Dettagli Recensione

 
Il respiro del fuoco
 
Il respiro del fuoco 2017-03-08 15:58:19 Chiara77
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Chiara77 Opinione inserita da Chiara77    08 Marzo, 2017
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

"Bruceranno tutti"

Seconda indagine per Lucas e Anna.
Sono passati alcuni mesi dalle vicende narrate nel romanzo “Il prigioniero della notte”. Siamo di nuovo ad Haven, nei giorni che precedono il Natale: la setta guidata da Tobias Manne sta mettendo in atto un tremendo suicidio di gruppo. Una giornalista, Laura Gibson, infiltrata nella setta di Manne, ha lanciato un'ultima, disperata richiesta d'aiuto: Anna e Lucas riusciranno a salvarla? Oppure finiranno male anche loro? E tutta la morte, l'orrore, la disperazione che si sparge su Haven proviene solamente dal fanatismo del reverendo Manne e dalle menti soggiogate e manipolate dei suoi seguaci, oppure c'è qualcos'altro da cui guardarsi? Come ad esempio un assassino che agisce per motivazioni che hanno radici ben diverse dal semplice lavaggio del cervello che può provocare una setta?

Federico Inverni ci accompagna, con uno stile più fluido e lineare rispetto al primo romanzo, a dare una risposta a tutti questi interrogativi. I colpi di scena si susseguono, la trama è avvincente, il ritmo veloce. Il lettore si ritrova a leggere, leggere, leggere per capire e arrivare alla soluzione del caso. Un thriller quindi, che scorre anche di più del primo romanzo, secondo me. I personaggi principali sono già stati delineati in modo molto particolareggiato, adesso l'autore può dedicarsi di più alla trama, che mi sembra davvero ottima. Certo il rapporto tra Lucas e Anna sta evolvendo, con il passare del tempo, ma non voglio scrivere troppo, altrimenti rischierei di rovinarvi la lettura.

In conclusione, un ottimo thriller, rapido, travolgente, pieno di colpi di scena che non sono mai assurdi o sconclusionati. Mi è sembrato di guardare uno dei miei telefilm preferiti, realizzato benissimo e che ti fa trascorrere ore piacevoli; una volta finito però, non ti ha lasciato quel “qualcosa” dentro che ti fa riflettere e che ti induce a porti domande e ad intessere ragionamenti, come possono aver fatto altri libri. Comunque, lettura molto piacevole e consigliata!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
A chi ama i thriller
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Brisa
Il dolce sorriso della morte
Una morte onorevole
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Dalla parte del ragno
L'orizzonte della notte
Pesci piccoli
Omicidio fuori stagione
Tutti i particolari in cronaca
Il giudice Surra e altre indagini in Sicilia
La forma dei sogni
Riusciranno i nostri eroi a ritrovare l’amico misteriosamente scomparso in Sud America
Soledad. Un dicembre del commissario Ricciardi
Sua Eccellenza perde un pezzo
Il sale sulla ferita
L'educazione delle farfalle