Sacrificio a Moloch Sacrificio a Moloch

Sacrificio a Moloch

Letteratura straniera

Classificazione

Editore

Casa editrice

A Lainio, piccolo centro nell'estremo nord della Svezia, viene abbattuto un orso: nel suo stomaco i cacciatori trovano un pollice umano. Passano pochi mesi, e in una casa ai margini del centro abitato una donna viene brutalmente uccisa con un forcone. Al contrario della polizia, Rebecka Martinsson non crede al delitto di gelosia e decide di indagare: una serie di morti archiviate come accidentali ha colpito negli anni la famiglia della vittima, e tutto sembra avere inizio in un passato ormai lontano. Era il 1914, e Kiruna con le sue miniere di minerali si preparava a vendere preziose materie prime ai paesi coinvolti nella Guerra imminente.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
3.3
Stile 
 
3.3  (3)
Contenuto 
 
3.3  (3)
Piacevolezza 
 
3.3  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Sacrificio a Moloch 2013-12-10 19:27:01 Tanu
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Tanu Opinione inserita da Tanu    10 Dicembre, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

A cavallo di due secoli

Asa Larsson si conferma sugli ottimi livelli dei precedenti, anche se "Finchè sarà passata la tua ira" resta inarrivabile. La trama si snoda tra due periodi storici con protagonisti i membri della sfortunata famiglia oggetto di morti violente. Rebecka Martinsson viene esclusa dall'indagine ma tornerà protagonista per arrivare ad individuare l'insospettabile assassino. Un libro gradevole che scorre velocemente e che ci racconta anche l'interessante storia della Svezia durante la guerra mondiale. Gli amanti della Larsson non possono farsi mancare questo libro nella loro collezione.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Asa Larsson, thriller scandinavi
Trovi utile questa opinione? 
50
Segnala questa recensione ad un moderatore
Sacrificio a Moloch 2013-02-18 07:24:25 grego
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
5.0
grego Opinione inserita da grego    18 Febbraio, 2013
  -   Guarda tutte le mie opinioni

il quinto episodio delle avventure di Rebecka

Asa Larsson non delude. Al quinto libro mantiene la capacità di scrivere libri decisamente avvincenti. Dopo il capolavoro "finchè sarà passata la tua ira", proseguono le vicende personali e lavorative di Rebecka Martinsson. Ma anche si ritrovano i vecchi personaggi, con le loro peculiarità distintive, e nuovi, sempre in grado di lasciare qualcosa al lettore. Trama imprevedibile, da leggere con il fiato sospeso, piccoli spaccati di vita nordica, personaggi cui affezionarsi e con cui talvolta sorridere.
A margine, ma estremamente piacevole, un evidente amore per gli animali, che la porta a descriverli come solo chi li ama e li conosce può fare... i cani di questo libro, ma anche i lupi di "sangue versato" per dirne qualcuno.
Bello. Chi ama il buon thriller e la buona scrittura non resterà deluso.
Aspettiamo il prossimo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi ha amato i libri di Sjöwall-Wahlöö e di Alicia Giménez-Bartlett
Trovi utile questa opinione? 
60
Segnala questa recensione ad un moderatore
Sacrificio a Moloch 2013-02-06 13:06:59 Pelizzari
Voto medio 
 
1.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
1.0
Pelizzari Opinione inserita da Pelizzari    06 Febbraio, 2013
Top 10 opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Fettine di renna con mirtilli rossi

Mi ero appassionata a quest'autrice, che nelle sue prime quattro opere era stata capace di conquistarmi, con la sua capacità narrativa, con la caratterizzazione dei suoi personaggi, sia Rebecka che Anna-Maria, con la natura incontaminata del Nord a fare da sfondo alle sue storie davvero ricche di suspence. In questo libro devo invece dire che mi ha delusa ed annoiata, come se non fosse più lei. I personaggi sono disgregati, la vicenda umana che si svolge alternata tra il presente ed il passato, analizzando una famiglia ed i suoi antenati e quanto sono stati colpiti da crimini efferati, non attira. L'unica cosa che attira è l'aspetto gastronomico quando vengono descritti piatti tipici del Nord, come le fettine di renna affumicata con composta di mirtilli rossi. Ma direi che è un elemento proprio insufficiente per consigliare la lettura di questo quinto caso. Da dimenticare. Speriamo nel sesto.

Trovi utile questa opinione? 
180
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
L'ossessione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il suo freddo pianto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Tre gocce d'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il rogo della Repubblica
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'inverno dei Leoni. La saga dei Florio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Yoga
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il grido della rosa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una rosa sola
Valutazione Redazione QLibri
 
1.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
I demoni di Berlino
Valutazione Utenti
 
4.8 (2)
L'uomo del bosco
Valutazione Utenti
 
2.8 (1)
Il vizio della solitudine
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri