Saggistica Scienza e tecnica Nati per credere
 

Nati per credere Nati per credere

Nati per credere

Saggistica

Editore

Casa editrice

La teoria darwiniana dell'evoluzione rappresenta uno dei maggiori successi scientifici di ogni tempo; eppure molte persone che non si occupano di scienza a livello professionale la rifiutano e mostrano invece di credere in varie forme di creazionismo. Sembra, come ha osservato Richard Dawkins, che il nostro cervello sia stato specificamente "progettato" per fraintendere il darwinismo e che l'ipotesi di una "mente creatrice superiore" sia per l'uomo più attraente e naturale. In questo volume uno psicologo cognitivo, un filosofo della scienza e un neuroscienziato intrecciano le proprie riflessioni e le proprie esperienze di ricerca per offrire al lettore una tesi affascinante: il meccanismo evolutivo ha fatto sì che credere nel sovrannaturale sia diventato una parte integrante dei nostri normali processi cognitivi. La mente umana si è infatti evoluta, un adattamento biologico importantissimo.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.1
Stile 
 
3.0  (2)
Contenuti 
 
5.0  (2)
Approfondimento 
 
4.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Nati per credere 2014-06-30 20:03:59 FabCat
Voto medio 
 
4.2
Stile 
 
3.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
FabCat Opinione inserita da FabCat    30 Giugno, 2014
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Dio esiste o non esiste? Non è questo il problema.

Quando Darwin si trovò a difendere la sua teoria dell’evoluzione lo fece sempre con un forte senso di rispetto nei confronti dei suoi avversari creazionisti, anticipando perfino le loro obiezioni e argomentando con estrema sensibilità. Era consapevole che decenni di ricerche, per quanto articolate e approfondite fossero, non sarebbero bastati a evitare gli attacchi che idee e convinzioni radicate da millenni avrebbero lanciato. Darwin sapeva già allora che è proprio la struttura stessa del cervello umano a rifiutare concetti come la selezione naturale, o a cercare un’intenzionalità per qualsiasi evento, anche per quello più casuale.

Con lo stesso spirito pacato e mai irriverente, tre docenti universitari si alternano nell’esporre attraverso studi, ricerche e moltissimi, sorprendenti esperimenti scientifici, i motivi secondo i quali la religione e le credenze sovrannaturali accompagnano la storia dell’uomo da più di ventimila anni.

Il risultato è davvero affascinante, per esempio scopriamo che già a pochi mesi i bambini per istinto riconoscono se un oggetto in movimento contraddice una legge della fisica come la gravità. Oppure che l’altruismo è un dono innato nell’uomo come in altri animali, o ancora che il comportamento dell’uomo è condizionato da automatismi che risalgono alla Preistoria.

A differenza di altri autori, come Augias o Ehrman, questo saggio non affronta le contraddizioni storiche dei testi sacri, o la domanda se Dio esista oppure no; ma piuttosto racconta con un linguaggio scientifico quasi sempre abbastanza semplice e scorrevole i motivi per i quali in una mente evoluta come la nostra è così radicata la credenza nell'irrazionalità, oppure perché esiste la superstizione. Un percorso davvero attuale che può rivelare tante sorprese su chi eravamo e su chi siamo oggi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
Nati per credere 2009-06-24 10:39:49 francesco giberti
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
3.0
Contenuti 
 
5.0
Approfondimento 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Opinione inserita da francesco giberti    24 Giugno, 2009

nati per credere

Un libro scomodo ed importante per la divulgazione e per promuovere il metodo scientifico di indagine, per superare comodi pregiudizi condivisi e conformismi ideologici.

Pone seri problemi esistenziali e non indulge in soluzioni consolatorie. Sconsigliato ai depressi!

Temo per gli autori che non sarà un successo editoriale e me ne dispiace, ma la risposta è già nel titolo.

Lo stile e la organizzazione dei capitoli non sono ineccepibili e forse risentono della scrittura a sei mani (se ciscuno ha utilizzato un P.C.!)

Per esempio, dal punto di vista stilistico, a me è risultato fastidioso l'uso ossessivo del termine "inferenza" con tutti i suoi derivati, sostantivi e verbi. D'accordo che il termine è mutuato dalla logica (più che dal latino) ed ha un significato specifico, ma è brutto e riproporlo molte decine di volte appesantisce il testo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
- le opere fondamentali di Darwin<br />
- riviste come "Scienza e paranormale" del C.I.C.A.P. sul "disegno intelligente"<br />
- I testi "religiosi" di P. Odifreddi<br />
- "Inchiesta su Gesù" e "disputa su Dio"<br />
rispetivamente di Augias-Pesce e Augias-Mancuso<br />
- "istinto di morte e conoscenza" M.Fagioli
Trovi utile questa opinione? 
00
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La casa senza ricordi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Léon
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Per niente al mondo
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Figlia unica
Valutazione Utenti
 
3.0 (2)
Il codice dell'illusionista
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
La gita in barchetta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grembo paterno
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Un matrimonio non premeditato
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La felicità del lupo
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.5 (2)
Billy Summers
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Smarrimento
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Galatea
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri