La macchia del peccato La macchia del peccato

La macchia del peccato

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

Sono passati sei mesi da quando Suzanne è scomparsa nel nulla. Una notte non è rientrata a casa dal lavoro e, da allora, è come se non fosse mai esistita: nessuna notizia, nessun indizio su cosa le sia capitato, tantomeno una richiesta di riscatto. E da sei mesi, suo marito, il commissario Franck Sharko, vive perseguitato dai sensi di colpa, sordo ai richiami del mondo e cieco a qualsiasi luce di speranza. Ma la realtà non si lascia cancellare e irrompe nella vita di Sharko sotto forma di una donna prima mutilata, poi uccisa e infine disposta come una macabra opera d’arte. È solo la prima vittima di una lunga serie, firmata da un assassino tanto perverso quanto intelligente. Un assassino che non ha paura di mettersi in contatto con il commissario, perché sopra ogni altra cosa desidera essere apprezzato per la sua mente superiore, per la sua raffinata crudeltà. E Sharko non si sottrae a quel rapporto, anzi ne è affascinato in modo quasi morboso. Così il gioco si dipana, serrato e feroce, tra le cave di granito in Bretagna e i bassifondi di Parigi, in un alternarsi di paure e di miraggi, di sfide e di tracce. Perché soltanto un uomo sull'orlo della follia può capire fin dove si può spingere la follia incarnata.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.5  (2)
Contenuto 
 
4.5  (2)
Piacevolezza 
 
4.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La macchia del peccato 2012-04-10 18:57:44 Pelizzari
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    10 Aprile, 2012
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Diavolo rosso

Thriller scioccante, che si snoda attraverso il mondo del male, tra i bassifondi della morale, negli ambienti sadomaso e tra appassionati di bondage e pervertiti che trovano in internet tutto ciò che di più sordido esiste. L'assassino agisce secondo motivazioni che vanno al di là del semplice atto dell'uccidere. E il nostro commissario, che è alla caccia di questo serial killer, spinto anche da ragioni molto personali, arriva a un punto in cui non ha più paura di morire, ma ha paura di non conoscere la verità. L'intreccio narrativo è veramente appassionante, i ritmi sono molto alti e lo stile rende in modo splendido il senso di follia allo stato puro, che permea queste pagine. E' resa molto bene l'attrazione smodata per il morboso, oltremodo spinta nel nostro mondo di oggi. Ed è ben disegnato l'assassino, capace di trasformare il peggio in qualcosa di inaudito, utilizzando un unico colore, quello del sangue.

Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
La macchia del peccato 2011-11-20 14:02:04 aeglos
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
aeglos Opinione inserita da aeglos    20 Novembre, 2011
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

SCOPRIRE L'ASSASINO E' FACILE!

Un libro che mi è stato consigliato da chi di thriller se ne intende. Già dalle prime pagine questo libro è per chi è forte di stomaco, scritto molto minuziosamente, impeccabile nei dettagli, forte nelle descrizioni. Anche la trama e i personaggi sono ben costruiti, con colpi di scena che sicuramente non mancano. Solo il finale lascia un pò a desiderare, con varie domande alle quali nessuno potrà mai rispondere. Non perchè si tratta di un finale aperto, ma perchè ci si chiede come certe cose sono potute avvenire, o alcune parti che sembrano dire "Dovevo in qualche modo finire e non ho avuto altre idee". E, per chi è veramente un esperto di libri-killer, penso sia facile già a metà libro scoprire chi sia l'assassino, anche se , nel continuare il libro,non viene menzionato come tale. Solo un'astuta attenzione da parte del lettore lo scoverà!!!!Nel complesso, comunque, è stata una bella lettura!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Thriller
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.6 (2)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La spiaggia degli affogati
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri