Dettagli Recensione

 
L'altra donna
 
L'altra donna 2021-01-09 18:41:55 ornella donna
Voto medio 
 
2.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    09 Gennaio, 2021
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Chi è l'altra?

Cristina Comencini è scrittrice, regista e drammaturga. Ora torna in libreria con L’altra donna. Un romanzo al femminile che tuttavia non mi ha convinto per nulla.
Racconta la storia di Elena. Ha un amore, Pietro, sembra un amore come tanti, ma non lo è. Lui è molto più vecchio di lei, ha già avuto una moglie, Maria, e tre figli. Lei non vuole figli, vuole solo lui, vive per lui. Ma Pietro va e viene, lei neppure sa dove va, qual è stata la sua vita prima di lei. Lei si illude di essere la migliore, quella che sa e capisce, la libertà totale e l’amore vero e vissuto. Ma è davvero così? Mentre Elena si crogiola in una quotidianità che è solo apparente, Maria con un falso profilo la contatta. Sembrano confidenze tra due donne, si raccontano ognuna il proprio uomo. Solo che l’uomo è uno solo, per una quando era giovane, per l’altra di trent’anni più vecchio, con differenze e similitudini…. E allora:
“Se un’altra donna ti dice qualcosa sull’uomo che ami, deve farsi attraversare dallo stesso dolore che provi tu, non può restarne fuori o argomentare con distacco. Da un uomo è accettabile, da una donna no, perché è un’altra te stessa.”
Si apre, così facendo, una finestra sui sentimenti che è
“un gioco di specchi che racconta guerre silenziose, feroci confronti generazionali e improvvisi gesti di dolcezza. Perché anche nel peggiore dei sabotaggi, in fondo, si può nascondere la chiave per salvarsi.”
Con una lingua tagliente ed affilata, Cristina Comencini racconta una storia di donne, di chi è “l’altra”, confine labile e finissimo, cui si finisce ben presto di perdere il filo. Un romanzo piatto, poco sentito, a tratti ingannevole, che non porta da nessuna parte. L’uomo è sullo sfondo, ma lui è capace di sentire e di amare. Non esiste che nella lotta tra le due, ma è una presenza ai margini. E’ una catena fallimentare che non trasmette al lettore che angoscia e sgomento. Mi aspettavo una lucida ed impietosa analisi dei sentimenti, magari con una vittoria eclatante dell’amore. Nulla di tutto questo. Solo un vicendevole sabotaggio, piatto ed ostico. Unica salvezza: il linguaggio raffinato ed elegante.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2
Ordina 
Ciao, Ornella. Conosco l'autrice solo come regista. Non c'è nulla che mi spinga a leggere un suo libro. Vedo che almeno questo non merita affatto.
In risposta ad un precedente commento
ornella donna
11 Gennaio, 2021
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Emilio,
purtroppo questo libro merita solo per la prosa raffinata e curata. La storia non sta in piedi, mi aspettavo uno scavo escatologico profondo che invece non c'è. solo queste due che parlano della stessa persona prendendosi in giro vicendevolmente. non mi ha lasciato proprio nulla....
2 risultati - visualizzati 1 - 2

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tre gocce d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il rogo della Repubblica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'inverno dei Leoni. La saga dei Florio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Yoga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grido della rosa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una rosa sola
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I demoni di Berlino
Valutazione Utenti
 
4.8 (2)
L'uomo del bosco
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri