Dettagli Recensione

 
Sostiene Pereira
 
Sostiene Pereira 2019-04-17 08:12:48 Molly Bloom
Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
Molly Bloom Opinione inserita da Molly Bloom    17 Aprile, 2019
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Mah

Non mi convince Pereira. Certo è un libro fresco, interessante, scritto in modo originale seguendo quasi uno schema in cui le parole chiave si ripetono all'interno delle frasi, le frasi si ripetono all'interno dei capitoli e le stesse parole troncano subito qualsiasi slancio immaginario o memorie involontarie del personaggio perché "non centrano nulla con la storia che il libro si propone di narrare". Quest'ultima cosa, ovviamente voluta se no non avrebbe accennato a quei germi di fantasie e emozioni personali rispecchia l'idea stessa del libro: no alle idee e alle opinioni personali che vanno in contrasto con il regime salazarista, l'io non conta più nulla nell'estate del '38, no alla propria identità.

Una cosa è certa: Pereira, giornalista appassionato di letteratura, pingue e buffo, buono e riservato, riuscirà a conquistare le simpatie del lettore e si assisterà a un suo cambiamento che comporterà anche le relative sue azioni. Perché non mi convince allora? Diciamo che ho letto libri ben più intensi sull'argomento dei regimi bui alla vigilia e durante la seconda guerra mondiale e a confronto questo è una passeggiata di salute. E' anche vero che in questo libro descrive gli inizi di questo regime e magari per quello lo trovo più blando, non so ma nel complesso, pur riconoscendo che ne vale la pena leggerlo mi lascia una sensazione di incompletezza.

Ambientato a Lisbona, tra colori, caffè letterari e brezze marine, dove l'accenno a Pessoa e altri grandi scrittori non manca, è un libro che si fa leggere velocemente e con piacere, senza però essere un capolavoro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
150
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

10 risultati - visualizzati 1 - 10
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Ioana, vedo che questo libro non ti ha entusiasmato. A me invece è molto piaciuto, soprattutto per la scrittura che regge senza una sbavatura per tutta la narrazione. L'ho apprezzato particolarmente forse anche perché continuo a trovare desolanti quasi tutti i libri italiani dell'ultimo periodo, tanto che sto diventando sempre più esterofilo.
In risposta ad un precedente commento
Molly Bloom
17 Aprile, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Mi è piaciuto ma con riserva. Concordo con te, la letteratura italiana recente non da grosse soddisfazioni. E anche tra l'esterna devi scegliere bene, infatti leggo prevalentemente letteratura del 900 e pochissime opere recenti. Rispetto a ciò che si scrive oggi "Sostiene Pereira" è di altissimo livello, il mio scarso entusiasmo è relativo appunto ai grandi libri per cui è sempre un onore a Tabucchi, che vorrei conoscere meglio.
Ciao Molly Bloom, apprezzo la tua opinione ma non sono per niente d'accordo. Secondo me "Sostiene Pereira" è proprio un capolavoro e Tabucchi un grande scrittore. Il modo in cui è descritto il regime totalitario in rapporto all'interiorita' del protagonista è tipico della Grande Letteratura, secondo me.
In risposta ad un precedente commento
Molly Bloom
17 Aprile, 2019
Ultimo aggiornamento:
17 Aprile, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Si Chiara, senza dubbio è un grande autore però come descrizione di un regime totalitario ho trovato ad esempio Vita e destino di V Grossman molto più potente, 1984 di Orwell un altro esempio nonostante distopico attuale sui regimi totalitari, quindi leggendo Tabucchi l'ho trovato più blando come impatto. La scrittura e lo stile impeccabile, lo sviluppo dell'argomento che non mi ha convinto. Bella la considerazione sull'Io egemone e quindi sulla continua battaglia per la supremazia tra la molteplicità dei nostri io.
Capisco le tue ragioni, chiarite nei commenti, ma anche io ne conservo un ottimo ricordo; trovo comunque la tua valutazione , in effetti, ben ponderata.
Vedo con piacere che apprezzi la letteratura! A me manca Tabucchi! Zero spaccato. Grazie per questa recensione, sei stata chiarissima!
In risposta ad un precedente commento
Molly Bloom
20 Aprile, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Archeomari, è la mia passione principale! Neanche un giorno riesco a stare senza leggere, ormai sono dipendente della lettura
Letto tempo fa e anche io lo ricordo come un bel libro, molto piacevole da leggere, musicale, con tutta una sua melodia, ma poco incisivo. Forse dovrei rileggerlo, col senno di poi magari...
In risposta ad un precedente commento
Matelda
21 Aprile, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
DanySanny , grazie! Quando lessi "Sostiene Pereira" , mi piacque, per gli stessi motivi addotti da te,ma ci trovai qualcosa di irrisolto... insomma non mi convinse completamente.
In risposta ad un precedente commento
Molly Bloom
21 Aprile, 2019
Segnala questo commento ad un moderatore
Sono contenta allora che non sono l'unica ad avere questa sensazione..
10 risultati - visualizzati 1 - 10

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

L'ultimo conclave
Valutazione Utenti
 
1.3 (1)
Stivali di velluto
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una morte onorevole
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
You like it darker. Salto nel buio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Eredi Piedivico e famiglia
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Pioggia per i Bastardi di Pizzofalcone
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Legami
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Renegades. Verità svelate
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Una primavera troppo lunga
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Ricordatemi come vi pare
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La donna che fugge
Valutazione Utenti
 
3.9 (3)
T
T
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Un millimetro di meraviglia
Nannina
Il nostro grande niente
Chi dice e chi tace
Cuore nero
L'età fragile
Il rumore delle cose nuove
Vieni tu giorno nella notte
Giù nella valle
Abel
Il vento soffia dove vuole
La collana di cristallo
Romanzo senza umani
Resisti, cuore
La cerimonia dell'addio
La ricreazione è finita