Dettagli Recensione

 
Bianca come il latte, rossa come il sangue
 
Bianca come il latte, rossa come il sangue 2014-01-20 20:37:27 TutteLeDonneDiVasco
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
TutteLeDonneDiVasco Opinione inserita da TutteLeDonneDiVasco    20 Gennaio, 2014
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

E la vita è l'unica cosa che non si inganna...

...se tu,cuore,hai il coraggio di accettarla..."
E noi,l'accettiamo sempre la nostra vita?siamo sempre disposti ad ascoltare il nostro cuore? io credo non sempre,o almeno,non spesso. Siamo troppo presi dalle distrazioni,dalle fughe,dalle paure,dalle incertezze,e lasciamo che la mente sovrasti il cuore. Abbiamo tutti noi un pò paura del bianco. Se chiudiamo gli occhi,cosa vediamo?c'è chi risponderebbe "nero" e c'è chi risponderebbe "bianco". Sono punti di vista,infondo sono due colori "assoluti",non hanno sfumature. Leo,il protagonista,vede bianco,come la paura,come il dolore,come le ansie e le insicurezze. Solo Beatrice rappresenta il rosso dell'amore,della passione,dei sogni. Ma Beatrice non è solo rosso,Beatrice è anche bianco e questo a Leo fa paura,lo terrorizza il solo pensiero di perderlo il suo sogno. Beatrice ha il sangue bianco e se pur spaventoso,lei ha un compito:spingere Leo verso l'amore,il rosso dell'amore,quello vero. Ma questo è impensabile,inconcepibile per Leo che per il suo sogno,scalerebbe montagne,affronterebbe il bianco a viso aperto. Ma dinnanzi al volere di chi è più grande di noi,dinnanzi al suo "strano"volere,siamo battuti e anche Leo lo è,distrutto,affranto e incazzato con l'amore stesso.
Ma si può amare anche quando non si ama più perchè amare è un verbo,non un sostantivo.
E se l'amore chiama,il cuore risponde e Leo risponde all'amore,alla vita.

Un mio pensiero su questo romanzo?troppo breve e troppo intenso. Per chi è estremamente emotivo,come me,consiglio di accompagnare la lettura con la scorta di fazzoletti,troppe emozioni da poter contenere e trattenere! l'ho adorato,forse non fin da subito,ma lasciare una lettura a metà non è da me e per fortuna direi! :-)
Bisognerebbe proprio che portassimo il messaggio di questo libro custodito lì,nel posticino non troppo remoto del nostro cuore. Così quando ci sentiamo stanchi,affranti ed arrabbiati,possiamo tirarlo fuori e ricordare che la vita non è mai banale e non va mai sprecata e che proprio quando ci sentiamo più poveri,lei è lì che,come una madre,sta cucendo il vestito più bello.

"Credevo di avere tutto e non avevo niente,al contrario di Beatrice,che non aveva niente e lei sì che aveva tutto."

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
I giorni di Vetro
Valutazione Utenti
 
4.9 (2)
Ti ricordi Mattie Lantry
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Un animale selvaggio
Valutazione Utenti
 
3.1 (4)
Ambos mundos
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Ci vediamo in agosto
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il mantello dell'invisibilità
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'orizzonte della notte
Valutazione Utenti
 
4.2 (5)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Il nostro grande niente
Chi dice e chi tace
Cuore nero
L'età fragile
Il rumore delle cose nuove
Vieni tu giorno nella notte
Giù nella valle
Abel
Il vento soffia dove vuole
La collana di cristallo
Romanzo senza umani
Resisti, cuore
La cerimonia dell'addio
La ricreazione è finita
Grande meraviglia
Le altalene