Dettagli Recensione

 
L'allieva
 
L'allieva 2016-10-07 07:29:54 violetta89
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
violetta89 Opinione inserita da violetta89    07 Ottobre, 2016
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

un po' leggerino!

Ho sentito tanto parlare di questo libro, ma francamente mi trovo a fare la voce dal coro: sarà che sono appassionata di gialli e thriller veri, ma questo l'ho trovato troppo debole e leggero.
Innanzitutto non mi ha convinto la trama del giallo che è praticamente inesistente: troppo banale e debole. All'inizio sembra promettente poi invece si perde quasi subito, il lettore non viene coinvolto nelle indagini se non attraverso i pensieri e il ficcanasare della protagonista, il colpevole è piuttosto scontato e prevedibile già a metà romanzo.
Altro elemento del libro che non ho apprezzato è la protagonista, la specializzanda in medicina legale Alice Allevi. In un primo momento può sembrare anche carina e simpatica: la giovane allieva sfigata e perennemente fra le nuvole, poi alla lunga il suo essere così ingenua e curiosa, me l'ha fatta apparire più che altro tonta e ficcanaso. Oltretutto ad Alice viene ventilata la possibilità di dover ripetere l'anno a causa del suo essere così distratta e incostante, e lei che fa? Invece che impegnarsi a cambiare, continua a fare come ha sempre fatto, anzi forse più sbadata che mai, affidandosi al caso. Sarà che io sono troppo maestrina, ma mi è rimasta un po' pesante.
Poi giusto per non farsi mancare nulla, c'è anche la storia d'amore fra Alice e il figlio del capo (cliché) con tanto di viaggio in Sudan, che ai fin della storia si poteva decisamente risparmiare.
Per fortuna che lo stile del libro è frizzante e ironico, il che aiuta, ma nell'insieme resta comunque un libro banale e piuttosto scontato.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

1 risultati - visualizzati 1 - 1
Ordina 
Finalmente ho trovato qualcuno che la pensa come me in merito alla protagonista. Non sopporto Alice e la sua caratterizzazione così superficiale, ma soprattutto percepisco l'insistenza dell'autrice nel presentarla sotto una luce positiva, come se dovesse piacermi per forza o come se dovessi identificarmi con lei. Mi sembra un personaggio abbastanza sciatto e poco profondo, al punto che arrivo a preferirle la sua collega "carogna" Ambra, sicuramente non tratteggiata in modo positivo ma decisamente più interessante. Conforti non riesco ad amarlo anche perché mi sembra il ritratto di un narcisista patologico.
1 risultati - visualizzati 1 - 1

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Troppo freddo per Settembre
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Fu sera e fu mattina
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Pimpernel. Una storia d'amore
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita è un romanzo
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
Come foglie di tè
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Annette e la signora bionda e altri racconti
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il metodo del dottor Fonseca
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il dono di Antonia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Quello che manca
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.7 (5)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri