Narrativa italiana Romanzi Il primo giorno della mia vita
 

Il primo giorno della mia vita Il primo giorno della mia vita

Il primo giorno della mia vita

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Emily, Aretha e Daniel hanno ognuno un motivo per essere stanchi di esistere. Napoleon no, in realtà, eppure è più determinato degli altri a farla finita. Un attimo prima che compiano un gesto irrevocabile, uno sconosciuto li convince a stringere un patto: per sette giorni gli mostrerà come continua la vita in loro assenza, come reagiscono amici e parenti; dopo li riporterà al punto di partenza e potranno decidere. Per i quattro comincia così un breve e surreale viaggio nel futuro che li legherà in modo indissolubile e, tra nostalgia della felicità, episodi comici e momenti drammatici, li costringerà a guardare sé stessi e gli altri in modo diverso. Lo sconosciuto sarà capace di farli di nuovo innamorare della vita quando ormai credevano di aver toccato il fondo?



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
3.5  (2)
Contenuto 
 
2.5  (2)
Piacevolezza 
 
2.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il primo giorno della mia vita 2019-09-17 14:47:08 violetta89
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
violetta89 Opinione inserita da violetta89    17 Settembre, 2019
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

manca l'originalità

Un uomo si trova su un ponte e sta per buttarsi giù, quando improvvisamente compare un altro uomo che inizia a incalzarlo domandandogli se è sicuro che stia facendo la cosa giusta, gli chiede 7 giorni per provare a convincerlo a ripensarci, ad un certo punto sembra anche che quest'uomo cammini nel vuoto. Come si fa a dirgli di no? Tentare non nuoce. Così inizia questo libro di Paolo Genovese che prosegue seguendo i 7 giorni seguenti durante i quali l'aspirante suicida e i suoi compagni di viaggio, anche loro aspiranti suicidi, vivranno emozioni molto intense e combatteranno contro i loro demoni interiori. Chissà cosa decideranno di fare alla fine di questo viaggio...
Purtroppo sin dalla prima pagina la trama di questo libro mi ricordava molto un libro di Hornby, "Non buttiamoci giù": anche lì vi erano quattro aspiranti suicidi che si danno del tempo per provare a cambiare idea insieme. E' vero non c'è l'elemento soprannaturale ma l'idea di fondo è più o meno la stessa e quindi mi è sembrato di rileggere qualcosa di già letto.
L'ambientazione sembra una sceneggiatura molto americana, i personaggi, le loro vite, New York da sfondo sembrano proprio pronte per diventare un film (d'altronde l'autore questo fa nella vita).
Nonostante il libro sia leggibile e scorrevole, non sono riuscita a togliermi dalla testa il fatto che questa trama fosse troppo simile all'altro e questo non mi ha convinto.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il primo giorno della mia vita 2018-06-28 23:06:38 Patrizia
Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Opinione inserita da Patrizia    29 Giugno, 2018

Cinematografico

Finito pagg. 301 "Il primo giorno della mia vita" di Paolo Genovese.

Più che leggere un libro, è come se avessi visto un film americano, di quelli del genere "Una settimana da Dio".

Si legge velocemente come se, appunto, si vedesse un film con effetti speciali e battute classiche della quotidianità newyorkese.
Ben scritto, fluido, stile cinematografico, moderno.

Una favola sull'unicità di ogni essere, della vita e del tempo;  la filosofia moderna che si basa nell'apprezzare le piccole cose, gesti, parole, sensazioni in mondo che va di corsa e che, per assurdo,  deve andare di corsa per apprezzarle.

Vivere assaporando gli attimi di felicità fra le macerie dei dolori, delle sconfitte, delle disillusioni, sapendo che la morte non è mai stata in grado di fermare la vita nella sua complessità

Non entrerà  negli scaffali della letteratura senza tempo ma un posto nella mensola di una comune libreria se lo merita.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Si vuole due ore piacevolmente, senza impegno
Trovi utile questa opinione? 
80
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Echi in tempesta. L'Attraversaspecchi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il borghese Pellegrino
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il dolce domani
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La congregazione
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La strada di casa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.5 (2)
Questa tempesta
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Giura
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'enigma della camera 622
Valutazione Utenti
 
3.8 (2)
La nostra folle, furiosa città
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le imperfette
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Kaddish.com
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fiore di roccia
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.6 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri