Piccola ape Piccola ape

Piccola ape

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di Piccola ape, romanzo di Chris Cleave edito da Bompiani. Estate 2007. Little Bee, un’adolescente nigeriana, insieme ad altre tre immigrate esce dal centro di detenzione temporanea in cui ha vissuto per due anni. Non sapendo dove andare, senza documenti, telefona alle uniche persone che conosce in Gran Bretagna, Andrew e Sarah O’Rourke, che due anni prima in Africa le hanno salvato la vita. Andrew e Sarah erano all’epoca in Nigeria in vacanza, nel tentativo di raddrizzare un matrimonio ormai in pezzi, ma mentre erano in spiaggia due ragazzine (Little Bee e sua sorella) erano corse verso di loro, inseguite da un gruppo di soldati decisi a ucciderle. Andrew e Sarah riuscirono a salvare solo una delle due bambine e il momento fu talmente violento che, quando anni dopo Little Bee ricompare nella vita della coppia, l’esperienza traumatica di allora riemerge e Andrew non regge al ricordo. La vita di tutti subisce un contraccolpo, fino a che Sarah decide di seguire Little Bee in Nigeria, portandosi dietro il figlio ancora bambino. Non sa cosa l’aspetta. La violenza in Africa non si è ancora fermata.

Chris Cleave, nato a Londra nel 1973, è scrittore e editorialista per il “Guardian”. Il suo primo romanzo, Incendiary, ha vinto il Somerset Maugham Award ed è diventato un film con Michelle Williams ed Ewan McGregor. Piccola Ape è stato finalista del Premio Costa 2008, è in corso di traduzione in ventidue paesi e diventerà presto un film.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
4.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Piccola ape 2013-02-12 11:19:42 gracy
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
gracy Opinione inserita da gracy    12 Febbraio, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Vola vola… Little Bee!

La semplicità di questo libro è sotto gli occhi del lettore sin dalle prima pagine, Chris Cleave con un linguaggio quasi gioviale e mai accorato ha saputo creare un piccolo gioiello intinto di verità sugli uomini, gli è bastato mettere assieme una giovane nigeriana e una donna inglese in carriera, due “cose” così diverse per raccontare un dramma di vaste proporzioni come la guerra civile in Nigeria. Una guerra dichiarata e portata avanti con crudele ferocia per il dominio del petrolio, per il potere che poi sarà appannaggio dei paesi industrializzati e “sviluppati” che lo utilizzeranno. Little Bee è vittima della guerra, l’unica colpa è quella di vivere con la sua gente in un villaggio africano a coltivare manioca, a giocare con la fantasia, fingendo di avere un frigorifero o simulando di fare la giornalista dietro la carcassa di un televisore e a esultare se la radio trasmette la musica degli U2, troppa semplicità disturbata dal petrolio che giace sotto la terra che calpesta. Il petrolio ha il profumo della morte e quando si è morti non si ha più fame di manioca, solo di compagnia e come un’ape smarrita scappa alla ricerca del suo alveare dove trovare pace, dentro una nuova razza umana e sa che sarà l’Inghilterra il suo rifugio, perché è a Sara e ad Andrew che la sua vita appartiene, due giornalisti che per fatalità hanno legato i loro destini a lei, col silenzio, senza parole, lei una piccola insignificante sedicenne nigeriana, con un nome buffo…Piccola Ape.

“Per quanto a lungo la luna scompaia, prima o poi deve brillare di nuovo.”

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
260
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri