Altrimenti muori Altrimenti muori

Altrimenti muori

Letteratura straniera

Editore

Casa editrice


Nick Daniels sta per realizzare l’intervista più importante della sua breve ma intensa carriera di giornalista. L’occasione è ghiotta: dopo un lungo periodo di silenzio l’ex campione dei New York Yankees Dwayne Robinson rivelerà in esclusiva alla prestigiosa rivista Citizen le ragioni di un repentino e incomprensibile ritiro. Ma il giorno dell’intervista, al tavolo di uno dei ristoranti più in voga di Manhattan, le cose non vanno affatto per il verso giusto. Appena Nick Daniels accende il registratore, nel tavolo a fianco si consuma un atroce omicidio sotto gli occhi esterrefatti dell’intera sala. Comincia così per Nick Daniels, involontario testimone-chiave, un’inaspettata discesa agli inferi innescata da un indizio che si rivelerà quanto mai subdolo. E foriero di imprevisti.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Altrimenti muori 2013-12-06 16:27:41 Pupottina
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Pupottina Opinione inserita da Pupottina    06 Dicembre, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Da leggere, ALTRIMENTI MUORI

“Le storie a lieto fine non mi hanno mai entusiasmato granché. Non che io sia un pessimista assoluto. Ma ho scoperto che, di solito, qualsiasi cosa valga la pena di preservare gelosamente ha un prezzo. Nel caso specifico, un prezzo esorbitante.”

James Patterson, padre letterario della serie di romanzi con lo psicologo Alex Cross, è tra i miei autori preferiti e piace tantissimo anche a tanti altri lettori. Proprio per questo motivo, è lo scrittore più venduto del mondo. Ma al di là dei conteggi sulle copie vendute, i suoi bestseller parlano da soli. Coinvolgono il lettore e lo trattengono, in una prolungata scarica di adrenalina, dalla prima all’ultima pagina, grazie al suo stile serrato e alle storie avvincenti. Lo stile, che definisco “proprio di Patterson”, fatto di una catena inesauribile di colpi di scena e rivelazioni, non cambia, è sempre riconoscibilissimo, anche quando, di volta in volta, scrive romanzi a quattro mani con svariati co-autori. In ALTRIMENTI MUORI, a collaborare con Patterson, è Howard Roughan. Sicuramente, l’apporto non è fifty-fifty, ma non ci importano le percentuali. A contare è ciò che rende fantastico questo ennesimo thriller pattersoniano. Gli elementi, che portano al successo di ALTRIMENTI MUORI, sono: il titolo italiano, che è più di un avvertimento, è un vero e proprio invito a leggerlo (e che rivela meno della trama rispetto a quello originale); la copertina italiana, l’occhio che ti aggancia da qualsiasi scaffale o vetrina e ti dice “Ci sono”, “Leggimi”; il protagonista Nick Daniels, un giornalista che, essendo la voce narrante, ne trasmette lo stile preciso, efficace, ironico; la storia personale del protagonista e tutto ciò che ruota intorno al suo lavoro, la sua famiglia, i suoi hobby, ecc.; un killer spietato, un cattivissimo, in piena regola, che resta memorabile ("L'assassino sapeva il fatto suo, per usare un'espressione decisamente sottotono."); la mafia, trapiantata in America, onnipresente, minacciosa e dominante, sulle vicende in cui Nick si ritrova coinvolto; la passione erotica che non si sazia, ma dissemina sesso, gelosia e tradimenti tra i capitoli; i soldi e gli affari sporchi che coinvolgono anche gli insospettabili; e infine le cospirazioni per il potere, quasi sempre presenti nei romanzi di Patterson ("Quello lì è uno che vede cospirazioni dappertutto. Mi sembrava di essere a tavola con Oliver Stone.").
Nick è al ristorante per un’intervista, quando un sicario uccide brutalmente l’uomo seduto al tavolo accanto al suo. È un testimone perfetto ed è in pericolo, come tutti coloro che gli stanno vicino ("State attenti. Mi raccomando. Quelli che mi stanno intorno hanno il brutto vizio di morire."). Nelle ore successive, per lui cambia tutto e solo James Patterson poteva arrivare a narrarci splendidamente, in modo impeccabile e con un ritmo sempre avvincente, imprevedibile, ricco di suspense e colpi di scena, le settimane a seguire di questo involontario testimone-chiave, che si dovrà destreggiare fra falsi amici, gente corrotta e sicari super addestrati.
Patterson quasi quasi lo preferisco nei romanzi fuori dalle serie, autonomi o stand alone.

Un tocco della simpatia di Patterson è percepibile in un semplice scambio di battute dei suoi personaggi.
"Qualche volta ci capita di dare una mano per i romanzi della serie di Alex Cross."
"Mai letti" dissi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
"Il maestro" e la serie di romanzi di Alex Cross
Trovi utile questa opinione? 
240
Segnala questa recensione ad un moderatore

 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri