Dettagli Recensione

 
Kafka sulla spiaggia
 
Kafka sulla spiaggia 2020-03-18 10:35:48 enricocaramuscio
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
3.0
enricocaramuscio Opinione inserita da enricocaramuscio    18 Marzo, 2020
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Fumo senza arrosto

Riferimenti letterari, artistici, musicali, scene di sesso descritte minuziosamente, efferati atti di violenza, effetti speciali a metà tra fantascienza, magia e sogno. Il tutto miscelato con una prosa semplice, veloce, immediata. Eppure il risultato sembra privo di amalgama, come se l'autore avesse buttato nel calderone ingredienti a casaccio senza dosarli bene e senza avere un'idea chiara di quale dovesse essere il piatto da servire. Ne risulta un libro tutto sommato piacevole e scorrevole che nella prima parte promette anche bene ma finisce per tradire le aspettative, infilandosi in un confuso scenario magico-onirico-metaforico che non sembra portare da nessuna parte, raccontando una serie di avvenimenti privi di un reale filo conduttore, quasi l'autore si trovasse a dover improvvisare ad ogni nuovo capitolo. Due storie parallele, due personaggi molto diversi tra loro che non si incontrano mai pur trovando, per brevi istanti, elementi, luoghi e personaggi secondari in comune. Da una parte Tamura, autoribattezzatosi Kafka, quindicenne scappato da casa per sfuggire ad una inquietante profezia del padre, dotato di una maturità poco credibile per la sua età. Dall'altra Nakata, anziano ex falegname capace di parlare la lingua dei gatti, privato dell'intelligenza da uno strano incidente capitatogli durante l'infanzia. Cammini separati, avventure diverse, obiettivi divergenti che confluiranno nella comune frequentazione di una biblioteca e nella conoscenza di un personaggio chiave come la signora Saeki. Una pietra magica capace di aprire un accesso ad una dimensione parallela, un quadro intitolato come il libro "Kafka sulla spiaggia" custode di ricordi e segreti, piogge di pesci e di sanguisughe, spiriti capaci di prendere le sembianze di personaggi pubblicitari. Un eccesso di carne al fuoco che sembra nascondere chissà quali simbolismi, metafore, significati nascosti, che prova a stupire con aforismi e citazioni ma che alla fine lascia un senso di incompletezza, di delusione, trasformando in fumo quello che sembrava poter essere un buon arrosto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
212
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

5 risultati - visualizzati 1 - 5
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Ohhh, finalmente qualcuno di toglie dal piedistallo Murakami. Le mie esperienze sono state brevi con Murakami proprio perché ci ho visto tanto fumo e niente arrosto. Certo, meglio di tanti altri scrittori, ma a mio parere sopravvalutato.
Enrico, io ho avuto un'altra impressione. Intanto, complessivamente, mi è piaciuto. Mi è parso molto ben strutturato e lascia trapelare una 'realtà' ben più ampia dei fatti contingenti : ove tutto ha un senso e alla fine tutti i conti tornano. Alcune scene di sesso mi son parse però male rappresentate, non all'altezza di uno scrittore di qualità.
Concordo con la tua opinione, Enrico. Anch'io trovo Murakami francamente sopravvalutato, anche se è molto abile nel tenere avvinto il lettore alle sue improbabili trame.
@loana: per me è stata la prima esperienza con Murakami. Dopo tante opinioni positive è stato una vera delusione.

@Emilio: probabilmente sono stato io a non saperlo apprezzare. Diciamo che non incontra i miei gusti, magari più in là ci riproverò con un altro libro, non nell'immediato comunque.

@Giulio: se devo giudicarlo da questo libro direi anche io che è un po' sopravvalutato.
Volevo digitare il pollice verde, invece mi ha segnato il rosso :-) Sono perfettamente d'accordo con te. Sono rimasta molto delusa e mi sono sentita anche un po' presa in giro
5 risultati - visualizzati 1 - 5

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il castagno dei cento cavalli
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Sulla pietra
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Qualcun altro
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il bacio del calabrone
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Giorno di vacanza
Génie la matta
Mattino e sera
L'anno che bruciammo i fantasmi
T
Il mondo invisibile
Moriremo tutti, ma non oggi
L'estate in cui mia madre ebbe gli occhi verdi
Una primavera troppo lunga
La vedova
Il bambino e il cane
Giù nel cieco mondo
Il mantello dell'invisibilità
Lunedì ci ameranno
Se solo tu mi toccassi il cuore
La salita verso casa