City City

City

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

"Questo libro è costruito come una città, come l'idea di una città. Mi piaceva che il titolo lo dicesse. Adesso lo dice. Le storie sono quartieri, i personaggi sono strade. Il resto è tempo che passa, voglia di vagabondare e bisogno di guardare. Ci ho viaggiato per tre anni, in "City". Il lettore, se vorrà, potrà rifare la mia strada. È il bello, e il difficile, di tutti i libri: si può viaggiare nel viaggio di un altro? Quanto ai personaggi - alle strade - c'è un po' di tutto. Ci sono uno che è un gigante, uno che è muto, un barbiere che il giovedì taglia i capelli gratis, un generale dell'esercito, molti professori, gente che gioca a pallone, un bambino nero che tira a canestro e ci becca sempre. Gente così." (A. Baricco)



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 4

Voto medio 
 
3.7
Stile 
 
4.3  (4)
Contenuto 
 
3.5  (4)
Piacevolezza 
 
3.5  (4)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
City 2011-12-14 09:42:05 Hypo
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Hypo Opinione inserita da Hypo    14 Dicembre, 2011
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Non diciamolo

Questo romanzo ha una duplice (diciamo triplice?) faccia. La storia è semplice da leggere ma la padronanza di parola di Baricco la rende a tratti un vero trip mentale (sono presenti diverse serie di pagine impegnative e quasi indistricabili).

Pur riconoscendo la bellezza di "City" devo anche ammettere che non sono stato accalappiato completamente dalla storia (e) in sè. Per carità, tutto è narrato splendidamente e a più riprese si gode ampiamente immersi nella sua lettura, ma purtroppo ho trovato il tutto un pò frammentario (sicuramente anche per volere dell'autore), tante belle idee (molte davvero interessanti) che però si spegnevano dopo poco.
Per il resto su "City" è presente un pò di tutto, ho apprezzato specialmente la sua parte western e le vicende "bizzarre" del presente. I protagonisti sono ben definiti e creano -molto ruffianamente- simpatia immediata. Il mio personaggio preferito è senza dubbio Shatzy Shell (niente a che vedere con quello della benzina), la paladina è seguita a ruota dal bislacco duo Diesel-Poomerang mentre assai interessanti sono gli incontri del piccolo genio Gould (quanto può essere ingombrante essere reputati piccoli einstein?) con il professore Taltomar al campo da calcio (in una parola: Esilaranti).

Si salta di qua e di là, a volte troppo bruscamente (per come la vedo io), se piace essere continuamente disorientati, sballottati repentinamente in situazioni completamente differenti tra di loro, solo in quel caso "City" potrebbe diventare una lettura davvero importante.
Oltre alla forte carica ironica io mi sono affezionato in maniera particolare (come già detto) al lato western, essendo una delle varie componenti non posso quindi dire di aver apprezzato tutto allo stesso modo (storie differenti, aspettative differenti). Nonostante tutto la lettura è altamente consigliata. La classe di certo non manca.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
City 2011-11-09 16:07:49 Pelizzari
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    09 Novembre, 2011
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un viaggio in una città surreale

Baricco non è un autore semplice da leggere. O lo si ama. O non lo si capisce e non si riesce ad arrivare alla fine dei suoi libri. Io appartengo alla prima categoria, anche se mi ci è voluto del tempo per apprezzarlo appieno: oggi lo trovo originale e penso sia uno scrittore dall’intelligenza acuta e straordinaria. Ha uno stile narrativo particolare, difficile da spiegare, da raccontare. Questo è un romanzo popolato da figure surreali, che riescono a mantenere una loro concretezza nel loro modo di manifestare le proprie emozioni e di relazionarsi col mondo. Nel leggere sembra di passeggiare per i vicoli nascosti della città interiore che abbiamo dentro. E’ un libro molto ricco, di personaggi, di dialoghi, di racconti, di immagini. E’ un libro che ti permette di capire, più di altri suoi secondo me, com’è davvero lui, lui e il suo stile, inscindibili, indissolubili, indimenticabili. Baricco stesso scrive di questo libro "Questo libro è costruito come una città, come l'idea di una città. Mi piaceva che il titolo lo dicesse. Adesso lo dice. Le storie sono quartieri, i personaggi sono strade. Il resto è tempo che passa, voglia di vagabondare e bisogno di guardare." E più leggi Baricco, più ti aumenta la voglia di vagabondare nel suo mondo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Oceano Mare, Castelli di Rabbia
Trovi utile questa opinione? 
120
Segnala questa recensione ad un moderatore
City 2010-10-05 12:39:01 MissAbu
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
MissAbu Opinione inserita da MissAbu    05 Ottobre, 2010
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

city

I personaggi di city sono i personaggi che vorresti incontrare nella tua vita. Leggi e pensi: "Perché a me non capita mai di incontrane uno così?".
Le parole sono le parole che vorresti avere pronte tu, ogni volta che serve rispondere con sagacia.
Le storie che si raccontano sono assurde, improbabili o quantomeno stravaganti: quella di un piccolo genio, quella di un pugile dalla faccia troppo pulita e una storia western. Cos'hanno in comune? Nulla, se non il fatto di condividere lo stesso spazio tra le pagine di un libro, come quartieri differenti di una stessa città.
Allo stesso modo lo stile è mutevole: dal tratteggio veloce al periodare complesso e senza punteggiatura, dal dialogo teatrale alla riflessione filosofica.
Un autore che nel bene e nel male porta nel panorama letterario italiano qualcosa di nuovo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
101
Segnala questa recensione ad un moderatore
City 2010-09-07 18:50:28 pinucciobello
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
pinucciobello Opinione inserita da pinucciobello    07 Settembre, 2010
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

city

Baricco è un autore mai banale, alcuni lavori sono molti interessanti, altri meno, a mio avviso, questo insieme a "Castelli di rabbia", "Oceano mare", "Novecento" ed "I barbari" è tra i più interessanti.
Ne lessi le prime pagine su Repubblica, all'epoca, quando uscì, e corsi subito ad acquistarlo in libreria. Poi l'ho riletto due anni fa. Per quasi metà libro è intriso di umorismo davvero originale, e godibilissimo, personalmente ho riso di gusto, ed ho amato i suoi personaggi davvero improbabili, magari qualcuno non originalissimo, comunque tutti accattivanti. Assolutamente da consigliare.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
a tutti
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri