Narrativa straniera Romanzi Istituto di bellezza Margaret Thatcher
 

Istituto di bellezza Margaret Thatcher Istituto di bellezza Margaret Thatcher

Istituto di bellezza Margaret Thatcher

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

Buenos Aires, primavera del 1982. Al numero 1796 di avenida de Florida si erge l'Anna Karenina, uno splendido palazzo storico che ospita un gruppo di fuoriusciti iraniani. Cuore e anima della piccola comunità è Haji Khanoum. E' grazie a lei che nel condominio fa la sua comparsa una giovane donna con la figlia. Zadi, così si chiama la ragazza, decide di aprire un salone di bellezza proprio nel palazzo, che da quel momento si anima magicamente. Un altro inquilino, chiamato il Capitano, inizia a raccogliere intorno a sé i suoi connazionali appassionati di poesia. Emergono così le storie degli abitanti della piccola enclave. E mentre l'Inghilterra di Margaret Thatcher dichiara guerra all'Argentina per le Falkland, una nuova inquilina si presenta. Dice di chiamarsi Khanoum Soltani, ma somiglia all'attivista per i diritti delle donne iraniane Farzaneh Farahanguiz, scomparsa dal suo paese.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Istituto di bellezza Margaret Thatcher 2015-10-28 06:05:26 Natalizia Dagostino
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Natalizia Dagostino Opinione inserita da Natalizia Dagostino    28 Ottobre, 2015
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Relazioni belle

“Ho preso il virus della felicità, la notte scorsa,
mentre cantavo con le stelle!
Hafez, Divan

Nell’ottocentesco palazzo Anna Karenina di avenida de Florida a Buenos Aires, gli appartamenti dell’ultimo piano sono divisi solo da grandi vetrate. Esse facilitano lo scambio, la curiosità e la complicità della piccola e insolita comunità. Allo scoppiare della guerra per le Falkland tra l’Inghilterra di Margaret Thatcher e l’Argentina, un gruppo di fuoriusciti iraniani, riempie d’anima e di versi l’istituto di bellezza che Zadi avvia per sopravvivere, competente nell’antica arte del band andazi, la depilazione con il filo.

Per tutta la durata del libro, chi legge vive in un luogo di luce, in cui ogni persona dice di sè e delle proprie esperienze e pensa e ricorda e ridecide insieme alle altre, intorno al corpo e alla bellezza che matura e che cambia. Veniamo al mondo perché desideriamo essere felici e perché vogliamo raccontare, come Sherazade, cara a tutte le donne persiane.

Una spa, salus per aquam, non si può che pensare così, e questo è il programma: “Era stato questo a conquistarlo, della rivoluzione: il cambiamento interiore, ciò che succedeva a una persona quando cominciava a ribellarsi, a mutare dall’interno e a diventare qualcun altro. Per lo stesso motivo amava la poesia, ed era attratto dalle parole. Comprendeva a fondo l’appello contenuto nei versi. Rivolta: cambiare direzione, e poi cambiarla di nuovo.”p.51

Rinunciare alle vite impacchettate secondo copione, eliminare i vissuti parassitari, godere dell’essenziale e rendere il quotidiano una storia comune a cui partecipare: Marsha Mehran, attraverso i suoi personaggi, critici e commossi nelle loro confessioni, non ha vissuto invano i suoi 36 anni.

“Tornando a casa, quella sera, la nonna le raccontò il seguito della storia delle rose. p.57


Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

In tua assenza
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La banda dei colpevoli
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La mappa nera
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La quarta profezia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita paga il sabato
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Obscuritas
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli avversari
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
Le sorelle Lacroix
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultimo figlio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Questo post è stato rimosso
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
I killeri non vanno in pensione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Voci in fuga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Conversazione nella Catedral
Questo post è stato rimosso
Mia diletta
L'opposto di me stessa
Paese infinito
La piuma cadendo impara a volare
L'ultimo figlio
I miei giorni alla libreria Morisaki
Che razza di libro
L'arte di bruciare
Il figlio del dio del tuono
Come amare una figlia
La casa di Leyla
Senza toccare
L'improbabilità dell'amore
La grande foresta