Narrativa straniera Classici Il pozzo e il pendolo
 

Il pozzo e il pendolo Il pozzo e il pendolo

Il pozzo e il pendolo

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


Frutto di un intelletto lucido e di una fantasia senza limiti, i racconti Edgard Allan Poe hanno saputo rinnovare completamente alcuni generi letterari, o addirittura ne hanno inventati di nuovi, imprimendo un segno indelebile nella letteratura moderna. In questa raccolta sono riunite le storie migliori del grande scrittore: atmosfere torbide e inquietanti, trame allucinanti, ma anche gialli pervasi da uno spirito analitico sottile, in grado di pervenire alle più sconcertanti deduzioni.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il pozzo e il pendolo 2014-04-14 18:10:52 Bruno Elpis
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Bruno Elpis Opinione inserita da Bruno Elpis    14 Aprile, 2014
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Acronimo

Inquisito e imprigionato, un uomo perlustra a tentoni
Le segrete nelle quali è stato segregato. La

Prigione, infestata dai topi, è
Oscura e presenta un’insidia: un pozzo è stato scavato in
Zona centrale. Pur scampato il precipizio, all’immaginario
Zenith sopra il prigioniero legato a un tavolaccio,
Opera uno strano, minaccioso pendolo:

E’ una mannaia che oscilla e si abbassa sempre più.

Il prigioniero sembra spacciato e
La tensione procede al ritmo delle oscillazioni.

Poe scrive un racconto che, tra quelli della raccolta,
E’ uno dei più celebri (forse il più famoso).
“Nella mia mente penetrò come una dolce musica l’idea
Del riposo delizioso che ci aspetta nella tomba.”
Orrore, spavento e senso di soffocamento opprimono il
Lettore. Il medesimo senso che prova il prigioniero dicendo:
“Oscillava a tre pollici dal mio petto!”

Bruno Elpis

“Esso scendeva sempre più giù, sempre più giù. Provavo un folle piacere nel paragonare la sua velocità dall'alto in basso con quella laterale.”
Anche in questo racconto Poe si riconferma indiscusso interprete del brivido che s’impadronisce dell’uomo sull’orlo del baratro…

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
... l'horror contemporaneo e ne è rimasto disgustato.
Trovi utile questa opinione? 
310
Segnala questa recensione ad un moderatore

Il pozzo e il pendolo 2014-04-13 15:58:47 Pia Sgarbossa
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
3.0
Pia Sgarbossa Opinione inserita da Pia Sgarbossa    13 Aprile, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

PAURA DELLA PAURA ?

Tante possomo essere le paure :
del buio, di alcuni animali, del cambiamento,della solitudine, della novità, dell'incognito, del mistero...
E' un'emozione che tutti abbiamo provato o proviamo.
La lettura del racconto "Il pozzo e il pendolo", mi ha fatto riflettere sulle mie paure ( troppe...) e sulla modalità di rapportarmi con la paura.
So per certo che non bisognerebbe avere paura della paura e impararare ad accettarla, ma come si sa ognuno di noi ha la propria percezione di essa e assume un modo di comportamento anche in base alla proprie sensibilità e fragilità.
Edgar Allan Poe, sembra non avere paura di aver paura...anzi!
Il racconto è una continua sfida alle paure più estreme; il protagonista raggiunge livelli di terrore e orrore notevoli, per poi in extremis riuscire ad essere freddo , calcolatore e a trovare in ogni occasione la calma giusta per sedare la propria ansia e considerare il fenomeno vissuto nei termini corretti e precisi.
Il protagonista è l'anti-Pia; quindi essendo l'esattamente il contrario di me, ho faticato a capirlo. E' stato però motivo di grandi riflessioni da parte mia e sono contenta di ciò.
( Ci sono stati momenti durante la lettura ,che pensavo che in fondo si trattava di segni d'inchiostro su un foglio...quindi nulla di reale e di cui aver paura! )
Io credo che questo autore, reduce da un'infanzia molto triste ed infelice, abbia dovuto vivere grandi paure e che per necessità abbia imparato ad affrontarle e a viverle con atteggiamento di sfida...un vero peccato che sia morto giovane, perchè ci avrebbe regalato libri di un'intensità davvero notevole.
Per non parlare degli altri racconti che si trovano nel libro, dove ci rivelano la sua vivace intelligenza soprattutto matematica, la sua capacità immaginativa a livello fantascientifico, le sue conoscenze astronomiche, ma anche ... putroppo...la sua misantropia.
Eventi assurdi compaiono nei suoi racconti, dove spesso follia e normalità vari di pari passo...dove il voler superare il confine "umano e sano"emerge con prepotenza. Neppure la morte diventa un ostacolo; per Allan Poe non esistono limiti, in nessun campo e tutto con lui può essere. Una sua lettura ci può portare ovunque, dove nemmeno la nostra mente ( o perlomeno la mia ) può arrivare.
E credo che il tutto possa essere giustificato, a mio avviso, dalla sua fine e acuta intelligenza, mista ad una gran sofferenza vissuta.
Una lettura che fa capire dove possa condurre un'infanzia negata...dove il tutto diventa davvero possibile... da far paura!!!
Buona lettura .
Pia

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
A chi vuol riflettere sulla paura. Ai paurosi; ai non paurosi. A chi ama racconti "forti"...estremi...anche fantascientifici...sicuramente singolari davvero.
Trovi utile questa opinione? 
320
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La notte più lunga
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri