Narrativa italiana Romanzi Da bosco e da riviera
 

Da bosco e da riviera Da bosco e da riviera

Da bosco e da riviera

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

In un paese del levante ligure la vita scorre tranquilla. C’è una chiesa, e c’è la sede della Scorza e Formaggio in cui trovarsi a bere con il siò Luigi e giocare a carte con il Professore e il Carnesecca. Nel nulla che accade, qualcosa però sta per succedere. Pochi se ne accorgono, qualcuno ne parla, nessuno sa cosa fare. In un paese del ponente ligure c’è un cantiere familiare che da secoli costruisce barche, e c’è anche Pietro. Un giovane che non si accontenta e vuole mettersi alla prova. In una città affacciata sul mare, Maddalena, vuole dimenticare a tutti i costi la miseria patita da ragazza di condominio popolare. Non sa dove andare, sa solo che vuole andarsene da lì, ed è disposta a tutto pur di riuscirci, pur di far perdere le sue tracce.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
3.9
Stile 
 
4.0  (3)
Contenuto 
 
3.7  (3)
Piacevolezza 
 
4.0  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Da bosco e da riviera 2009-08-26 15:41:34 Antonio Fragapane
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Antonio Fragapane    26 Agosto, 2009

Il mare, gli uomini, la vita....

Un sottile adagio muove la storia di Pietro e Maddalena, nati per caso in un magnifico antro bagnato dal mar ligure sulla riviera di La Spezia, ed è proprio lì che la storia parte cresce e muore in un susseguirsi di umori alti e bassi, ironia, gioia, passione, tristezza, saggezza e disperazione che dai padri, prima detestati e poi, tardivamente, immensamente amati si è costretti a ricordare e a far tesoro dei consigli mai abbastanza ascoltati.

Quanto sono attuali e vere le storie raccontate da tutti i commedianti di questo piccolo mondo, che non conosce confini e speranze.....

Un racconto narrato con la passione e la leggerezza che solo chi ha vissuto tanto intesamente può raccontare.

Un racconto per tutti, i giovani sopratutto,che potrebbero scoprire un cuore nuovo ed un viso dolce del popolo ligure, così poco noto....

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Cent'anni di solitudine, i racconti della motocicletta, Camilleri e Manzoni.....
Trovi utile questa opinione? 
30
Segnala questa recensione ad un moderatore
Da bosco e da riviera 2009-08-03 16:55:23 Aldo
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da Aldo    03 Agosto, 2009

Da leggere, chiudere e riaprire di nuovo.

Inizi a leggere e ti senti preso per mano da questa gente semplice, dal lessico sovente incomprensibile.

Poi scopri i personaggi, Pietro e Maddalena: due vite diverse, due modi di vivere le proprie origini e la propria identità.

La loro storie si intrecciano a Le Grazie, un paesino nel Golfo della Spezia, dove c'é un cantiere.

Ed in cantiere anche le loro vite si intrecciano: ognuno dei due racconta la sua ma é come se fossero incapaci di darsi dei giudizi, di capire per loro cosa é bene e cosa é male.

E' la gente del paese, il coro greco, a darci una dimensione umana, morale. Loro, le formiche, che riescono a darsi un'identiutà solo quando sono minacciati.

E minacciati lo saranno presto da uno yacht mostruoso, caricaturale, simbolo del male moderno, il soldo facile, che corre il rischio di mangiarsi tutto e tutti.

Ma non ci riuscirà, grazie a Pietro e ad un messaggio che, oggi, nel pieno della crisi non solo di un sistema economico ma anche di vita, può sembrare, forse, una risposta.



Aldo

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Cento anni di solitudine, cuore di tenebra, don camillo.
Trovi utile questa opinione? 
20
Segnala questa recensione ad un moderatore
Da bosco e da riviera 2009-06-18 00:00:17 kabubi81
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
kabubi81 Opinione inserita da kabubi81    18 Giugno, 2009
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

da bosco e da riviera

La partenza è un po' intricata, ci sono molte digressioni che rischiano di far perdere il filo dei pensieri, inoltre ogni capitolo è introdotto in prima persona dai personaggi principali e ci vuole un attimo per capire chi stia parlando, ma poi la lettura diventa più scorrevole e piacevole, in questo romanzo che è una dedica amorosa ai ruvidi e genuini abitanti liguri, al loro rapporto simbiotico con il mare, il legno delle barche, le acciughe sottosale e i discorsi da bar del paese, con una storia di amore, dignità e ideali che attraversa le guerre e le crisi, ma li vede sempre protagonisti, i nostri "da bosco e da riviera"...

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
10
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Un millimetro di meraviglia
Nannina
Il nostro grande niente
Chi dice e chi tace
Cuore nero
L'età fragile
Il rumore delle cose nuove
Vieni tu giorno nella notte
Giù nella valle
Abel
Il vento soffia dove vuole
La collana di cristallo
Romanzo senza umani
Resisti, cuore
La cerimonia dell'addio
La ricreazione è finita