Dettagli Recensione

 
Norwegian Wood
 
Norwegian Wood 2013-08-15 22:16:32 Giovannino
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Giovannino Opinione inserita da Giovannino    16 Agosto, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Il capolavoro di Murakami.

Ho appena finito di leggerlo ed ecco che scrivo questa recensione, e l'ho letto in due giorni, così, come se ne fossi dipendente, ma andiamo per ordine. Avevo letto per la prima volta Murakami con "1Q84", e sebbene l'avessi trovato un gran bel romanzo, mi aveva colpito meno di quello che pensassi. Pensavo infatti che questo super celebrato scrittore giapponese fosse bravissimo con le parole ma meno bravo nell'esprimere i sentimenti. Ho deciso però, visto le mille recensioni positive che avevo letto, di dargli un altra possibilità, soprattutto perché non ritengo mai giusto bollare un autore dopo un solo libro. Prendo così "Norwegian Wood", romanzo di formazione di Murakami, nonché uno dei primi dello scrittore giapponese, è infatti del 1987. Sono rimasto completamente folgorato dalle sensazioni che questo libro emana. La storia, per nulla banale, è quella di un ragazzo di 20 anni, Toru, che, alla morte del suo migliore amico, finisce per innamorarsi della ex fidanzata di quest'ultimo Naoko (sua cara amica, tra l'altro). Questa però, dalla tragica morte del fidanzato, è affetta da problemi psichici, che la portano ad andare in cura in una clinica specializzata. Nel frattempo peró Toru, frequentando il suo compagno di college, Nagasawa, non si fa mancare le avventure da una notte e via, restando però fisso con il pensiero a Naoko e ritenendosi ormai innamorato di lei. Un giorno però nella vita di Toru ecco irrompere Midori. Midori è una ragazza completamente opposta a Naoko, spregiudicata, estroversa, vivace ed a tratti senza pudore. Inizialmente Toru e Midori diventano amici e nulla più essendo entrambi impegnati, con il passare del tempo però Midori capisce che qualcosa è cambiato in lei nei confronti di Toru. Toru invece è ancora fermamente convinto di amare Naoko, sebbene quest'ultima sia ancora "rinchiusa" in clinica, e decide di mantenere fede alla promessa che le aveva fatto, e cioè di aspettarla fino a quando non sarà guarita. Il finale non ve lo racconto perché è a sorpresa e perché non voglio levarvi le perle di saggezza sulla vita che Reiko (compagna di stanza adulta di Naoko) impartirà al nostro Toru. Che dire, qua c'è tutto, se in "1Q84" lo stile era impeccabile, fluido e perfetto ma mancavano i sentimenti, qua i sentimenti straripano in ogni pagina. I personaggi sono splendidi, ognuno particolare e diverso, ed ognuno affascinante che quasi vorresti aver studiato psicologia per comprenderli al meglio nella loro profondità. La storia d'amore è splendida e struggente ed una cosa che ho notato dello stile di Murakami (e che ho amato) è come riesca a darti una sensazione di distacco pur coinvolgendoti in una storia d'amore profonda. Mi spiego meglio, prendiamo come esempio "Chiedi alla polvere" di Fante, anche lì c'è una storia d'amore struggente e incompiuta, però lì Fante riesce a trasportarti nel mezzo della storia, la senti viva. Qui no, Murakami te la racconta, tu ne senti pienamente la potenza, ne vedi chiaramente le dinamiche, ma è come se restassi seduto in poltrona e con calma te la gustassi davanti a te mentre si svolge. Ho amato questo svolgimento lento e distaccato, riesce a farti comprendere a pieno il suo pensiero a mio avviso. E poi amo le varie menzioni e citazioni che mette sempre nel corso della storia, mai scontate o fuori luogo (lo stesso titolo, per chi non lo sapesse, è una canzone dei Beatles, ed è azzeccatissima per la storia in sè). Sono rimasto veramente affascinato sia dallo stile di questo romanzo, sia dalla storia, che a mio avviso non era per nulla facile da trattare, ma che Murakami riesce a rendere piacevole senza mai stancare. Un ultimo consiglio: provate a leggerlo con la testa di quando avevate 20 anni (se ora ne avete di più logicamente), è un romanzo di formazione, e tutti i protagonisti hanno all'incirca quell'età, se ci riuscite molti passaggi non solo vi sembreranno più familiari, ma magari vi faranno tornare alla mente piacevoli ricordi, almeno per me è stato così. Semplicemente un capolavoro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
220
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

9 risultati - visualizzati 1 - 9
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Bravissimo, invogli davvero a leggerlo! Ma dopo Kafka sulla spiaggia...diffido.
In risposta ad un precedente commento
Giovannino
16 Agosto, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Non l'ho letto, ma anche io non ero rimasto entusiasta da 1Q84, devi però dargli un'altra possibilità, questo merita veramente :)
In risposta ad un precedente commento
Mario Inisi
16 Agosto, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Io non sono entusiasta di IQ84, di Kafka sulla spiaggia e ancora meno dell'uccello giraviti ma mi hai quasi convinto a leggere un altro Murakami. Magari è la volta buona.
In risposta ad un precedente commento
Giovannino
16 Agosto, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Allora usa Norwegian Wood come prova del 9 :D (non ti deluderà)
Questa recensione è travolgente! Rimando da un po' la lettura di questo libro, ma ora non ho più dubbi. Bravo! Domitilla.
In risposta ad un precedente commento
Giovannino
16 Agosto, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie mille :)
Grazie per la condivisione :)
gracy
19 Agosto, 2013
Ultimo aggiornamento:
19 Agosto, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Giovannino che bel commento! Benvenuto nel club :P...devo rimediare con Fante ....
In risposta ad un precedente commento
Giovannino
20 Agosto, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie! Devi rimediare nel senso che non hai mai letto "Chiedi alla polvere"? Se è così sappi che è forse la più bella storia d'amore di sempre a mio avviso :)
9 risultati - visualizzati 1 - 9

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
L'America in automobile
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Day
Il segreto della libraia di Parigi
Il club del pranzo della domenica
Il club delle fate dei libri
Il filo della tua storia
Un oceano senza sponde
L'ora di greco
Gli altri
Baumgartner
I lupi nel bosco dell'eterno
Fino alla fine
L'ultima cosa bella sulla faccia della terra
Lezioni di chimica
Sotto la pioggia gentile
La doppia vita del giudice Savage
Figli, figlie