Per esclusione Per esclusione

Per esclusione

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Una sbiadita falce di luna filtra da una finestra con le inferriate e illumina il volto spaventato di una bambina. La piccola Carol Corwin è rannicchiata in un angolo, rinchiusa in una baracca in mezzo al bosco, lontana da ogni possibilità di aiuto. Ha paura, perché è sola. Dov'è suo fratello Daniel? Lagente dell'FBI Craig Dabecourt è tornato in attività dopo un brutto incidente in missione che gli ha cambiato la vita. Ora si troverà ad affrontare il caso più difficile, imbattendosi nell'assassino più feroce, che sfugge a ogni logica, dentro una New York scura e piovosa. Un assassino di bambini. In un clima tetro e claustrofobico, l'FBI è chiamata in causa per dare la caccia al serial killer soprannominato Salomone. Un criminale lucido e spietato che non si ferma davanti a nulla, neppure all'innocenza delle sue vittime.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 4

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.5  (4)
Contenuto 
 
5.0  (4)
Piacevolezza 
 
4.8  (4)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Per esclusione 2011-04-21 14:06:02 gio gio 2
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
gio gio 2 Opinione inserita da gio gio 2    21 Aprile, 2011
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Salomone...

A far da sfondo a questa,a dir poco,inquietante,macabra storia che squote le coscenze e fa camminare con i nervi tesi il lettore sul filo di un rasoio...è una New York grigia e freddissima.
Un serial killer, ossessionato dal mito di Salomone,ispirato dalle pagine bibliche,rapisce coppie di fratellini per poi telefonare alle famiglie chiedendo di fare una scelta...:costringe loro a scegliere tra uno dei due figli..."
Solo una coppia di genitori si sottrae al ricatto,spinta dall'Fbi che brancola ormai nel buio da tempo...ma...pure la sorpresa che attende la coraggiosa famiglia si rivelerà a dir poco crudele...,agghiacciante,...Salomome in questo caso mostra tutta la sua follia che spinge i detective a scavare a fondo in una personalità fortemente disturbata ma senza tracce che li conducano ad essa...

L'agente Graig Dabecourt,dopo un terrbile incidente ha segnato in modo indelebile la sua vita,non solo è tormentato da emicranie massacranti ma dei vuoti di memoria cominciano a fare ombra nella sua mente...sarà una dura lotta con se stesso quella che dovrà ritrovarsi a combattere....Chi è lui?Cos'ha fatto un'ora prima???E il giorno prima???...mentre un'altra coppia di fratellini viene rapita.

Un thriller da pelle d'oca,ad alta tensione...per non avere incubi conviene non immedisimarsi nelle famiglie dei piccoli rapiti...altrimenti la vostra mente si ritroverà completamente "capovolta" pervasa dal dubbio di poter essere in grado di scegliere tra uno dei vostri figli,anche se non ne avete vi sentirete scuotere l'anima!!!

Due autori emergenti italiani,Andrea Novelli e Gianpaolo Zarini,che mostrano un'audace talento nella costruzione psicologica dei personaggi,non solo della mente malata del serial killer,ma anche nel sondare l'analisi comportamentale dei personaggi che si ruotano attorno all'assassino ben amalgamata da un'accurata e precisa descrizione delle dinamiche investigative.

Mozzia fiato...un'unica,a mio avviso,leggera pecca è il dilungarsi eccessivo nella narrazione durante gli ultimi capitoli.
Per il resto un thriller notevole che consiglio senza riseve a tutti gli amanti del genere!

Un'accoppiata italiana "del brivido" che,personalmente, reputo in grado di competere con parecchi autori stranieri!



Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Per esclusione 2010-11-23 15:29:46 Cristina V
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Cristina V Opinione inserita da Cristina V    23 Novembre, 2010
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Terribile scelta...

Di questi italianissimi autori avevo letto il gradevole medical-thriller "Soluzione finale".
Mi aspettavo, come seconda opera, qualcosa sullo stesso genere, invece questo romanzo mi ha colpita come una mazzata. Perchè è molto diverso!
Perchè è duro, teso e arriva dritto in fondo all'anima.
Perchè tratta un argomento crudele.

L'ambientazione: una New York piovosa e tetra, come la storia che si racconta.
Già quando si parla di pedofilia, o di bambini in genere, il cuore è più sensibile, non si vorrebbero ascoltare, o leggere, certe situazioni terribili...
Eppure il romanzo è incalzante, invita a proseguire, e nonostante l'orrore, si continua a leggere.
Il rapimento delle coppie di bambini; nessuna richiesta di riscatto; l'uccisione di uno solo dei due...
Perchè solo uno dei due?
Il serial killer viene per questo chiamato Salomone, ed inizia la caccia.

Cinquecento pagine di un romanzo che non concede respiro, e che porta ad un finale sorprendente, per le motivazioni che stanno "dietro".
I due autori dimostrano di essere assolutamente all'altezza dei migliori scrittori di Thriller americani, e mi fanno ben sperare per la loro produzione futura.
Da leggere!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
Per esclusione 2010-06-22 16:32:19 Teresa
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Teresa Opinione inserita da Teresa    22 Giugno, 2010
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tenete stretti i vostri bambini..

Romanzo agghiacciante, che agisce su una delle paure primarie nei genitori, che succeda qualcosa di male ai propri figli. Ed è forse questo il motivo per cui sono riuscita ad arrivare alla fine del libro. Non ho figli e non ne sono rimasta coinvolta. Perché chi è genitore non può non restare coinvolto da una storia di disperazione, di dolore, di rabbia. Un uomo che diventa giudice supremo della vita degli altri, un uomo che si erge a giustiziere, sottoponendo i genitori ad una scelta, che deciderà il destino dei loro figli.

La domanda che forse si sentono fare tutti i bambini: “Ami di più la mamma o il papà?”. Così come i genitori stessi, alla presenza di più figli all’interno della famiglia, “scelgono” inconsciamente il bambino che preferiscono, quello più bravo, più rispettoso. La dote fondamentale che un genitore deve avere è l’imparzialità. I figli sono tutti uguali. Ma in realtà non è così. Perché di fronte ad una scelta, la più estrema, ci sarà sempre un bambino che emergerà rispetto all’altro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
Per esclusione 2009-07-05 00:55:50 Sydbar
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Sydbar Opinione inserita da Sydbar    05 Luglio, 2009
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Per esclusione

Romanzo ben congeniato. Scritto con abile cura, tale da renderlo piacevolissimo alla lettura. L'ho letto in due giorni e mi complimento con la casa editrice che mette sul mercato un'altro capolavoro di formidabile impatto emotivo.
La realizzazione degli omicidi è davvero pazzescamente "creata ad arte".
Come reagireste se una telefonata vi informasse che i vostri due figli fossero stati rapiti ed entro 24 ore sarete costretti a scegliere quale dei due far vivere e quale dei due far morire??? L'angoscia che attanaglierà i personaggi si impossesserà del lettore, al quale, non rimarrà come unica scelta che quella di farsi rapire dalla lettura che vi elettrizzerà attraverso l'architettura degli SPIETATI omicidi che sono descritti dal racconto, genialmente ideato da questi due incredibili autori, GENIALE.
Complimenti al Made in Italy, si due autori italianissimi. Consiglio di comprarlo immediatamente e leggerlo, per farsi rapire da un caleidoscopio di emozioni, tanto lo si fa senza fatica ma con molta suspance.
Buona lettura a tutti.
Syd

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Thriller
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La misura del tempo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il colibrì
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)
La seconda porta
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lungo petalo di mare
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il ciarlatano
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I cani di strada non ballano
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spia corre sul campo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tutti i miei errori
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
L'ultima intervista
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Bianco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto un cielo sempre azzurro
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri