Dettagli Recensione

 
La ragazza di Bube
 
La ragazza di Bube 2011-09-19 11:45:26 Gloria_x
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Gloria_x Opinione inserita da Gloria_x    19 Settembre, 2011
  -   Guarda tutte le mie opinioni

La ragazza di Bube,un titolo privo di spiegazioni

La ragazza di Bube : é questo il titolo con cui il romanzo ci si presenta all'inizio della lettura e anche quello che al termine si considera la denominazione perfetta.
La vicenda narra infatti di Mara,una giovane ragazza,sorella di un partigiano recatosi in guerra,che farà,fin dalle prime pagine del romanzo,conoscenza dell'amico di questi : il cosiddetto Bube.
Se all'inizio gli incontri tra i due avvengono con il diversivo utilizzato da Bube del dover parlare con il padre della fanciulla,con il proseguire della narrazione,la conoscenza matura grazie alla freschezza e alla solarità di Mara,capace di smussare la timidezza camuffata da ruvidezza del ragazzo.
Il romanzo non è però privo di colpi di scena,ed è dunque uno di questi che fa il suo ingresso con l'accusa verso Bube,dell'aver commesso un omicidio.
Si apre dunque una drammatica parentesi,resa con apparente semplicità,in cui la relazione tra i due giovani si fa sempre più intima,anche se allo stesso tempo,è costretta ad una brusca interruzione a causa della fuga di Bube in Francia.
E' cosi che per fuggire alle malelingue,Mara dedice di andare a lavorare fuori città.
La nuova esperienza,seppur breve e intervallata da continui ripensamenti,le restituirà il sorriso e cosa ben più importante,il profumo di un infatuamento di nome Stefano.
Ma il ritorno in Italia di Bube e il succesivo processo e la condanna,condurranno la ragazza a correre dall'amato e a troncare del tutto la sua "nuova" vita e Stefano.
La fine della storia non è che la ripresa,come già anticipato,del titolo.
Questo poichè la forte dedizione e il travolgente amore frutto di tante promesse riveleranno,ancora una volta,ciò che Mara essenzialmente è e sarà : la Ragazza di Bube.
Un titolo forse per alcuni,troppo poco esaustivo,ma per me simbolo denso di emozione e di tenacia,di un amore al di là di ogni limite .

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.8 (3)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Un millimetro di meraviglia
Nannina
Il nostro grande niente
Chi dice e chi tace
Cuore nero
L'età fragile
Il rumore delle cose nuove
Vieni tu giorno nella notte
Giù nella valle
Abel
Il vento soffia dove vuole
La collana di cristallo
Romanzo senza umani
Resisti, cuore
La cerimonia dell'addio
La ricreazione è finita