Dettagli Recensione

 
L'amore graffia il mondo
 
L'amore graffia il mondo 2013-10-11 19:43:03 calzina
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
calzina Opinione inserita da calzina    11 Ottobre, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La (pre)potenza dell’Amore

Signorina. Questo è il nome della protagonista di questo romanzo vincitore del premio Campiello 2013. O forse no. Forse il protagonista di questo romanzo è l’Amore. Amore in ogni sua forma, in ogni sua manifestazione, con tutta la sua forza idilliaca o devastante, che ti fa sprofondare negli inferi o salire sopra le nubi.
Non è semplice parlare di questo romanzo, non lo è affatto. L’Amore, quello vero, ha per ognuno di noi un significato diverso, ha la capacità di plasmarsi adagiandosi alle forme diverse che ogni anima ha. Per questo non è semplice parlare di un romanzo di questo genere, ognuno percepisce attraverso la propria sensibilità un messaggio diverso. Quello che però è certo è il fatto che questo romanzo butti sale sulle cicatrici lasciate in ognuno di noi dall’amore, facendo tremendamente bruciare quelle ancora non completamente rimarginate.
Signorina si abbandona completamente all’Amore, nel suo caso esso si insinua totalmente in lei, annichilendo ogni altro desiderio se non quello della felicità dei propri cari, ciò che desidera come donna è sempre secondario rispetto a ciò che desidera come figlia, come moglie, come madre. Sembra comparire evanescente solo a volte, proprio come l’immagine della sua oca volata via per sempre durante i bombardamenti.
La prima parte del romanzo non mi ha entusiasmata. L’ho trovata poco originale e priva di un forte contenuto che, sarò sincera, ricercavo in questo romanzo. Questo poi si è svelato nella seconda parte, quando Signorina diventa prima moglie e poi madre. Qui si alza forte la voce di questo romanzo che se prima veniva sussurrato sul finale lo si sente gridare. E’ il grido d’Amore, che graffia, strazia le carni ad arriva al cuore e poi lo riempie con tutta la sua (pre)potenza.
Questo romanzo mi è piaciuto, anche se a tratti l’ho trovato un po’ troppo sbrigativo. Nonostante ciò questa lettura mi ha appagata e arricchita, perciò lo consiglio veramente a tutti.
Dal canto mio però ho trovato migliore il romanzo “Tentativi di botanica degli affetti” superiore secondo me soprattutto per quanto riguarda lo stile narrativo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
290
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

11 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2
Ordina 
Calzina, è bellissima la tua recensione...appassionante !
Pia
In risposta ad un precedente commento
calzina
13 Ottobre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Pia, lo ammetto però, non è semplice parlare di questo romanzo, seppur nella sua semplicità è un romanzo che scava nella propria intimità, nel significato profondo che l'amore ha per ognuno di noi. Sinceramente ti consiglio questo romanzo, penso davvero potrebbe piacerti :-)
Brava Calzina! Bella recensione, mi hai incuriosita, anche se il nome della protagonista, proprio non lo si può sentire!!
In risposta ad un precedente commento
calzina
13 Ottobre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
beh Glicine, non svelo nulla se ti dico che il padre capostazione decise di chiamare la figlia in questo modo riprendendo il soprannome di una locomotiva, però io c'ho visto anche un altro significato: in realtà la storia di Signorina potrebbe essere la storia di tante altre donne, un pò come voler racchiudere dentro questo nome tante altri. non so, secondo me la singolarità di questo nome non poteva solo richiamare ciò che espressamente detto.
Grazie Glicine, a me questo romanzo è piaciuto, lettura un pò emotivamente complicata per me, ma mi è piaciuto :-)
In risposta ad un precedente commento
GLICINE
13 Ottobre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Sono molto contenta che ti sia piaciuto, traspare dalla recensione, ed in effetti sembra proprio un libro che merita di essere letto. Ciao!
In risposta ad un precedente commento
Pia Sgarbossa
13 Ottobre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
E io di te mi fido ...lo leggerò: in lista!
Pia
Bella interpretazione...continui a gettarmi l'amo con quel botanica tu, vero ?
;-)
In risposta ad un precedente commento
calzina
14 Ottobre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
@Glicine e Pia, è sicuramente un libro che merita di essere letto e se lo farete poi ci confronteremo. nella discussione in merito a questo romanzo qui su qlibri le ragazze prima di me hanno una opinione totalmente diversa dalla mia, perciò sarebbe interessante sapere cosa trasmette a voi questo romanzo :-)
@Cub ehehehe hai ragione, in tentativi di botanica ho respirato un'aria diversa e poi tutti quei colori e quelle piante mi hanno fatta impazzire :-) penso soprattutto sia un romanzo un pò sottovalutato e non lo merita, nella mia biblioteca sono stata l'unica a leggerlo per ora
Che passione nelle tue parole!Bravissima
In risposta ad un precedente commento
calzina
14 Ottobre, 2013
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie mille Ally :-) io ho provato a trasmettere ciò che il libro mi ha lasciato ma non so perchè questa volta non è stato semplice, sarà perchè l'amore in se è tutt'altro che semplice :-)
11 risultati - visualizzati 1 - 10 1 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il bambino nascosto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Gli informatori
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La ricamatrice di Winchester
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri