Narrativa straniera Romanzi Paradiso amaro
 

Paradiso amaro Paradiso amaro

Paradiso amaro

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice

La trama e le recensioni di Paradiso amaro, romanzo di Kaui Hart Hemmings edito da Newton Compton. Matt King, discendente di una ricca principessa, era considerato uno degli uomini più ricchi e fortunati delle Hawaii ma ora la sua buona stella sembra avergli voltato le spalle… Sua moglie, la modella Joanie, ha un brutto incidente ed entra in coma. Le sue figlie, Alex e Scottie, si dibattono tra i conflitti dell’adolescenza e un disperato bisogno di attenzione. A peggiorare le cose, una scoperta inaspettata: Joanie aveva un amante. Sembra l’inizio della fine. Invece è una rinascita. Perché Matt, finalmente, si rende conto di aver amato davvero Joanie ed è costretto ad affrontare il suo fallimento di uomo, di marito e di padre: un percorso doloroso ma salvifico. Una storia di passioni forti e contrastanti che fanno di Paradiso amaro un romanzo straordinario, capace di illuminare la realtà dei rapporti familiari con la luce della sincerità. Da questo romanzo il film rivelazione 2012, dal regista di Sideways, con uno strepitoso George Clooney.

Kaui Hart Hemmings è nata e cresciuta alle Hawaii. Dopo aver pubblicato su riviste come «Zoetrope» e «Best American New Voices», ha esordito nella narrativa con House of Thieves, una raccolta di racconti acclamati dal pubblico e dalla critica. Attualmente vive a San Francisco con il marito e la figlia.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
2.6
Stile 
 
2.0  (3)
Contenuto 
 
3.0  (3)
Piacevolezza 
 
2.7  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Paradiso amaro 2014-07-19 13:47:12 paola melegari
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
paola melegari Opinione inserita da paola melegari    19 Luglio, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

aprire gli occhi, vedere...

Matt King, avvocato, padre di due figlie, una quasi ventenne l’altra ha dieci anni, rispettivamente Alex e Scottie.
Joanie, è in coma, un incidente in mare, lascia Matt ad accudire le figlie; proprio lui, che della propria prole non conosce nessuna abitudine .
Un vero padre imbranato.
Da quanto si evince dal romanzo nemmeno la madre era degna di tale appellativo, troppo occupata nelle sue attività sportive estreme e a pensare a se stessa.
Matt, erede di una principessa Hawaiana, e di un Europeo, deve decidere se vendere una specie latifondo ereditato dalla famiglia, suddiviso in un’infinità di quote appartenenti a parenti vicini e lontani .
Diciamo che la terra non è solo terra, ha un messaggio dentro di sé, è la terra della nonna Hawaiana,
se sarà venduta, ci saranno speculazioni e non sarà più degli Hawaiani.
Il suo lavoro lo tiene da sempre impegnato e lontano dalla famiglia, che come spesso accade si considera un bene acquisito e non bisognoso di cure e attenzioni.
Un padre che si improvvisa genitore full-time , e con grande intelligenza riesce in tempi stretti a comprendere le figlie.
Un marito , tradito, che scopre l’amore per la compagna superando il suo risentimento per far si che Joanie
Riceva un addio da tutti coloro che l’hanno amata.
L’autrice scrive in modo semplice e scorrevole, ma non l’ho trovata così ‘’rivelazione’’come pubblicizzato.
Diciamo che per la prima metà del romanzo ho avuto più volte il desiderio di mollare lì alla pagina in lettura , tanto mi infastidiva la scarsa responsabilità dei due genitori.
Poi le cose sono migliorate e la storia mi ha coinvolto di più.
Confesso che non è il mio genere, non l’avrei acquistato,
ma se vi capita leggetelo, in fondo non è male, ha un grande messaggio dentro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
romanzi 'grigio' rosa
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
Paradiso amaro 2012-08-01 03:33:22 Bruno Elpis
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Bruno Elpis Opinione inserita da Bruno Elpis    01 Agosto, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

“Paradiso amaro” di Kaui Hart Hemmings - commento

Da questo romanzo della scrittrice hawaiana Kaui Hart Hemmings è tratto il celebre film che ha per protagonista George Cloney.
Matt King è un avvocato che discende da una principessa: “Ho delle questioni ereditarie da risolvere. Appartengo a una di quelle famiglie hawaiane che deve il proprio patrimonio alla fortuna e ai defunti. La mia bisnonna era una principessa. Un’oligarchia decideva a chi apparteneva la terra, e alla mia bisnonna ne spettava parecchia.”
Sua moglie Joanie è stata una modella bellissima. La ritroviamo in un letto di ospedale, dopo un incidente che le ha causato un coma irreversibile: “Joanie e Troy gareggiano insieme ogni anno a bordo di un catamarano Skater di dodici metri.” … “C’erano un sacco di onde e vuoti d’acqua.”
Di colpo, il protagonista si trova a fronteggiare una situazione che lo costringe a prendere coscienza della reale consistenza della sua vita: il rapporto con le due figlie, la scoperta dell’infedeltà coniugale della moglie, il suo ruolo di genitore nella prospettiva della vedovanza, con l’enorme responsabilità di ricostruire relazioni e prospettive esistenziali. Magari sovvertendo quella che sembrava essere una decisione già assunta: alienare le terre ricevute in eredità, monetizzarle, vendendo il passato di indigeno alle nuove smanie del commercio e del turismo …
Lo sfondo è quello, meraviglioso, delle isole che nell’immaginario occidentale rappresentano l’incarnazione dell’Eden: “Abbiamo alberi del pane, banani e manghi … Abbiamo una piscina luccicante … Abbiamo … siepi di mughetto giapponese, tiaré e pikake da innaffiare.” Un paradiso naturalistico che fa da sfondo all’inferno della vita: “Sono andata a esplorare la barriera … C’era la bassa marea e riuscivo a vedere tutto. In un punto il corallo era molto scuro, ma ho data un’occhiata più da vicino e mi sono accorta che non era corallo. Era un’anguilla. Una murena.”
L’apoteosi della natura ove si trasfigurano perfino le opzioni di morte: “Divieni parte di una barriera corallina vivente! Sepoltura aloha in mare – fa’ spargere le tue ceneri dopo un viaggio in canoa!”
Una lettura che fa riflettere sullo scollamento che spesso divarica la vita personale e immaginata dalla vita reale, indulgendo al sogno di paradisi perduti.
Aloha da …

… Bruno Elpis

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
"Love story". Ma non è necessario aver letto il best seller di Erich Segal ...
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
Paradiso amaro 2012-03-03 09:29:43 gracy
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
2.0
gracy Opinione inserita da gracy    03 Marzo, 2012
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Eredi di un mondo sbagliato...

E' il titolo originale del libro a cui si è ispirato il film pluri candidato agli Oscar, che non ho ancora visto. Un tema sicuramente interessante e di spessore quello che tratta il libro in maniera banale e ridotto ad una disarmante semplicità. Malgrado lo sfondo sia il paradiso Hawaiano, di sublime c'è poco e niente, a cominciare dalla scrittura poco coinvolgente. Tutto quello che rigurda i conflitti in una famiglia sono argomenti che stimolano gli interessi del lettore e il personaggio maschile Matt King, col ruolo di padre e marito tradito, non riesce a spiccare il volo, non fa emergere lo spessore sufficiente in tutte le sue tappe, dalla consapevolezza di uomo fallito alla riscoperta di uomo rinato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
102
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Day
Il segreto della libraia di Parigi
Il club del pranzo della domenica
Il club delle fate dei libri
Il filo della tua storia
Un oceano senza sponde
L'ora di greco
Gli altri
Baumgartner
I lupi nel bosco dell'eterno
Fino alla fine
L'ultima cosa bella sulla faccia della terra
Lezioni di chimica
Sotto la pioggia gentile
Una vita di sguardi
La doppia vita del giudice Savage