Dettagli Recensione

 
Le intermittenze della morte
 
Le intermittenze della morte 2018-10-09 15:20:00 ChiaraC
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
ChiaraC Opinione inserita da ChiaraC    09 Ottobre, 2018
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Forse

Onestamente non il miglior libro di Saramago.
La trama parte in modo davvero avvincente, per carita': allo scoccare della mezzanotte del 31 Dicembre la morte cessa di esistere. In questo piccolo paese (il Portogallo, probabilmente), non muore piu' nessuno, neanche coloro che si trovano coinvolti in incidenti aerei, neanche le vittime di incendio. Nessuno. Tutti restano al massimo in uno stato di coma permanente.
Le manifestazioni di giubilo cessano tuttavia quando i cittadini si accorgono che l'assenza della Morte e' in realta' una bella gatta da pelare: con il suo classico stile pessimista/inquietante/ angosciante Saramago ci descrive una realtaa' fatta di semi-cadaveri che si ammassano negli ospedali, famiglie esasperate dalla sopravvivenza dei loro cari ormai centenari e tanto, altro ancora.

Poi, un altro bel giorno, come se niente fosse, la morte torna a far visita, e decide di mandare una lettera per avvisare del suo ritorno: la manda a tutti, tagliente, efficace, e se la ricevi sai che in una settimana sai morto. La manda anche a un violinista che, pero', la rimanda indietro. E la morte non ha altre alternative se non fargli visita di persona...


Tutto molto interessante ma, c'e' un ma: verso la fine del libro vi sono circa trenta pagine che secondo me potevano benissimo essere tagliate, in quanto appesantiscono il testo e sembra quasi che Saramago le abbia aggiunte per non far sembrare il libro troppo corto. La morte, inoltre, e' descritta in modo troppo sentimentale e costruito. Il finale, inoltre, un po' banale.

Nel complesso e' un libro piacevole per i novizi, ma non aspettatevi un capolavoro. Se siete lettori esperti e siete indecisi tra questo e altri suoi libri, meglio optare per "Cecita'" o "Il Vangelo secondo Gesu' Cristo".

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

5 risultati - visualizzati 1 - 5
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Concordo con te, Chiara. Per quanto mi riguarda, "Le intermittenze della morte" è il peggior libro di Saramago (anche se non ho letto "Caino"), ma è pur sempre un Saramago, e tra le sue pagine qualche motivo di interesse si riesce comunque a trovare.
In risposta ad un precedente commento
ChiaraC
15 Ottobre, 2018
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Kafka, ritengo sia uno di quei libri scritti sotto "dittatura" di un editore. Saramago aveva una buona idea, qualcuno l'ha spronato a scriverlo, ma sembra quasi che neanche lui ci credesse fino in fondo.
Poi potrei sbagliarmi, e forse mi sbaglio.
Quali motivi di interesse ti sono piaciuti?

Ti e' piaciuto cecita'? Quello e' un'opera d'arte.
D'accordo con voi, un po' più sottotono del consueto, ma resta un buon libro secondo me! Credo che il libro abbia una base provocatoria-satirica, su cui poi l'autore ha cucito riflessioni più filosofico-esistenziali e forse non è sempre ben integrato.
In risposta ad un precedente commento
ChiaraC
15 Ottobre, 2018
Segnala questo commento ad un moderatore
Esattamente!
Mi dispiace per questa bocciatura, personalmente l'ho apprezzato moltissimo per la sua delicatezza e spesso mi sono commossa specialmente nel finale. Durante il romanzo fa delle considerazioni notevoli sulla vita e ti fa vedere la morte che tanto temiamo sotto un altro aspetto. Ho apprezzato inoltre anche la sua vena comica che segue tutta la storia e che si intreccia benissimo con il resto.
Piccolo aneddoto: mi è capitato di regalare questo libro ad una persona, era l'edizione Feltrinelli con la copertina un po' bizzarra: a morte incappucciata con la scure a fianco...non vi dico che sguardo spaventato ha fatto il destinatario che a momenti non lo voleva accettare, manco fosse la lettera viola del romanzo. Sono dell'opinione che il mio regalo sia stato accolto dalla spazzatura non appena ci siamo allontanati l'uno dall'altra.
5 risultati - visualizzati 1 - 5

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Giorno di vacanza
Génie la matta
Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi
T
Il mondo invisibile
Moriremo tutti, ma non oggi
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Una primavera troppo lunga
La vedova
Il bambino e il cane
Giù nel cieco mondo
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno
Se solo tu mi toccassi il cuore
La salita verso casa