Narrativa straniera Romanzi Il circolo delle giovani vedove
 

Il circolo delle giovani vedove Il circolo delle giovani vedove

Il circolo delle giovani vedove

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


Prissy Montgomery non ha un matrimonio scoppiettante. Da mesi infatti cerca di evitare rapporti sessuali con suo marito. Nessuna ragione precisa, è solo che da un po’ non può fare a meno di vedere Howie attraverso una lente deformante che le rende fastidioso persino il modo in cui mastica. Così, tra un raffreddore stagionale e un’infezione tenace, finora se l’è cavata più che bene. Ma questa sera sembra proprio inevitabile: Howie l’attende al varco. Al rientro dal lavoro, però, pare tutt’altro che intenzionato a passare una serata romantica. E quando pronuncia la parola “divorzio”, lei rimane di stucco. Comincia da qui l’esilarante avventura della giovane Prissy che, nel tentativo di voltare pagina, torna nel paese in cui è cresciuta, dove ritrova le due amiche d’infanzia, entrambe vedove da poco. E cosa c’è di meglio che unire le forze in tempi difficili?

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.5  (2)
Contenuto 
 
2.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il circolo delle giovani vedove 2019-09-10 20:26:53 Tomoko
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
4.0
Tomoko Opinione inserita da Tomoko    10 Settembre, 2019
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una commedia liberatoria?

Tutto fuorché una “commedia esilarante, che mette istantaneamente di buon umore”.
Non so chi abbia scritto il trafiletto nel retro della copertina ma sicuramente non ha letto questo libro.
Pensavo di aver acquistato un libro divertente ed invece mi ritrovo davanti a tre donne con tre differenti problemi. Prissy, alle prese con il suo divorzio, Lottie che fatica a pagare le bollette e con un marito alcolizzato che si suicida e Georgia vedova da cinque anni e che non riesce a farsene una ragione. Mi aspettavo, visto il titolo, un “club” dove queste giovani vedove si riunissero e ne combinassero di cotte e di crude.
Nulla di tutto questo, solo drammi familiari.
Sono io che in questo periodo sono troppo sensibile o la descrizione data al libro era completamente sbagliata?
Tutto sommato un romanzo che si fa leggere. Ma non lo consiglierei.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore

Il circolo delle giovani vedove 2016-08-14 06:44:46 sonia fascendini
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
sonia fascendini Opinione inserita da sonia fascendini    14 Agosto, 2016
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Libro da spiaggia

Un libro leggero, di quelli che si leggono per distrarsi sotto l'ombrellone o all'ombra di un albero secolare. Non è un capolavoro, la sua autrice non sarà ricordata nei libri scolastici e probabilmente non uno di quelli che si rileggono volentieri più di una volta. Detto questo, ho comunque dato una valutazione positiva del volume perchè è stata una lettura gradevole. perchè l'editore è stato onesto: l'edizione che ho acquistato io ha la copertina di una verdino acqua e con una grafica che non lascia dubbi sullo "spessore" dei contenuti. E' vero nella presentazione viene definito come "una commedia esilerante, che mette istantaneamente di buon umore" e questo è francamente eccessivo. Però simpatico, con alcuni alcuni momenti di divertimento sì.
Veniamo alla trama. Tutt'altro che credibile sia nello svolgimento che nel finale. (scontato) Penso però che considerando il genere letterario l'adesione alla realtà non debba essere uno dei suoi obiettivi principali. Prissy totalmente infastidita dal marito, sia per il modo in cui mangia, che per altre sue abitudnii quotidiane scende letteralmente dalla pianta quando quest'ultimo le chiede la separazione. Fugge a casa di mamma nel suo paese di origine. La genitrice imbarazzata all'idea di raccontare agli amici del fallimento del matrimonio della figlia si inventa di aver perso il genero a causa di una malattia. Da qui si sviluppano ulteriori bugie volte a rendere credibile la storia. Non ultimo l'avvicinamento ad altre due vedove (vere questa volta).
La scelta stilistica è quella di intitolare ogni capitolo col nome della donna che ne è protagonista e di farla raccontare la sua vicenda in prima persona. Dopo un momento iniziale di incertezza devo dire che è una scelta azzeccata perchè ci permette di vedere la stessa vicenda dal punto di vista di ogni attore. La trama, piuttosto complessa per la presenza di parecchi personaggi ed avvenimenti, ne guadagna in chiarezza. In questo contribuisce molto la scrittura agile e leggera della Sooley.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima notte di Aurora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli affamati e i sazi
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Pietro e Paolo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Macchine come me
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Il silenzio delle ragazze
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il grande romanzo dei Vangeli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un dolore così dolce
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dodici rose a Settembre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La ragazza che doveva morire. Millennium 6
Valutazione Utenti
 
2.8 (2)
The chain
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti di QLibri