Dettagli Recensione

 
Villa Metaphora
 
Villa Metaphora 2012-12-03 16:47:34 silvia71
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
silvia71 Opinione inserita da silvia71    03 Dicembre, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Villa Metaphora

L'ultima fatica letteraria di Andrea De Carlo porta in scena la società contemporanea di casa nostra e non solo.
Quattordici personaggi, quattordici vite per creare un romanzo corale che fotografa mondi articolati e complessi, per porre gli uomini di oggi sotto una lente d'ingrandimento.
Tessere una trama con tanti fili è un'impresa ostica, talora destabilizzante per il pubblico; l'abilità dimostrata da De Carlo è indubbia e stupefacente.
L'idea “alla Agatha Christie” di confinare per una settimana questo manipolo di uomini e donne su di un'isola pressoché inaccessibile e lontana da agi e modernità, concede all'autore l'arma giusta per indagare l'anima dei suoi protagonisti, per far sì che gli stessi si confrontino e si scontrino, scoperchiando pentole in cui bollono segreti, malesseri, rancori, invidie, insoddisfazioni.
Lo scopo è quello di abbattere il muro dell'apparenza, indagare senza tabù e ipocrisie tanti aspetti dell'uomo di oggi; con spirito pungente e sarcastico l'autore ne coglie vizi e virtù, sia nelle vesti imposte dai ruoli sociali ricoperti sia nell'intimità della vita privata.
Il risultato è forte, spiazzante e doloroso per chi legge.
Quella di De Carlo è una società avida, gretta, insensibile, opportunista, immorale.
Qualcuno potrebbe tacciarlo di esagerato pessimismo; ma l'obiettivo è quello di stimolare una riflessione profonda per capire in quale mondo viviamo.
C'è tanta realtà in queste pagine, c'è tanta Italia e tanto mondo odierno.
Al termine della lettura si perde la certezza di avere fatto un lungo viaggio all'interno di un racconto metaforico; gli spunti, le storie, gli eventi sono maledettamente veri.

Senza ombra di dubbio è un romanzo che colpisce per la vastità del contenuto e per la originalità stilistica di scrittura.
Lo stile narrativo di De Carlo è corposo e abbondante, talora prolisso, minuzioso e ricco, in grado di generare una completezza di contenuto avvolgente e pervasiva; i suoi protagonisti si raccontano in prima persona dando la stura ad ogni tipo di pensiero, di opinione, di sogno, di esigenza.
Ciascuno tira le somme della propria esistenza, tra pentimenti e convinzioni; rammenta il passato, valuta il presente e ipotizza un futuro prossimo.
Interessante la mescolanza tra persone appartenenti al jet set, siano essi attori, giornalisti, politici e coloro che non lo sono; un confronto moderato dalla penna sagace di De Carlo con intelligenza e ironia, mettendo a nudo gli uni e gli altri con equilibrio e imparzialità.
Il linguaggio utilizzato è mutevole, camaleontico, poiché ad ogni personaggio è associato un diverso registro; si passa dal lessico scurrile a quello raffinato, dall'inserzione di intere frasi in inglese, francese e tedesco, per finire con la creazione ad hoc di un dialetto indigeno partorito dalla fantasia dell'autore fondendo elementi linguistici siciliani, maltesi, portoghesi, etc (ricordiamo che l'isola su cui si svolgono i fatti non esiste).

E' un romanzo che richiede un grande impegno per il lettore, un romanzo che di primo acchito potrebbe annichilire ed impaurire, ma una volta entrati in sintonia con l'autore, diviene impossibile staccarsi dai personaggi e dalle loro sorti.
Ci regala uno spaccato della nostra epoca, rappresentando un momento storico in cui occorre meditare sulla moralità, sulla dignità, sulla legalità.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
301
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

17 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2
Ordina 
Bellissima recensione Silvia!! Grazie della segnalazione, libro molto interessante! :)
In risposta ad un precedente commento
gracy
03 Dicembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
lo voglio!
è un romanzo particolare....mi aspetto opinioni contrastanti da parte dei lettori!
per quanto mi riguarda si è rivelato una lettura illuminante e densa di contenuto...
è tosto da scalare ma ne vale la pena!
In risposta ad un precedente commento
gracy
03 Dicembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Un pò come Lei&lui..che ha diviso la critica...ma De Carlo sa raccontare le storie..
In risposta ad un precedente commento
silvia71
03 Dicembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
vai Gracy ! aspetto la tua opinione.....

03 Dicembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Caspita che recensione accurata....bravissima Silvia!!!....è sempre impegnativo recensire un lavoro fresco di stampa. Tu sei stata più che all'altezza ...complimenti!!!
Ero tentata anche io da questo titolo ma poi ho virato su MIELE.
Non so, provavo un po' di antipatia per i personaggi, leggendo la quarta.
Cavoli ma poi e' un mattoncino, io pensavo fosse un libretto, invece l'ho visto settimana scorsa in biblio, una buona mole :-)
Brava Silvia.
Io adoro De Carlo, soprattutto il primo De Carlo. "Treno di panna" è un capolavoro. Grazie Silvia, i tuoi commenti dimostrano sempre grande sensibilità. E invogliano a leggere :)
grazie a tutti per aver letto la mia opinione!
In risposta ad un precedente commento
petra
04 Dicembre, 2012
Segnala questo commento ad un moderatore
Splendida recensione Silvietta, accurata , approfondita e invitante! Chissà perchè mi ero fatta l'idea che i libri di De Carlo non fossero gradevoli, ma forse mi sono fatta influenzare da critiche un po' snobistiche...
Grazie mille della segnalazione!un caro saluto:)!
17 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'uomo del porto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Urla sempre, primavera
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Indipendenza
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il vino dei morti
Valutazione Redazione QLibri
 
1.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
E verrà un altro inverno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La rinnegata
Valutazione Utenti
 
3.9 (2)
Alabama
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La non mamma
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
A grandezza naturale
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sotto la cenere
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sanguina ancora
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri