Narrativa italiana Romanzi Un calcio in bocca fa miracoli
 

Un calcio in bocca fa miracoli Un calcio in bocca fa miracoli

Un calcio in bocca fa miracoli

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Il protagonista di questo libro è un vecchio scorbutico, vitale, simpaticissimo, che fa i conti con l'ostinazione della sua prostata, con un'insana passione per la portinaia e con la sua amicizia per Armando, aspirante Cupido in pensione. L'ironia e il caratteraccio invecchiando migliorano come la grappa, per questo ci diverte così tanto la sua voce cinica, borbottante, capace di battute fulminanti sempre in bilico tra la sciocchezza e il colpo di genio. Dentro quella voce, poi, ne sentiamo guizzare un'altra che conosciamo bene: quella di Marco Presta, autore della trasmissione cult «Il ruggito del coniglio».



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0  (3)
Contenuto 
 
3.3  (3)
Piacevolezza 
 
4.3  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Un calcio in bocca fa miracoli 2015-12-13 08:42:21 mia77
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
mia77 Opinione inserita da mia77    13 Dicembre, 2015
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un calcio in bocca fa miracoli di Marco Presta

Già il titolo mi aveva attratta, ma è stato il consiglio della Littizzetto alla lettura di questo romanzo che mi ha convinta. Il protagonista è strepitoso: un vecchio burbero, cinico, ma anche capace di grandi slanci emotivi. Semplicemente uno spasso. Un personaggio capace di spiazzare chiunque con le battute avvelenate che tutti noi pensiamo, ma quasi nessuno ha il coraggio di dire. Un uomo ormai libero di essere (vista la sua veneranda età), che non si nasconde dietro alla forma e alle ipocrisie, ma ha il coraggio di dire e di fare esattamente ciò che pensa. Bella l'alternanza di scene esilaranti, dove si sorride e si ride senza contegno e i momenti nostalgici e malinconici, che ci fanno riflettere sulla solitudine in cui vive ognuno di noi. È un tipo di romanzo che mi piace: vivo, divertente, allegro, malinconico e cinico, capace di allertare i tuoi sensi e darti un sacco di emozioni diverse fra loro. Oltretutto, l'idea di poter restare perfidi anche in vecchiaia mi eccita assai. Peccato non sapere come si chiami il vecchio protagonista: nel libro non è mai accennato il suo nome.
Le frasi o espressioni che mi sono piaciute di più:
-"purtroppo, mi è sempre mancato il coraggio di apparire ridicolo, la sola vera forma di coraggio";
-"un giorno sei abbracciato a una donna, la baci con tanta passione da succhiarle via il cuore e trent'anni dopo al supermercato ti tratta come fossi il suo gommista";
-"io non ho mai saputo muovermi. Nel ballo bisogna tracciare delle curve, a me sono sempre venuti fuori solo spigoli";
-"il silenzio è la cosa più straordinaria che c'è in natura";
-" bisogna dire "ti amo" solo in caso di estrema necessità. L'uso incondizionato di questa frase l'ha banalizzata fino a privarla di significato".
Bello, lo consiglio!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
Un calcio in bocca fa miracoli 2013-10-16 13:29:29 MrsRiso13
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
MrsRiso13 Opinione inserita da MrsRiso13    16 Ottobre, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Senile Irriverenza

Ci si trattiene tutta la vita dal dire ciò che si pensa realmente, ma quando si superano i settanta si può osare e, finalmente, essere franchi. Così, senza un pelo sulla lingua e con la vivacità di un bambino che muove i primi passi, il nostro protagonista senza nome si racconta. Un vecchiaccio senza qualità, a suo dire, mai stato un buon padre, mai stato un buon marito e sopratutto, sempre stato un pessimo amico, costretto a praticare tutte queste mansioni solo perché obbligato dagli altri. Ladro incallito di penne, narra in prima persona, tutta di un fiato, l'ultimo, la sua vita con Anna, la figlia, Orietta, la ex-moglie e Armando, il pizzicagnolo suo amico.
E' un escalation di risate dolci, amare con e del protagonista. Ad ogni pagina, si prende in giro Armando, novello amorino, che onora l'amore alla moglie defunta, facendo innamorare due giovani, si scherza sulla portinaia, argomento dei sogni erotici del protagonista e delle sue irriverenti battute sul sesso, in particolare quando lei si innamora del barista "dentoruto" e ci si trastulla delle manie di Orietta, come donna, come mamma e come moglie.
“Un calcio in bocca fa miracoli” è un sguardo sfrontato della vita alla terza età, dove le paure della morte e delle malattie vengono esorcizzate dalle battute e dal sarcasmo, dalla libertà di dire e fare ciò che si vuole perché finalmente liberi dall'obbligo di “restare in società” e di comportarsi secondo le convezioni sociali.
Una corsa verso il futuro senza rinnegare il passato raccontata con semplicità e schiettezza, che si legge a menadito.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore
Un calcio in bocca fa miracoli 2011-03-22 12:12:14 LuigiDeRosa
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
LuigiDeRosa Opinione inserita da LuigiDeRosa    22 Marzo, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

I conigli ruggiscono?

Armando, pizzicagnolo di professione, è uno di quegli anziani innamorati dell'amore, sembra quasi che voglia onorare la memoria di sua moglie contribuendo alla nascita di un amore fra due ragazzini del suo quartiere Chiara e Giacomo, che lui, "vecchio amorino" con le ali rinsecchite ha deciso di far incontrare,scontrare e innamorare di un amore eterno come quello che lo ha tenuto legato fino alla fine a Francesca. L'altro protagonista di questa "commedia" è un vecchio falegname in pensione, di quegli anziani arrabbiati con tutto e tutti, lupo solitario, divorziato, con una figlia che vive a Milano ed è fuggita lontano dal suo egoismo come Orietta la sua ex moglie. Un anziano che all'amore crede come a Babbo Natale e la Befana,
che passa il tempo rubando penne, fregando i truffatori e sognando il seno prosperoso della portinaia. Ebbene i due terribili vegliardi ne conbineranno di cotte e di crude il primo perchè crede nell'amore il secondo perchè crede nell'amicizia.
Un romanzo divertente e toccante dove le battute al vetriolo che ci hanno fatto apprezzare Marco Presta nella trasmissione radiofonica "Il Ruggito del coniglio" sono il sale che da sapore a tutta la commedia umana.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
170
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Un animale selvaggio
Valutazione Utenti
 
3.1 (4)
Ambos mundos
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Ci vediamo in agosto
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il mantello dell'invisibilità
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.2 (5)
Chi dice e chi tace
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Il nostro grande niente
Chi dice e chi tace
Cuore nero
L'età fragile
Il rumore delle cose nuove
Vieni tu giorno nella notte
Giù nella valle
Abel
Il vento soffia dove vuole
La collana di cristallo
Romanzo senza umani
Resisti, cuore
La cerimonia dell'addio
La ricreazione è finita
Grande meraviglia
Le altalene