Narrativa italiana Romanzi Il tempo della tua vita
 

Il tempo della tua vita Il tempo della tua vita

Il tempo della tua vita

Letteratura italiana

Editore


Fede una donna qualunque, una come tante: bellissima. La sua vita scandita da giornate quasi sempre uguali, solamente il primo caffè della mattina, sorridi, il tempo della tua vita le ricorda che può ancora pretendere da se stessa. Conduce una vita tranquilla, forse monotona, ma che la protegge dalle cose che non conosce del mondo. Federica una che scappa, non ha pretese. Alla soglia dei trent’anni incapace di dimostrare affetto e addirittura di amare. La sua routine sarà stravolta dalla persona che pi crede in lei. Mattia la render pi matura e la porterà lentamente ad aprire gli occhi. Una storia priva di miti o di eroi, fatta di paure, dolori e incertezze, che porta ad emozionare e a commuovere. Una storia che insegna a non trascurare il tempo e a renderlo partecipe della vita.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0  (2)
Contenuto 
 
4.0  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il tempo della tua vita 2024-02-09 18:57:47 Mian88
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    09 Febbraio, 2024
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Storie che tornano nel tempo, storie che chiamano

«[…] Costruire e distruggere, costruire e distruggere, costruire e distruggere per un solo attimo felice. Attimo che a sua volta sarà costruito e distrutto dalle convinzioni di essere padroni del tempo e degli attimi di tutto quel che ci circonda.»

È giovane, bella e felicemente imperfetta, Federica. Lavora nella libreria cittadina del luogo in cui si è trasferita, la sua vita è fatta di un passato burrascoso di cui non ama parlare e di un presente abitato da poche e semplici certezze e consuetudini. Tra queste vi è Mattia, il collega di lavoro a cui è particolarmente legata e che ogni mattina la aspetta con la tazza di caffè da asporto fumante. Ed è proprio su quella tazza che ogni mattina egli le augura il buongiorno con una semplice frase: “sorridi… è il tempo della tua vita”. Un monito ad affrontare con il giusto spirito non solo le ore successive ma anche il futuro venturo, quel che verrà. Ad attendere il duo al lavoro vi è Paul, proprietario della libreria nonché romanziere che aiuta anche Mattia a coronare il suo sogno di diventare scrittore.
Due volti complementari sono Mattia e Federica. Se lui rappresenta la possibilità, l’attenzione al piccolo gesto, l’amare per quel che il sentimento è andando oltre a quelle che sono le apparenze dettate da usi e costumi, le imperfezioni, gli sbagli, le cadute, ella rappresenta il volto più complesso ed è capace di farsi amare quanto odiare suscitando empatia anche nelle situazioni più ostiche. Lo scorrere delle giornate non risparmierà i protagonisti, saranno tante le difficoltà che si troveranno ad affrontare e che li porteranno a conoscere davvero il tempo della loro vita. Da un passato che torna a bussare alla porta, alla rinascita passando dalla perdita.

«[…] I sentimenti che provi portali sempre con te. Ascoltali. Non rinnegarti niente, non privarti della tua felicità. Segui le emozioni e se sarà necessario sbaglia.»

"Il tempo della tua vita” è un libro che offre al suo lettore tanti spunti di riflessione e che insegna a non temere l’incompletezza, la mancanza, l’errare. È un libro che per mezzo della voce di una donna allo sbaraglio, che ha perso i punti fermi, che mente spudoratamente, che è egoista e immatura, ci ricorda che non si può scappare sempre. Da quel che verrà, da noi stessi, da quel che siamo, da tutto ciò che ci circonda.
Tuttavia, la più grande caratteristica di "Il tempo della tua vita” è quella di saper emozionare. Il lettore cammina passo passo con i due protagonisti, è trascinato dal loro vissuto, è coinvolto dall’evolversi del legame e dalla maturazione dei personaggi. Un eroe per eccellenza, un antieroe per eccellenza e tutta una serie di voci che nel loro intrecciarsi rendono tangibile e vivo il testo.
Per me si è trattata di una rilettura a distanza di un decennio dalla prima ma le riflessioni ed emozioni sono state egualmente vivide seppur con dieci anni di vita in più. Alle prime provate, se possibile, se sono aggiunte semplicemente di nuove e più accorte.
Un romanzo che chiama, arriva, trattiene e resta nella sua semplice complessità.

«[…] Un’emozione non si può scegliere, lui me la faceva vivere.»

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il tempo della tua vita 2016-10-11 09:06:03 Mian88
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Mian88 Opinione inserita da Mian88    11 Ottobre, 2016
#1 recensione  -   Guarda tutte le mie opinioni

Tempo, inesorabile tempo..

Federica; giovane, bella, testarda, imperfetta, alla ricerca. Ma alla ricerca di cosa? Di se stessa? Della felicità? Del suo posto nel mondo? Perché alla fine, nemmeno lei sa di preciso cosa vuole. È in quella fase della vita in cui i giorni scorrono rapidi, con quelle poche ma inesorabili costanti, a cui si sommano quelle interminabili incostanti che sono proprie di ognuno di noi. E tra le sue poche inesorabili certezze vi è lui, Mattia. Mattia che con i suoi gesti, le sue attenzioni, i suoi silenzi, la ama. È capace di andare oltre le apparenze, di vederla per quella che è. Immancabile il suo buongiorno con quella tazza di caffè che è un monito ad affrontare non solo la giornata, ma anche quello che verrà: “sorridi”, le sussurra, “è il tempo della tua vita”. Un messaggio, il suo, che sarà percepito ed assorbito nella sua sostanza dalla protagonista, soltanto quando sarà troppo tardi... Perché il tempo scorre, e non torna indietro. Perché il tempo nella sua mera e semplice verità, non concede seconde possibilità… Come afferrare, dunque, quel qualcosa che abbiamo inseguito da sempre senza rendercene conto? Come fermare quel meccanismo irreversibile che si è avviato e che sembra avere una sola e semplice conclusione?
Con “Il tempo della tua vita” Giacomo Pini ci offre un romanzo nella sua apparenza semplice, nella sua sostanza ricco di spunti di riflessione, di contenuti che non sono affatto scontati. E lo fa proprio mediante la voce di questa giovane donna allo sbaraglio, una figura che nel suo non sapere cosa vuole, nel suo saperlo e nel suo fuggire, nella sua incapacità di buttarsi, sbaglia, sbaglia e sbaglia ancora. È un personaggio, la nostra Fede, che sa farsi amare tanto quanto odiare. È egoista, immatura, è un’attrice bloccata dalla paura che pur di non affrontare le emozioni mente, prima di tutto, a se stessa. Ma non si può scappare per sempre, prima o poi i sentimenti, propri e di chi ci circonda, vanno affrontati, ascoltati... E come può arrivare a comprendere tutto questo se non mediante la presenza di personaggi quali Paul, il proprietario della libreria Holden, di Mattia e di Marco stesso? Non può. È infatti proprio grazie a tutti loro che Federica impara a convivere con il suo essere, ad accettarsi, a non dimenticare il passato senza però vivere ed affossarsi in questo, è proprio grazie a loro che impara ad andare avanti e a migliorarsi.
Stilisticamente l’opera è caratterizzata da un linguaggio fluente, chiaro e concreto; i personaggi sono strutturati in modo tale da risultare veritieri per chi legge che, pagina dopo pagina, muta le proprie impressioni con l’evolversi delle vicende, cresce insieme a coloro che colorano le pagine di quest’opera. Semplicemente arriva. Arriva con la sua forza dirompente e lascia il segno. Da leggere.

Giacomo Pini, in conclusione mi rivolgo a te: quanto vuoi farci ancora aspettare?

«È una frazione di secondo che può valere tutta una vita. È un tuffo nel vuoto, è quella parte impercettibile del cosmo che ti entra nel sangue e ti fa volare via. Sono i sentimenti e le emozioni che comandano e non c’è dato saperne il perché. Si rischia. Ci si affida a un qualcosa che non sappiamo controllare. Solamente il risultato finale valuterà le nostre scelte. È come fare testa o croce con il destino» p. 134

«Ognuno di noi è diverso dall’altro. Per questo siamo tutti sfumature: insieme formiamo i colori. Quegli stessi colori scompaiono quando impieghiamo tutte le nostre energie per cercare di prendere quella cosa che ci annienta e che non si fa afferrare. In questi casi smarriamo noi stessi. Il desiderio costruisce e distrugge in ugual misure. Avevo impiegato molte energie per cercare di non essere quello che ero diventata, ma tutto era nuovamente cambiato» p. 168

«Il tempo non ci dà mai la possibilità di sapere cosa ci lascerà in serbo. Ci lasciamo guidare senza tener conto di quanto sia in grado di colpire forte e far male improvvisamente. E la cosa peggiore è che può agire senza prendersi la briga di avvertire. Quando ci accorgiamo di questo è sempre troppo tardi. [...] Commettiamo l’errore di non guardare mai le cose che abbiamo. Le consideriamo superflue, ovvie, parti integranti di noi, lasciando da parte l’idea che possa non essere in quel modo. Ogni cosa può svanire e dissolversi come una bolla di sapone. [...] Rimandavo la mia vita di secondo in secondo pur sapendo quali fossero state le priorità che avrei dovuto affrontare. Che stupida. Mattia mi stava insegnando che niente ci appartiene, quello che abbiamo andrà prima o poi restituito. Spetta solamente a noi utilizzare al meglio le nostre mille possibilità» p. 209

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
130
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Five survive
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Compleanno di sangue
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La prigione
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Day
Day
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Morte nel chiostro
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Pesci piccoli
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Cause innaturali
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Tutti i particolari in cronaca
Valutazione Utenti
 
4.1 (2)
Dare la vita
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'età fragile
Valutazione Utenti
 
3.2 (3)
Il rumore delle cose nuove
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

L'età fragile
Il rumore delle cose nuove
Vieni tu giorno nella notte
Giù nella valle
Abel
Il vento soffia dove vuole
La collana di cristallo
Romanzo senza umani
Resisti, cuore
La ricreazione è finita
Grande meraviglia
Le altalene
Rosso di fiamma danzante
Il cognome delle donne
La girandola degli insonni
Genitori cercasi