfettamente nei meccanismi cerebrali di un quasi-sessantenne.
Belli anche i personaggi di Stella, ricercatrice di erbe officinali e amica di Guido, con l’ossessione per il mare che però non ha mai visto, e quelli delle figlie di Moretti, Susanna e Angela.
Appena più stereotipato il personaggio di Vanessa, ma forse, visto il ruolo, non poteva essere diverso.
Fazioli ha una scrittura molto bella e scorrevole, descrittiva ed evocativa nello stesso tempo, coinvolgente.
E' un autore che mi riprometto di approfondire, già vincitore di alcuni importanti premi di narrativa ( questo “Splendido inganno” è finalista al premio Nebbiagialla 2013). Sono sicura che ne varrà la pena.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Carofiglio e i gialli intelligenti
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Del nostro meglio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La vita intima
Valutazione Utenti
 
2.5 (2)
La libreria dei gatti neri
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un giorno come un altro
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bell'abissina
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Schiava della libertà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ombre
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
I ragazzi di Biloxi
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La vendetta del ragno
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole cose da nulla
Valutazione Utenti
 
3.5 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi
Bell'abissina
Intrighi e morte sull'Adda
Giallo sulla Riviera del Corallo
Il male che gli uomini fanno
Chi si ferma è perduto
Quella notte a Valdez
Il liceo
Dalle nove a mezzanotte
Questioni di sangue
Cena di classe
La mala erba
Mille giorni che non vieni
Dolce vita, dolce morte
Il giallo di Villa Nebbia
Il giorno del sacrificio