Dettagli Recensione

 
Kafka sulla spiaggia
 
Kafka sulla spiaggia 2015-07-15 09:07:29 Kira
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Kira Opinione inserita da Kira    15 Luglio, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Viaggio visionario

"Kafka sulla spiaggia" è un romanzo molto diverso dai romanzi canonici contemporanei, soprattutto per quanto riguarda lo stile di scrittura del suo autore, Murakami. Il romanzo si apre con la decisione di un giovane quindicenne di scappare di casa, per motivi che non risultano subito chiari al lettore. Il giovane dialoga con il suo amico "Il ragazzo chiamato corvo", gli espone vagamente le ragioni della sua decisione e gli illustra il duro addestramento fisico e psicologico che si è imposto di effettuare, in vista del viaggio senza meta precisa, che ha intenzione di fare. Parallelamente si inizia a delineare un'altra storia, in apparenza non legata minimamente a quella del quindicenne, che riguarda un vecchio debole di mente, di nome Nakata. Questi è un personaggio ingenuo, generoso e a tratti stravagante, basti pensare che è in grado di dialogare con i gatti e il suo mestiere consiste proprio nel ritrovare gatti scappati di casa, su commissione, chiedendo informazioni ad altri felini randagi, che vagano per le strade.
Man mano che la storia procede, il lettore si addentra sempre più profondamente nella trama ed inizia ad entrare nell'ottica di una storia che passa dal reale al surreale, da riflessioni profonde della veglia, al sogno.

"Kafka sulla spiaggia" è un romanzo che si legge piacevolmente, che trasporta in un'altra dimensione, proprio sulla linea di confine tra la realtà ed il sogno. E' un viaggio visionario e rappresenta un percorso psicologico dalle forti caratteristiche oniriche e il cui finale consente una vasta gamma di interpretazioni.

Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

5 risultati - visualizzati 1 - 5
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Ciao, quindi trovi sia differente anche dagli altri romanzi dell'autore oppure solo da quelli del medesimo genere? E in che modo per profondità, onirismo, e note di surreale stravaganza (tipiche di M.) oppure c'è di più? Grazie.
Ps. Bella recensione
In risposta ad un precedente commento
Kira
15 Luglio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Innanzi tutto grazie per il commento. Allora io penso che questo romanzo sia unico nel suo genere, certo se ne trovano altri cosi' particolari, ma Kafka sulla spiaggia si spinge oltre, ci sono delle scene in cui sei allo stesso tempo sbalordito dalle descrizioni che fa e "contrariato" del fatto che siano palesemente surreali, tipiche del
sogno, in altre parole mentre leggi pensi: "Quanto vorrei esserci anche io in quella situazione! Ma perche' l'autore ha deciso di porre nel paesaggio questo elemento X che e' irreale?". E' una sensazione strana, difficile da descrivere, ma che mi ha suscitato solo ed esclusivamente questo libro.

Spero di aver chiarito i tuoi dubbi, nel caso tu voglia entrare piu' nel particolare, saro' felice di risponderti.
In risposta ad un precedente commento
Todaoda
18 Luglio, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie x la spiegazione! Nel particolare non riuscirei entrarci perchè Il libro è nella lista di quelli di M. che devo ancora leggere, in realtà pensavo di farlo tra qualche mese però la tua opinione mi ha incuriosito, credo che gli farò scalare un po' di posizioni nella lista!
In risposta ad un precedente commento
Kira
19 Luglio, 2015
Ultimo aggiornamento:
01 Giugno, 2018
Segnala questo commento ad un moderatore
ahahahaha si te lo consiglio davvero, è da leggere. Anzi appena lo fai fammi sapere che ne pensi, ma sono sicuro che ti piacerà.


07 Agosto, 2016
Segnala questo commento ad un moderatore
Ho letto questo libro con curiosità. Confermo di essere stata trasportata in un viaggio surreale. In effetti si altetna onirismo e realismo fino a non distinguerne nettamente inferiore confini.mi ha lasciato perplessa il finale. Un poco delusa in quanto forse troppo aperto.
5 risultati - visualizzati 1 - 5

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.1 (4)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Day
Ci vediamo in agosto
Il segreto della libraia di Parigi
Il club del pranzo della domenica
Il club delle fate dei libri
Il filo della tua storia
Un oceano senza sponde
L'ora di greco
Gli altri
Baumgartner
I lupi nel bosco dell'eterno
L'isola nello spazio
La stagione della migrazione a nord
Fino alla fine
L'ultima cosa bella sulla faccia della terra
Lezioni di chimica