Narrativa italiana Romanzi Questione di Costanza
 

Questione di Costanza Questione di Costanza

Questione di Costanza

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Verona non è la mia città. E la paleopatologia non è il mio mestiere. Eppure, eccomi qua. Com'è potuto succedere, proprio a me? Mi chiamo Costanza Macallè e sull'aereo che mi sta portando da Messina alla città del Veneto dove già abita mia sorella, Antonietta, non viaggio da sola. Con me c'è l'essere cui tengo di più al mondo, sedici chili di delizia e tormento che rispondono al nome di Flora. Mia figlia è tutto il mio mondo, anche perché siamo soltanto io e lei... Lo so, lo so, ma è una storia complicata. Comunque, ce la posso fare: in fondo, devo resistere soltanto un anno. È questa la durata del contratto con l'istituto di Paleopatologia di Verona, e io - che mi sono specializzata in anatomia patologica e tutto volevo fare tranne che dissotterrare vecchie ossa, spidocchiare antiche trecce e analizzare resti centenari - mi devo adattare, in attesa di trovare il lavoro dei sogni in Inghilterra. Ma, come sempre, la vita ha altri programmi per me. Così, mentre cerco di ambientarmi in questo nebbioso e gelido inverno veronese, devo anche rassegnarmi al fatto che ci sono delle scelte che ho rimandato per troppo tempo. Ed è giunto il momento di farle. In fondo, che ci vuole? È questione di coraggio, è questione di intraprendenza... E, me lo dico sempre, è questione di Costanza.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
3.8
Stile 
 
3.5  (2)
Contenuto 
 
3.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Questione di Costanza 2020-01-18 10:07:47 ornella donna
Voto medio 
 
3.5
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
4.0
ornella donna Opinione inserita da ornella donna    18 Gennaio, 2020
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Un titolo ambivalente

Alessia Gazzola, dopo aver firmato con successo i libri con protagonista Alice Allevi, torna in libreria con una nuova protagonista femminile: Costanza Macallè, in Questione di Costanza. Il titolo, volutamente ambivalente, gioca bene su due opposti fronti. Uno fa riferimento al nome della protagonista e il comportamento che adotta nella sua esistenza; dall’altra può tradursi con il significato di portare pazienza, attendere il destino. Già perché Costanza Macallè è una donna particolare. Ha appena ottenuto un contratto di lavoro con l’istituto di Paleopatologia di Verona, dopo aver superato un concorso, ed essere arrivata seconda in graduatoria … con due sole partecipanti! Il lavoro è precario, ma è pur sempre qualcosa. Lei, ragazza madre di Flora, dolce esserino di sedici kili, ha la responsabilità di una figlia da crescere e non è poco. Così lascia l’assolata Sicilia per recarsi nella oscura e brumosa Verona per iniziare una nuova avventura. Riuscirà, intanto, a rintracciare anche il padre della piccola Flora, assicurando alla piccola un po’ più di stabilità? E la storia illegittima tra Biancofiore di Honestaufen e Aldegar Von Dannemnerg cosa racconta agli studiosi, così tanti anni dopo?
Un libro fresco, travolgente, che ricorda da vicino quelli in cui era protagonista Alice Allevi. Un romanzo che è viva espressione di molti generi: dal romanzo storico alla commedia, al genere rosa. Ma è anche un libro che parla di attualità, della precarietà lavorativa di molti giovani d’oggi, di difficoltà sentimentali. Una lettura che ci emoziona e a cui ci si approccia con rinnovata simpatia come in altri libri firmati da questa autrice.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore
Questione di Costanza 2019-11-18 10:19:28 Tatiana77
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Tatiana77 Opinione inserita da Tatiana77    18 Novembre, 2019
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Costanza, tra la Paleopatologia e la piccola Flora

Pensato come il primo di una trilogia, è un romanzo dal ritmo lento e su più piani di lettura: la vita quotidiana della protagonista tra il nuovo lavoro in Paleopatologia che sta cercando di farsi piacere e la vita famigliare insieme a sua figlia Flora di tre anni e a sua sorella Antonietta, e il secondo piano di lettura è quello relativo a Marco, di cui non vi svelerò nulla di più, e poi c’è il Medioevo e l’epoca di Federico II in Italia in particolare, vista attraverso le indagini e gli incisi storici che l’autrice pone tra un capitolo e l’altro. Nella vita quotidiana la presenza della piccola Flora vivacizza la storia, lo stile è il solito e quindi ironico e piacevole, le indagini storiche sono ben condotte. Il Medioevo in realtà è di contorno alla vita quotidiana della protagonista, non è il centro della vicenda con le sue avventure e le sue storie d’amore, qui si è voluto fare un mix tra le due cose che non sempre è riuscito bene, anche se anche la parte storica è interessante. Lo consiglio agli amanti di Alessia Gazzola, ma anche a quelli che non hanno ancora letto niente della sua produzione, vi piacerà, anche se c'è un po' di verve in meno rispetto alla serie su Alice e al romanzo su Emma la tenace stagista.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
gli altri di Alessia Gazzola
Trovi utile questa opinione? 
90
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gli ultimi giorni di quiete
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Dimmi che non può finire
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
I delitti della salina
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tempi duri
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La seconda spada. Una storia di maggio
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desideri deviati. Amore e ragione
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
L'altra donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La morte è il mio mestiere
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Il teatro dei sogni
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cose che succedono la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Midnight sun
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Jane va a nord
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri