Dettagli Recensione

 
Le ossa parlano
 
Le ossa parlano 2023-07-06 15:18:40 Jaeger
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Jaeger Opinione inserita da Jaeger    06 Luglio, 2023
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

L'indagine è un sì, l'investigatore un no.

Primo libro di Antonio Manzini che abbia mai letto, e nel complesso l'ho apprezzato. Indagine interessante, un cold case da manuale che appassiona molto con l'aggiunta di una tematica a dir poco delicata.

L'inizio è un pochino lento, ma il ritrovamento di ossa umane nel bosco intriga e dal momento in cui inizia l'indagine vera e propria con interrogatori, analisi dei filmati delle telecamere etc. diventa difficile staccarsi dalle pagine. Tutto è curato nei dettagli: i riferimenti letterari, l'orchidea che ritorna...
Manca un po' l'indagine dal punto di vista psicologico: ad esempio nessuno menziona mai che l'aver seppellito il corpo prono anziché supino può significare rimorso, ma per me quello è stato il primo indizio verso l'identità del colpevole.

Com'è giusto che sia il colpevole era sotto il naso del lettore sin dall'inizio, gli indizi c'erano tutti ed molto gratificante riuscire a coglierli prima di vedere tutto scritto nero su bianco. Livello di difficoltà giusto a mio parere: capisci di chi si tratta ma non troppo presto né troppo facilmente.
A livello stilistico tutto risulta molto scorrevole, non appesantito da descrizioni superflue.

Quello che ho apprezzato un pochino meno sono le vicende personali di Rocco Schiavone e i continui rimandi a eventi avvenuti in precedenza. Per me il punto debole è proprio il suo personaggio.
Ero consapevole di leggere un libro appartenente a una lunga serie senza partire in ordine cronologico, ma in tanti altri casi questo non mi ha minimamente impedito di godere appieno del romanzo (ad esempio i romanzi di Fred Vargas che hanno come protagonista il commissario Adamsberg)...
I dialoghi con la moglie defunta e quelli con gli amici di Roma circa il fuggiasco in Sud America disorientano un po'.
E i continui riferimenti alla qualità dei caffé (stereotipo dell'italiano medio), alle canne, alle clarks e al loden dopo un po' onestamente stufano... Si può caratterizzare bene un personaggio anche con molte meno ripetizioni.
Il rapporto di Schiavone con amanti ed ex amanti non aggiunge nulla alla lettura, purtroppo.
C'è anche la volontà di fare qualche battuta qua e là, ma una risata vera questo libro non me l'ha mai strappata. Così come trovo onestamente poco credibile un vicequestore che assieme ai suoi agenti ruba cose, porta via oggetti di nascosto dalle case dei sospetti e scassina serrature.

Come riassunto nel titolo della recensione per me la trama del romanzo è ben delineata e l'indagine appassionante, Rocco Schiavone invece è un po' il prezzo da pagare per accedervi...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.1 (4)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

L'orizzonte della notte
Pesci piccoli
Omicidio fuori stagione
Tutti i particolari in cronaca
Il giudice Surra e altre indagini in Sicilia
La forma dei sogni
Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l’amico misteriosamente scomparso in Sud America
Soledad. Un dicembre del commissario Ricciardi
Sua Eccellenza perde un pezzo
Il sale sulla ferita
L'educazione delle farfalle
Il cliente di riguardo
L'ultimo ospite
La morra cinese
Colpo grosso ai Frigoriferi Milanesi
Colpo di ritorno