Dettagli Recensione

 
Le due chiese
 
Le due chiese 2012-01-23 14:12:18 silvia71
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
silvia71 Opinione inserita da silvia71    23 Gennaio, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Le due chiese

La capacità di Vassalli di ritrarre luoghi e persone è incomparabile.
Riesce a darne piena prova anche in questo romanzo, dipingendo un'umanità vera, colta con estremo realismo, nei sentimenti e nella quotidianità.
Del tutto originale il modo in cui l'autore sa raccontare la storia italiana, ponendo l'accento non sugli eventi in sé, ma sull'effetto prodotto da questi ultimi sulle vite delle persone.
Egli accende i riflettori su un paesino sperduto ai piedi delle Alpi; un microcosmo, un piccolo formicaio brulicante di vita, di consuetudini, di superstizioni, di costumi atavici.
Quali sono le conseguenze provocate dalle guerre in questo angolo di Paese immerso in una natura prorompente, isolato dal frastuono delle grandi città, regolato da ritmi di vita lenti e ripetitivi?
Vassalli risponde a questo interrogativo con tutta la sua potenza narrativa e anche poetica, direi;
la guerra bussa alle porte degli abitanti di questo “piccolo mondo antico” e li costringe a cambiamenti radicali, provocando dolori, annientamento, rabbia.
Il quadro cambia i suoi colori passando dalla luminosità della serenità e della quiete, alle tinte cupe e fosche della sofferenza; immagini forti e crude diventano protagoniste della scena, un'aria greve e soffocante prende il posto dei profumi dei fiori di alta montagna.
Una galleria di personaggi indimenticabili, schietti, sinceri, palpitanti; famiglie distrutte dall'inesorabile incedere dei mutamenti storici, un piccolo borgo montanaro che subisce, giocoforza, le trasformazioni causate prima dalle guerre poi dal periodo post-bellico fino a giungere ai tempi nostri.
Un racconto corale, una moltitudine di protagonisti orchestrati dalla grande penna di Vassalli; operazione non semplice poiché è facile provocare una sorta di frammentazione narrativa, mettendo a rischio un flusso omogeneo della trama. Invece in questo caso la scelta dell'autore è azzeccata, oltre ad essere una caratteristica che gli appartiene, quella di rappresentare le diverse facce dell'umanità contemporaneamente, dando spazio al buono e al cattivo, all'onesto e al furbacchione, al mite e al violento, al santo e al peccatore.

Un romanzo intriso di calore e profonda umanità, in grado di piegare il lettore a riflettere sulle difficoltà che la vita propone all'uomo in qualsiasi tempo, fino ad immedesimarsi a vivere in un periodo storico come quello descritto, fino a sentire i brividi per lo strazio sopportato da quella gente, a cui in battere di ciglia, la violenza della guerra distrusse il confortevole mondo di affetti.
Anche in questo lavoro, Vassalli conferma le sue doti stilistiche; linguaggio eccellente mai troppo moderno, narrazione vivace a tratti tagliente, infine, la sua immancabile vena ironica pronta a smorzare i toni più acuti ed offrirci una visione della vita ottimistica come antidoto per uscire dai momenti più tragici.
Grazie a questo punto di vista dell'autore, i personaggi da lui creati non sono solo dei vinti, ma uomini che dopo le sconfitte della vita si rimboccano le maniche pronti a ricominciare, senza fermarsi troppo a crogiolarsi nell'autocommiserazione.

Pur non raggiungendo la bellezza de "la Chimera", tuttavia rimane una lettura di gran valore.


Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
dello stesso autore "La chimera"
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

5 risultati - visualizzati 1 - 5
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

caspita Silvia : recensione capolavoro!!!

23 Gennaio, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Bella Silvia,io amo Vassalli,e questi dovrebbero essere gli autori in cima alle classifiche di vendite,ahime!

24 Gennaio, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Splendida! ;-)
In risposta ad un precedente commento
EvaBlu
24 Gennaio, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Meravigliosa Silvia! :)
silvia71
24 Gennaio, 2012
Ultimo aggiornamento:
24 Gennaio, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie!!!
ho scoperto Vassalli con La chimera e mi è venuta voglia di conoscerlo più a fondo.
Lo considero un grande autore del nostro panorama letterario.
5 risultati - visualizzati 1 - 5

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.9 (2)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Un animale selvaggio
Valutazione Utenti
 
3.1 (4)
Ambos mundos
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Dalla parte del ragno
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Ci vediamo in agosto
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Il nostro grande niente
Chi dice e chi tace
Cuore nero
L'età fragile
Il rumore delle cose nuove
Vieni tu giorno nella notte
Giù nella valle
Abel
Il vento soffia dove vuole
La collana di cristallo
Romanzo senza umani
Resisti, cuore
La cerimonia dell'addio
La ricreazione è finita
Grande meraviglia
Le altalene

Copyright 2007-2024 © QNetwork - Tutti i diritti sono riservati
P. IVA IT04121710232