Narrativa italiana Gialli, Thriller, Horror Torino. Il guardiano dei cavalieri
 

Torino. Il guardiano dei cavalieri Torino. Il guardiano dei cavalieri

Torino. Il guardiano dei cavalieri

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Sul finire degli anni Sessanta una nevicata eccezionale si abbatte su Torino per cinque giorni, ora nascondendo ora evidenziando le tracce di una serie di personaggi: dietro l'apparente normalità delle loro vite, che si intersecano in una rete di relazioni ed eventi, si nascondono vittime e carnefici. Tutto ha inizio quando Stella riceve l'incarico di uccidere, al suo arrivo a Porta Nuova, un professore di lettere appassionato di scienze occulte. Qualcosa però va subito storto e le vittime diventano due... Ma non solo: Stella diviene a sua volta il bersaglio di un killer, un uomo solitario e anaffettivo che uccide per sentirsi vivo. In quella stessa notte qualcun altro morirà in circostanze strane e, alle prime luci dell'alba, in un prato attiguo al Cimitero Monumentale verranno rinvenute, sepolte dalla neve, cinque piccole bare bianche disposte a formare un macabro pentagono. Il commissario Aldo Piacentini, "mammone" e con il vizio di ripetere mentalmente i sinonimi delle parole pronunciate dagli altri, si mette al lavoro con la sua squadra per cercare di dipanare la matassa: il ritrovamento di una strana statuetta raffigurante un monaco sarà determinante per risalire al movente di una parte delle morti. Ma questo frate esiste realmente? Nei sotterranei del manicomio di Collegno - particolarmente affollati nella notte risolutiva - si svelerà l'identità del Guardiano dei Cavalieri. Elisa e Gianna, due donne a dir poco particolari, saranno determinanti nell'aiutare Stella a capire chi lo voleva uccidere e per quale motivo, mentre Piacentini - turbato da una conoscenza femminile - crederà di aver portato a termine l'indagine.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Torino. Il guardiano dei cavalieri 2018-05-14 08:41:36 ornella donna
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    14 Mag, 2018
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Esoterismo a Torino

Ivano Barbiero vive a Torino. E’ giornalista professionista, appassionato di gastronomia, e da piccolo sognava di riparare gli orologi dei campanili. Ora pubblica: Torino. Il Guardiano dei Cavalieri: un romanzo molto torinese, non sono nell’ambientazione ma per i temi trattati. Un noir ambientato nel mondo dell’esoterismo, uno degli aspetti che caratterizzano questa città e che attrae irresistibilmente molti turisti.

L’inizio vede un killer appostato sul ponte di Corso Sommellier, pronto ad uccidere un uomo che giunge dalla stazione di Porta Nuova. Ma la sorte decide e il killer diventa preda a sua volta. Costretto a salvarsi la vita dalle circostanze, inizia un viaggio, soprattutto alla ricerca di che cosa ruota intorno al delitto che gli è stato ordinato. Così incontrerà un mondo inquietante e personaggi legati all’occulto e all’esoterismo. Gli stessi con cui viene in contatto il commissario Piacentini incaricato delle indagini. Ci saranno messe nere, bare disposte a pentacolo, statuette misteriose o deformi. Un sottobosco inquietante e pericoloso.

Un libro dall’intreccio ben congegnato e ben studiato. Fascinosa l’ambientazione della città sotto una copiosa nevicata come non ne esistono più. Intrigante oltre la trama anche la caratterizzazione dei personaggi: nessuno è pulito, tutti hanno qualcosa da nascondere e districarsi all’interno di questa vicenda non sarà facile. Una Torino gelida, cupa, ostile, che è sicuramente la seconda protagonista di questo romanzo, dalla lettura avvincente e ricca di colpi di scena.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Dove c'è fumo
Valutazione Redazione QLibri
 
2.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il settimo peccato
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
A bocce ferme
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La morte mi è vicina
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Sotto il falò
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La famiglia Aubrey
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sbirre
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
Le sorelle Donguri
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il purgatorio dell'angelo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
4.7 (3)
Corpus Christi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ogni respiro
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ospite
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri