Narrativa straniera Gialli, Thriller, Horror Quaranta modi per dire dolore
 

Quaranta modi per dire dolore Quaranta modi per dire dolore

Quaranta modi per dire dolore

Letteratura straniera

Classificazione

Editore


La scomparsa di quattro adolescenti mette in moto una vasta indagine ad Algonquin Bay, in Ontario. La polizia è sul punto di arrendersi, fatta eccezione per l'agente investigativo John Cardinal, che paga con l'allontanamento dalla Squadra omicidi la sua testardaggine nel voler gettare luce sulla vicenda.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (1)
Contenuto 
 
3.0  (1)
Piacevolezza 
 
3.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Quaranta modi per dire dolore 2013-02-07 18:59:06 GLICINE
Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
GLICINE Opinione inserita da GLICINE    07 Febbraio, 2013
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

IL "GUSTO" DELLA TORTURA

Primo libro che leggo di Blunt, romanziere e sceneggiatore, non di recente uscita (2001).
Quasi 400 pagine che si leggono speditamente. Ad un’analisi superficiale, lo scheletro della vicenda sembra sia comune alla maggioranza dei libri del genere; in realtà la storia si sviluppa su più fronti e non è così scontata, ci sono particolari tratti di alcuni personaggi che definirei finezze…
Siamo ad Algonquin Bay nell’Ontario, freddo polare, tutto è ricoperto da neve e ghiaccio, su un piccolo isolotto nel bacino di un lago ghiacciato viene rinvenuto il cadavere di una ragazzina, Katie Pine, scomparsa da tempo, congelato e barbaramente mutilato.
I “buoni” sono rappresentati da una coppia di Investigatori particolare; lui John Cardinal, bravo nel suo lavoro, sposato con Catherine spesso ricoverata in cliniche per curare la grave sindrome depressiva che la affligge, ha una figlia al college negli Stati Uniti.
Lei, Lise Delorme, bella e giovane agente in forze alle Indagini Speciali, affidata ora a Cardinal per investigare in merito a questo brutale delitto.
Come mai proprio ora viene affiancata a Cardinal una figura delle Indagini Speciali? Forse sta indagando su di lui sotto copertura? Cosa potrà mai nascondere John Cardinal?
Nel frattempo viene rinvenuto in una casa abbandonata il cadavere di un altro ragazzino anch’esso orrendamente mutilato. Nel piccolo centro di Algonquin Bay possibile che si aggiri indisturbato un serial killer?
Altro filone della storia che corre parallelamente alle indagini è il serial killer stesso, alle prese con la terza potenziale vittima. Viene descritta la casualità dell’incontro, la decisione improvvisa di porre in essere il rapimento e la prigionia del giovane….
La vicenda è ben descritta, come le ambientazioni, i personaggi sia principali che secondari si muovono con padronanza sulle varie scene, l’unica pecca, a mio parere, risulta essere che non vengono sondate profondamente le caratteristiche psicologiche del carnefice, il suo vissuto, tutto quello che ha portato Fraser ad essere l’assassino disturbato che è…… Ma siamo proprio sicuri che sia solo lui il carnefice? Siamo proprio sicuri che la storia sia tutta qui?
Blunt si è rivelato un discreto scrittore ed un ottimo sceneggiatore a mio avviso.
Buona lettura!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Del nostro meglio
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La vita intima
Valutazione Utenti
 
2.5 (2)
La libreria dei gatti neri
Valutazione Redazione QLibri
 
2.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Caminito. Un aprile del commissario Ricciardi
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Un giorno come un altro
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Bell'abissina
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quel tipo di ragazza
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Schiava della libertà
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Ombre
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
I ragazzi di Biloxi
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
La vendetta del ragno
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Piccole cose da nulla
Valutazione Utenti
 
3.5 (3)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Il gioco del killer
Il lungo addio
La mia bottiglia per l'oceano
I ragazzi di Biloxi
La stella del deserto
Il segreto di Inga
Le ombre
Il treno per Istanbul
Un cuore nero inchiostro
Agatha Raisin. Campane a morto
Il caso Agatha Christie
La casa nell'ombra
Fairy Tale
Trappola di sangue
Niente orchidee per Miss Blandish
Brave ragazze, cattivo sangue